Thor: Love and Thunder, le prime immagini dal set in Australia

Il dio del tuono e della tempesta appare in forma perfetta (ovvero senza il pancione di Avengers: Endgame) e in ottima compagnia negli scatti che arrivano da Sydney e dintorni.

Jay Maidment/Marvel Studios Chris Hemsworth in una scena del film Thor: The Dark World

Dimenticate "Lebowski Thor", o "Fat Thor" come è stato amabilmente chiamato sui social. Nelle prime foto che arrivano dal set australiano di Thor: Love and Thunder, il sequel di Thor: Ragnarok dedicato all'eroe asgardiano, il dio norreno del tuono e della tempesta appare in forma perfetta.

E pazienza se i fan di Chris Hemsworth avevano iniziato ad affezionarsi a quel pancione visto in Avengers: Endgame (ci si era messa di mezzo persino una petizione del PETA per farlo dimagrire con una dieta vegana), perché gli scatti che giungono da Sydney e dintorni dicono soprattutto due cose: sono tornati gli addominali scolpiti nella pietra e i capelli lunghi.

Non solo: nel quarto film della saga Thor sarà accompagnato dai Guardiani della Galassia al gran completo. Hemsworth con il guardaroba rinnovato che chiacchiera con Chris Pratt è stata subito l'immagine più commentata e condivisa sui social.

Dal set del cinecomic Marvel diretto da Taika Waititi spuntano pure foto inedite di Sean Gunn versione Kraglin, con un'unità di controllo cibernetica attaccata alla cima della testa simile a quella di Yondu.

L'attenzione, tuttavia, si concentra su bicipiti e tricipiti del figlio di Odino.

Negli altri scatti, spiccano i costumi e Nebula che stringe in una mano... un iPhone.

Le riprese di Thor: Love and Thunder sono cominciate (non a caso) il 26 gennaio 2021, giorno del cosiddetto "Australia Day", con una vera e propria cerimonia inaugurale, affidata da Waititi ad un gruppo di ballerini nativi.

Facendo un riepilogo su cast e distribuzione nelle sale (o in streaming, staremo a vedere): il film uscirà (pandemia permettendo) il 6 maggio 2022. Chris Hemsworth è ovviamente il protagonista con Natalie Portman nei panni di Jane Foster. Con loro vedremo Tessa Thompson nel ruolo di Valchiria, Jaimie Alexander in quello di Lady Sif e Christian Bale in quello del cattivissimo Gorr il Macellatore di Dei.

Dalla squadra dei Guardiani ci saranno Chris Pratt (Peter Quill/Star-Lord), Karen Gillan (Nebula), Dave Bautista (Drax), Sean Gunn (Kraglin), Pom Klementieff (Mantis), Bradley Cooper e Vin Diesel per dare le voci (nella versione originale) a Rocket Raccoon e Groot.

Resta avvolta dal mistero la presenza di Matt Damon, che dovrebbe apparire in un ruolo non meglio specificato. Al momento, però, non ci sono conferme ufficiali in merito.

La sicurezza sul set è massima, come si può notare dalle immagini circolate sui social. Marvel Studios ha organizzato una rigida quarantena per troupe e cast e ha deciso di girare il film in Stagecraft, la tecnologia immersiva già usata da Disney e Lucasfilm per The Mandalorian che permette di ricreare un set virtuale e consente agli attori di interagire in tempo reale e in spazi chiusi e ristretti con la scenografia.

L'obiettivo della Casa delle Idee è chiudere al più presto i ciak. Love and Thunder, infatti, è già stato rimandato più volte: le riprese dovevano iniziare alla fine del 2020 con uscita fissata a novembre del 2021, ma le preoccupazioni per l'epidemia di Covid hanno indotto la produzione a ridefinire il calendario e posticipare l'arrivo di Thor nella quarta fase del MCU a maggio del 2022.

Leggi anche

      Cerca