Buffy e Spike: dopo Angel, l’amore maturo della Cacciatrice

Tormentata e diversa da quella con Angel, la storia tra Buffy e Spike ha inizio durante la sesta stagione della serie. Anche se inizialmente senza anima, Spike comincia a provare dei veri sentimenti per la Cacciatrice già dalla quinta stagione.

The WB, UPN Primi piani di James Marsters e Sarah Michelle Gellar

Buffy, Angel e Spike sono il triangolo che ci ha appassionato per 7 stagioni di Buffy l'ammazzavampiri – serie creata da Joss Whedon, prodotta dal 1997 al 2003 – senza contare le 5 stagioni di Angel – spin-off prodotto dal 1999 al 2004 – e i diversi fumetti.

L’amore con Angel (David Boreanaz) è il primo di Buffy, quello romantico che non è possibile dimenticare e che, inevitabilmente, segna la vita della ragazza; quello con Spike (James Marsters) è, invece, quello passionale, che la accompagna in quelli che sono i momenti più difficili della sua vita (basti pensare alla perdita di sua madre o al ritorno dalla morte, quando è con lui che si confida e a cui chiede consiglio).

In un primo articolo, abbiamo ripercorso la storia d’amore principale di Buffy The Vampire Slayer, quella tra Buffy Summers (Sarah Michelle Gellar) e il vampiro con l’anima Angel; adesso, invece, ricordiamo com’è nato quello che viene considerato l’amore maturo della Cacciatrice, ovvero quello con il vampiro Spike.

Le premesse alla storia d’amore tra la Cacciatrice e il vampiro che si fa ridare l’anima per lei

Lo incontriamo, per la prima volta, come Spike (James Marsters), ma William Pratt è il suo nome da umano, quello che aveva quando era un romantico poeta prima che venisse vampirizzato da Drusilla (Juliet Landau).

Detto anche William il Sanguinario – per via delle sue orribili poesie - Spike fa la sua comparsa per la prima volta nella seconda stagione di Buffy per, poi, diventare un personaggio fisso dalla quarta stagione: da cattivo qual è inizialmente, diventa un prezioso alleato della Scooby Gang.

A “soli” 120 anni, Spike ha ucciso due Cacciatrici, ma si innamora – ironia della sorte – di una di esse: Buffy.

A differenza di Angel che ama soltanto quando ha un’anima, pur non avendone una Spike mostra caratteristiche umane come l’amore, l’amicizia e la lealtà.

L’inizio della relazione tra Buffy e Spike

Spike arriva a Sunnydale nell’episodio 2x03 Un avversario pericoloso (School Hard), quando si presenta con la sua amata Drusilla con lo scopo di uccidere la sua terza Cacciatrice: Buffy Summers. Quest'ultima non è, però, come le altre Prescelte: la ragazza ha amici e famiglia ad aiutarla e ciò rende il compito di Spike non facile da portare a termine come i precedenti.

Un primo avvicinamento tra i due si ha quando, nel finale della seconda stagione, Spike si allea con Buffy per fermare Angelus – Angel, nel frattempo, era tornato l’assetato e violento vampiro di un tempo – perché geloso di Drusilla e perché amante della vita: se il piano di Angelus fosse andato in porto e il demone Acathla fosse tornato in vita, il mondo sarebbe finito all'Inferno, costringendo Spike a rinunciare ai piccoli piaceri della sua vita.

Dopo aver lasciato Sunnydale con Dru, Spike fa ritorno nell’episodio 3x08 Il sentiero degli amanti (Lover’s Walk) quando questa lo lascia – cerca aiuto per un incantesimo d’amore da fare a Drusilla – per poi ripartire e tornare nuovamente nell’episodio 4x03 L’accecante luce del giorno (The Harsh Light of Day) con Harmony (Mercedes McNab), la sua nuova ragazza. È nella quarta stagione che Spike viene catturato dall’organizzazione di cui fa parte Riley (Marc Blucas): questa gli impianta un chip che gli impedisce di far del male a chiunque, tranne ai cattivi.

