Demon Slayer: cosa aspettarsi dal film d'animazione

La serie animata di Demon Slayer è finalmente giunta su Netflix, e nel frattempo si attende di sapere quando si potrà vedere anche il film d'animazione che ha superato ogni record in Giappone.

Shueisha/Ufotable Demon Slayer Mugen Train

L’anime di Demon Slayer è ormai giunto su Netflix. La prima stagione conta in totale 26 episodi e siamo sicuri che molti appassionati di anime si staranno già dando al binge watching della nuova serie animata. Abbiamo già parlato molto nel dettaglio sui motivi che hanno reso la serie un successo in Giappone, adesso è il momento di guardare oltre alla prima stagione e soddisfare la curiosità di chi vuole sapere cosa succederà a Tanjiro e ai suoi compagni dopo il finale della prima serie.

L’anime infatti ha visto uscire come sequel non una seconda stagione, ma un film d’animazione sempre a opera del talentuoso studio Ufotable, chiamato Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba The Movie: Mugen Train. Il film è uscito in Giappone lo scorso 16 ottobre, e a quasi quattro mesi dalla sua uscita ha raggiunto la ragguardevole cifra di 350 milioni di dollari guadagnati solo in patria, senza contare le uscite in altri paesi. Nel paese del Sol Levante il film ha infranto ogni record possibile, diventando il più visto in assoluto schiacciando Titanic e superando anche La Città Incantata di Hayo Miyazaki, che per 19 anni ha detenuto il record di film con i maggiori incassi.

In Italia Dynit, che si è occupata del doppiaggio dell’anime, ha già annunciato lo scorso ottobre che porterà il film anche nel nostro paese. Purtroppo è difficile dire quando sarà possibile vederlo a causa della pandemia che continua a essere un problema per il mondo del cinema. Nel frattempo vediamo di soddisfare qualche curiosità di chi vuole conoscere meglio il destino dei personaggi di Demon Slayer.

Dove siamo arrivati

Shueisha/UfotableDemon Slayer protagonisti

Attenzione, se non avete ancora finito di vedere la prima stagione di Demon Slayer non andate oltre, si accennerà al finale della serie animata e anche su alcuni avvenimenti che avverranno nel film (tranquilli non vi sveleremo punti importanti della trama di questo), dunque proseguite solo se avete già visto la serie o non temete spoiler alcuno.

La prima stagione di Demon Slayer ha una prima parte molto introduttiva, dove assistiamo al percorso di Tanjiro nel suo addestramento per diventare Demon Slayer, fino all’incontro con coloro che diventeranno i suoi inseparabili compagni, anch’essi cacciatori di demoni. La prima grossa missione fatta da Tanjiro, Zenitsu e Inosuke li vede trovarsi contro una famiglia di demoni, tra cui Rui, uno dei membri delle Dodici Lune Demoniache, ossia i 12 demoni più forti sotto gli ordini diretti di Muzan Kibutsuji, il signore di tutti i demoni. Lo scontro che segue è molto violento ma alla fine Tanjiro e i suoi compagni riescono a prevalere grazie anche all’intervento dei rinforzi, con anche alcuni dei pilastri dell’organizzazione dei cacciatori di demoni. I pilastri sono i membri più forti dell’organizzazione e Tanjiro viene chiamato a incontrare il capo dei cacciatori di demoni in un incontro in cui conoscerà tutti e nove i pilastri.

Nonostante l’incontro un po’ burrascoso a causa della scoperta del suo segreto, ossia che Nezuko è un demone, il capo dell’organizzazione, Kagaya Ubuyashiki dà il suo benestare vedendo qualcosa in Tanjiro che gli altri cacciatori non hanno. Il protagonista, insieme a Inosuke e Zenitsu, passa poi un po’ di tempo al quartier generale dell’organizzazione per riprendersi dalle ferite e nel frattempo allenarsi per diventare più forte. Sul finire della serie il trio, ormai guarito e diventato più forte, è pronto per partire verso una nuova missione d’allenamento dove si uniranno al pilastro delle fiamme, Kyojuro Rengoku.

