Bushwick: trama e finale del film con Dave Bautista

Bushwick è un disaster movie statunitense del 2017 che ci mostra New York sotto attacco da parte di una misteriosa milizia armata pronta a seminare morte. Ecco la trama e l'amaro finale della pellicola.

RLJ Productions I protagonisti Dave Bautista e Brittany Snow

Cosa fareste se, improvvisamente, uscendo da una fermata della metropolitana, vi trovaste davanti alla vostra città sotto attacco da parte di forze militari sconosciute?

Questo è quello che si propone di raccontare Bushwick, una pellicola a metà strada tra thriller e disaster movie statunitense del 2017 che vanta la presenza dell'ex wrestler Dave Bautista e della bella Brittany Snow. La pellicola, diretta da Jonathan Milott e Cary Murnion, ha avuto una distribuzione limitata nelle sale cinematografiche, ma ha comunque ottenuto un discreto successo, per l'originalità della trama e per il suo interessante sottotesto di natura socio-politica.

Bushwick, infatti, offre una panoramica (più o meno realistica) di quello che potrebbe accadere se alcuni degli stati USA (o di qualunque altro Paese al mondo) decidessero di sottrarsi all'unione politica e insorgere, quindi, in nome dell'indipendenza. Il risultato potrebbe essere una guerra civile dai risvolti drammatici e dalle inquantificabili perdite umane.

Bushwick: la trama

L'inizio della pellicola ci porta dritti al cuore della storia e nel pieno della tensione nel centro di New York. Lucy, una giovane studentessa universitaria, e il suo fidanzato Jose si trovano immediatamente catapultati nel caos più totale della città quando escono dalla fermata della metropolitana di Bushwick (quartiere a nord di Brooklyn).

Appena fuori alla stazione vedono un uomo correre avvolto dalle fiamme e tentano di capire cosa stia accadendo. Purtroppo, a sorpresa, Jose rimane ucciso a causa di un'esplosione causata da un lanciafiamme.

Quando due uomini cominciano ad inseguirla, Lucy riesce a trovare rifugio in un'abitazione privata dove c'è Stupe, un ex medico dell'esercito degli Stati Uniti. Stupe riesce ad avere la meglio sui due mercenari che hanno seguito Lucy fino alla sua casa, salvandole la vita. In strada c'è la guerriglia: Stupe e Lucy ancora non lo sanno, ma il Texas ed altri stati del Sud stanno cercando di separarsi dagli Stati Uniti e per questo stanno insorgendo in diverse zone del Paese, compresa la stessa New York. Mentre Stupe vorrebbe raggiungere la sua famiglia a Hoboken (New Jersey), Lucy è diretta verso casa di sua nonna (a cinque isolati di distanza). Insieme a lei ci sarà proprio Stupe, che suo malgrado l'accompagnerà, rimanendo ferito durante il tragitto. 

Con orrore, Lucy, una volta riuscita a giungere a casa della nonna, scopre che quest'ultima è morta a causa di un arresto cardiaco. Per questo decide di recarsi a casa di Belinda, sua sorella, che sotto effetto di droghe è momentaneamente ignara della guerra civile che sta devastando alcuni quartieri della città. Stupe, Belinda e Lucy riescono a scoprire - mettendo KO un mercenario intrufolatosi proprio in casa di Belinda - che la DMZ (la zona demilitarizzata dove vengono accolti i civili) si trova a Grover Cleveland Park.

Bushwick, il finale della pellicola

RLJ ProductionsBushwick, scena
Una scena apocalittica di Bushwick

Il finale di Bushwick ha un sapore decisamente amaro.

Affrontando invasori, saccheggiatori e pazzi di ogni sorta in una città dove regna l'Apocalisse, Stupe, Lucy e Belinda si avvicinano all'area dove poter trovare rifugio, ma si imbattono in un uomo di nome James e sua madre. I due prendono in ostaggio Belinda per costringere l'ex marine e Lucy a recarsi nella chiesa locale dove hanno trovato rifugio molti civili, che dovranno essere convinti ad armarsi e combattere per raggiungere la DMZ.

L'appuntamento per tutti è in una lavanderia locale dove ci sono armi da prendere e portare con sé lungo il tragitto. Mentre tutto sembra - più o meno - proseguire come programmato, Stupe viene ucciso per errore da un'adolescente impaurita che si era nascosta nel bagno della lavanderia. 

Dopo l'improvvisa morte di Stupe, James arriva con Belinda al luogo concordato e insieme a Lucy si dirigono verso la DMZ.

Le due sorelle vengono però colpite dai militari. Lucy, in particolare, viene uccisa con un copo di pistola alla testa, offrendo chiaramente agli spettatori la cessazione di ogni speranza di lieto fine.

Del resto, la pellicola si conclude con grande tristezza e tutto il centro di New York preso d'assalto dalle forze militari nemiche. 

Leggi anche

      Cerca