Così ha inizio, poco alla volta, l’ingresso di Spike nella Scooby Gang. Nell’episodio 5x04, Fuori di testa (Out of My Mind), capiamo che il vampiro inizia a provare dei sentimenti per Buffy, quando si sveglia sconvolto dopo aver sognato di dirle che l’ama. Quando muore la madre di Buffy, Joyce (Kristine Sutherland), Spike si presenta fuori casa Summers con un mazzo di fiori, dimostrando di tenerci realmente.

Nell’episodio 5x18 Pronto intervento (Intervention), assistiamo a una delle prove d'amore più grandi di Spike: quando viene rapito da Glory (Clare Kramer) che crede lui sia la Chiave, non rivela neanche sotto tortura chi sia in realtà la fonte magica di cui la Dea ha bisogno, proteggendo la vera identità di Dawn (Michelle Trachtenberg), sorella di Buffy. Quando Buffy scopre che il vampiro preferirebbe morire piuttosto che farla soffrire, la ragazza lo bacia dicendogli che non dimenticherà mai ciò che ha fatto.

Dopo la morte di Buffy nell’episodio 5x22 Il dono (The Gift), Spike soffre molto per la sua perdita, ma continua a proteggere la piccola Dawn e aiuta la Scooby Gang a tenere Sunnydale al sicuro. Quando poi viene a conoscenza della resurrezione della Cacciatrice – sebbene sia contento di riaverla con sé – si arrabbia molto con Willow (Alyson Hannigan) che ha fatto l'incantesimo, perché sa che è meglio non scherzare con la magia (si dimostra, dunque, più saggio).

È con Spike che Buffy si confida apertamente, sapendo di non essere giudicata: nell’episodio 6x03 Il ritorno (After Life), Buffy gli confessa di essere molto triste, perché si trovava in Paradiso ed era felice, mentre la Terra è un vero Inferno e lei è costretta a viverci nuovamente.

Quest’ultima rivelazione, ai suoi amici, viene fatta soltanto ne La vita è un musical (Once More, with Feeling), l’episodio-musical 6x07 in cui avviene anche il primo appassionato bacio tra Buffy e Spike (dopo quello che la Cacciatrice gli dà per gratitudine, nella quinta stagione).

La prima volta di Buffy e Spike

Sebbene confusa dai sentimenti che prova per lui, Buffy finisce per fare sesso per la prima volta con Spike dopo una breve lotta nell’episodio 6x09 Diamante ghiacciato (Smashed).

Da questo momento, i due portano avanti una relazione sessuale che fa temere alla Cacciatrice di non essere ritornata dall’aldilà del tutto umana; salvo poi scoprire che non c’è nulla che non vada in lei e che prova dei sentimenti reali per il vampiro che inizialmente disprezzava.

Dopo aver deciso di interrompere la relazione con Spike, Buffy subisce un tentato stupro da quest’ultimo quando perde il controllo di se stesso per un breve momento: capendo di essere un mostro, in Spike scatta il desiderio di diventare quell’uomo che Buffy merita e che forse amerebbe davvero.

Nell’ultimo episodio della sesta stagione, 6x22 Baratro (Grave), Spike supera duramente e dolorosamente tutte le prove che lo portano a riavere la sua anima.

La settima stagione si apre, quindi, con Spike che soffre dannatamente per tutti i crimini commessi quando non aveva ancora un’anima.

Come se non bastasse, il vampiro viene preso di mira dal Primo (come accadde anni prima a Angel). A mesi dal suo ritorno, Buffy lo trova in condizioni pessime sotto al nuovo liceo di Sunnydale, dove si nasconde.

L’anima di Spike e l’amore di Buffy

Quando la Cacciatrice scopre che Spike ha riavuto la sua anima, ne resta sconvolta e si chiede cosa possa avere spinto il vampiro a tanto: lui le spiega che desiderava essere un uomo migliore, per lei e per il suo amore.