La trama del film di Demon Slayer

Shueisha/UfotableDemon Slayer film

Mugen Train, che può essere tradotto come il Treno dell’Infinito, riprende direttamente dalla fine dell’anime. Tanjiro, sempre insieme a Nezuko, Zenitsu e Inosuke sono mandati a fare da supporto al pilastro Rengoku, specializzato nelle tecniche di fuoco. Tanjiro vuole inoltre chiedergli se ha qualche informazione sulla misteriosa tecnica utilizzata da lui stesso contro Rui, il demone delle 12 lune demoniache. Il gruppo si dirige dunque a indagare su un treno dove sono spariti senza lasciare traccia ben 40 altri cacciatori di demoni e diversi passeggeri.

Il gruppo finisce però nelle grinfie di un altro membro delle Dodici Lune Demoniache: Enmu, il numero uno delle lune minori e l’unico rimasto di questo gruppo dopo l’epurazione fatta da Muzan Kibutsuji in una delle ultime puntate dell’anime. Enmu è in grado di attaccare i suoi nemici attraverso i sogni, cosa che metterà a dura prova le abilità di Tanjiro e dei suoi amici. Ma Enmu non è l’unica minaccia presente sul treno: qualcuno di ancora più pericoloso è pronto ad agire contro il gruppo di cacciatori di demoni.

Il futuro di Demon Slayer

Shueisha/UfotableDemon Slayer pilastri

La pellicola d’animazione copre un intero arco narrativo della storia di Demon Slayer, portando a conclusione tutta la saga del Treno dell’Infinito. Cosa c’è da aspettarsi per il futuro della versione anime di Demon Slayer? Attualmente tra anime e film la storia ha coperto circa 8 volumi del manga originale. Questo vuol dire che c’è ancora moltissimo materiale da adattare dato che in totale l’opera intera è composta da 23 volumi.

Il film è stato un esperimento, dato che fino a pochi anni fa era impensabile far avanzare la storia di una serie in un film al cinema. Se pensiamo alle pellicole arrivate al cinema di Dragon Ball, One Piece, Naruto e molte altre opere simili, vediamo come queste abbiano sempre avuto storie originali, mai prese dal manga. Al massimo l’autore del fumetto poteva partecipare alla stesura della sceneggiatura per renderla più avvincente per i fan, ma non si è mai inserito nulla della storia canonica all’interno dei film. Questo veniva fatto per evitare che chi seguiva l’anime in TV avesse delle parti mancanti della storia non potendo magari vedere il film al cinema. L’unica alternativa concessa potevano essere le compilation che riassumono quanto accaduto nella serie animata andata in onda in TV, com’è ad esempio accaduto con L’Attacco dei Giganti.

I tempi però cambiano e il primo a fare questa eccezione è stato Dragon Ball Super: Broly, con una storia che si inserisce nel canone della serie Super, anche se c’è da dire che questa non è mai apparsa nel manga o nell’anime originale. Di recente anche Gintama si è aggiunto a questo strappo alla regola con il film uscito di recente in Giappone, che adatta il finale dell’opera.

Shueisha/UfotableDemon Slayer personaggi

Detto questo, e visto il successo incredibile che il film ha avuto al cinema, è molto probabile che in futuro vedremo nuovi film dedicati a Demon Slayer che probabilmente adatteranno nuove parti della storia. Ci sembra però inverosimile che la parte mancante della storia venga adattata completamente tramite film, dato che ce ne vorrebbero troppi per finire la storia e il processo di creazione di un film è molto più complesso di quello di una serie televisiva e inoltre dilaterebbe troppo i tempi. Dunque siamo convinti che presto arriverà anche una seconda stagione animata. Secondo alcuni rumor l’annuncio potrebbe arrivare molto presto e addirittura si vocifera una messa in onda per ottobre 2021. È però ancora presto per dirlo, dato che al momento di ufficiale non c’è nulla.

Visto il successo della serie però è più che certo che il futuro di Demon Slayer in versione animata è più che sicuro, resta da vedere se il prossimo progetto sarà una nuova stagione dell’anime o un nuovo film. Voi cosa ne pensate: non vedete l’ora di vedere il film di Demon Slayer anche in Italia?

Leggi anche

      Cerca