Come già accaduto precedentemente con Glory, anche con il Primo Spike si dimostra fedelissimo a Buffy: nonostante venga torturato a lungo, infatti, la sua dedizione per la Cacciatrice non accenna a diminuire. Fortunatamente, Buffy lo salva.

Ormai sicura dell’uomo che è diventato, Buffy aiuta Spike a rimuovere il chip dal suo cervello a causa del suo malfunzionamento. Quando, nell’episodio 7x14 Primo appuntamento (First Date), il vampiro dice a Buffy di volersene andare per paura di fare del male a qualcuno – a causa delle continue manipolazioni del Primo – la ragazza gli chiede di non farlo, perché non è pronta a vivere una vita senza di lui.

Il legame tra Buffy e Spike è ormai sempre più forte: Buffy ha piena fiducia in lui e prova dei sentimenti nei suoi confronti (come confessa a Angel nel series finale). Quando Buffy viene cacciata da casa sua dalla Scooby Gang e dalle Potenziali, nell’episodio 7x20 Toccata dal male (Touched), a difenderla è proprio Spike che accusa tutti di essere ingrati nel trattare così la donna che ha salvato loro e il mondo più volte (anche a discapito della propria felicità). Spike dichiara nuovamente a Buffy il proprio amore, facendo commuovere la ragazza.

C’è una cosa di cui sono sempre stato sicuro… tu! Guardami... io non ti sto chiedendo niente! Quando dico che ti amo, non è perché ti voglio o perché non posso averti. Non ha a che fare con me. Io amo quello che sei, quello che fai, come ti impegni. Ho visto la tua gentilezza e la tua forza. Ho visto il meglio e anche il peggio di te e capisco con estrema chiarezza quello che sei… sei una donna fantastica! Sei unica, Buffy!

Dopo aver confessato i suoi sentimenti per Spike a Angel e avergli chiesto di tornare a Los Angeles, nell’episodio 7x22 La prescelta (Chosen), la ragazza consegna l’amuleto - donatole da Angel - proprio a Spike: a indossarlo deve, infatti, essere qualcuno con un’anima ma più forte di un umano, un vero Campione ed è ciò che ormai lui è.

Come finisce tra Buffy e Spike?

Per sconfiggere il Primo, Buffy decide di attivare – con l’aiuto di un potente incantesimo di Willow, grazie alla magia della Falce – tutte le Potenziali Cacciatrici del mondo, cambiando le regole che vogliono una sola Cacciatrice a combattere il Male: non più, quindi, una sola Prescelta, ma un esercito di Cacciatrici attivate per sconfiggere il Male Primordiale.

Nella battaglia finale, Spike è pronto a sacrificare se stesso per Buffy e per salvare il mondo. Quando si attiva l’amuleto, riesce a uccidere gran parte dell’armata del Primo: Buffy, in lacrime, lo supplica di mettersi in salvo con lei, ma Spike vuole essere un eroe fino in fondo e distruggere del tutto la Bocca dell’Inferno e l’intera Sunnydale. Buffy resta con lui finché può, stringendogli la mano e dicendogli le tre parole che lui aveva sempre sognato:

Io ti amo...

Spike, però, capisce che forse non è vero fino in fondo, ma la ringrazia per averglielo detto, poco prima che lui bruci fino alla morte. Grazie al suo sacrificio, l’Apocalisse viene fermata ancora un’ultima volta e Buffy, non più l’unica Cacciatrice, può iniziare una nuova vita con la consapevolezza che ci sarà sempre il Male da combattere, ma che non sarà più da sola a farlo.

Ciò che Buffy non sa – non subito almeno – è che Spike si materializza come “fantasma” nella serie Angel, nell’episodio 5x01 Convinzione (Conviction), uscendo dall’amuleto utilizzato nella battaglia a Sunnydale.

In seguito, Spike riesce a tornare corporeo e aiuta Angel e gli altri a Los Angeles.

Cosa accade nei fumetti tra Buffy e Spike?

Sia Angel che Spike sono presenti nei vari fumetti, dove continua la storia della Scooby Gang: in versione cartacea esistono, infatti, l’ottava, la nona, la decima, l’undicesima e la dodicesima stagione di Buffy, più vari spin-off e fumetti anche su Angel.

Come accennato nel precedente articolo su Buffy e Angel, dopo gli eventi delle omonime serie, troviamo Buffy in Scozia con Xander (Nicholas Brendon), Willow in Brasile e Giles (Anthony Head) in Inghilterra, mentre tutti sono più o meno impegnati con l’educazione delle nuove Cacciatrici, attivate nell’ultimo episodio di Buffy the Vampire Slayer.

Come quella con Angel, anche la storia con Spike non ha mai veramente una fine per Buffy: negli anni, quest’ultima riprende le due relazioni e, a ogni conclusione, è chiaro che non sia per sempre. Già nell’ottava stagione dei fumetti, Spike si presenta da Buffy per aiutarla a sconfiggere Twilight.

The WB, UPNJames Marsters e Sarah Michelle Gellar in una scena di Buffy the Vampire Slayer
Spike e Buffy in una scena di Buffy the Vampire Slayer

Buffy capisce di amare Spike: i due decidono di iniziare una relazione seria (con il benestare di Angel che torna a Londra, sperando comunque che i due si lascino).

Dopo uno splendido anno passato insieme, Spike decide di interrompere la storia con Buffy, sebbene l’ami ancora e sempre lo farà: a causa di alcuni problemi di coppia, il vampiro capisce di aver bisogno di un po’ di tempo per riflettere, rassicurandola che per lei ci sarà per sempre. Buffy insiste affinché Spike resti con lei, ma poi cede e gli dice che, comunque, la loro storia potrà riprendere in qualunque momento.

Chi è team Spuffy del cast?

Chi conosce il Buffyverse sa che il team Bangel e il team Spuffy, negli anni, sono spesso stati in contrasto, ma qualcuno aveva realmente torto? Alla domanda “Buffy ha mai amato Spike?” non si può non rispondere che con un sì, così come non si può negare l’amore eterno che la Cacciatrice prova nei confronti di Angel.

Angel e Spike, ad ogni modo, si differenziano per alcune caratteristiche: Angel, ad esempio, riesce ad amare perché ha l’anima ridatagli con una maledizione, ma Angelus è il male fatto vampiro; Spike, invece – nonostante sia vampiro quanto Angel – si innamora sinceramente di Buffy e sceglie volontariamente di sottoporsi a diverse torture per riottenere l’anima e provare il suo amore alla Cacciatrice.

The WB, UPNPrimo piano di Sarah Michelle Gellar
Il poster di Buffy

L’amore con Spike nasce dalla passione e, con il tempo, si trasforma – come dimostra la storia nei fumetti – in un amore adulto e serio. Recentemente, il tweet della deputata democratica della Georgia Stacey Abrams ha riacceso la discussione: in quanto fan del Buffyverse questa ha, infatti, dichiarato che Angel era sì il ragazzo giusto per Buffy, ma quando la ragazza stava ancora cercando di comprendere il proprio potere, mentre Spike è quell'amore che Buffy vive da donna già potente.

Come riportato da BBC, Sarah Michelle Gellar si è sempre detta una Bangel, sebbene ammetta che Spike sia altrettanto speciale per Buffy:

C'è una parte di me che crederà sempre che Angel è il vero amore di Buffy, che ci sarà un pezzo del suo cuore che sarà sempre con lui per il resto della sua vita. […] Buffy e Spike si capiscono a un livello che nessun altro può: entrambi hanno vissuto un centinaio di vite e penso che ci sia una connessione. […] Lui è davvero qualcuno di cui fidarsi, un compagno, qualcuno che la capisce davvero come nessun altro.

E James Marsters? Al commento di Abrams, ha semplicemente risposto con un "hai davvero un ottimo gusto per quanto riguarda la televisione!", mentre Sarah Michelle Gellar ha retweettato il tweet con una GIF da “fangirl verificata".

Vota anche tu!

Spike è il vero amore di Buffy?

Leggi di più tra 5

Condividi

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca