Meno male che c'è Tom Hanks: la recensione del film Netflix Notizie dal mondo

Peter Greengrass gira quasi inconsapevolmente un film che intercetta alla perfezione la voglia di guarire e voltare pagina d'inizio del 2021. La recensione di Notizie dal mondo con Tom Hanks.

Netflix Tom Hanks in Notizie dal mondo

Tom Hanks è uno dei pochi monumenti all'americanità trasversale, che non ha vacillato nemmeno nell'ultimo quinquennio. Proprio per questo motivo è stato chiamato da Joe Biden e Kamala Harris a condurre la serata musicale che ha sostituito il tradizionale ballo che segue il giuramento del presidente degli Stati Uniti d'America, cancellato a causa del Covid-19. La sua persona pubblica è quel misto di competenza, rassicurazione e bontà percepita che per qualche miracoloso equilibrio non sconfina quasi mai nel buonismo gratuito e nello stucchevole.

Le virtù curative di Hanks sono state messe a frutto anche nel nuovo film di Paul Greengrass e sembrano aver fatto bene anche ai nervi di un regista noto (e non sempre in chiave positiva) per l'iperdinamismo del suo stile di regia. Il cineasta di Jason Bourne, Green Zone e 22 luglio qui è praticamente irriconoscibile, calato com'è nella stoica solidità di un certo tipo di tradizione narrativa propria del western.

Un western che parla del 2021

È bizzarro constatare come Notizie dal mondo sia un film fuori dal tempo, un western che potrebbe essere stato girato un decennio o mezzo secolo fa, eppure è il film che forse prima di qualunque altro ha interpretato il sentimento della presidenza Biden, il mood del 2021 appena iniziato. Se le date di produzione non fossero lì a parlare, l'adattamento dell'omonimo romanzo di Paulette Jiles lo si potrebbe anzi accusare di tentare di cavalcare l'onda (mossa che è lecito aspettarsi da molti nei prossimi mesi).

NetflixTom Hanks legge un giornale
Il mestiere di Tom Hanks si rivela unificante in un momento di profonda divisione nazionale

Il successo strepitoso dell'innocuo e goffo meme di Bernie Sanders è solo uno dei sintomi di un cambiamento repentino di bisogni e sentimenti collettivi. Così come all'indomani della vittoria di Donald Trump (da molti vissuta come un autentico shock) alcuni film "clintoniani" vennero percepiti come immediatamente datati e dissonanti, così Notizie dal mondo intercetta alla perfezione il sentimento prevalente in una fascia del pubblico statunitense: quello del desiderio di guarire, insieme.

Il capitano Jefferson Kyle Kidd (Tom Hanks) e la piccola Johanna (Helena Zengel) sono una perfetta incarnazione di questo sentimento. Notizie dal mondo gira attorno al bisogno dei due protagonisti di superare un recentissimo passato pieno di dolore, violenza e lutto. Kidd ha combattuto con i Confederati la guerra e ha perso molto più di una battaglia. Johanna invece è una bambina di origini tedesche che nella sua breve vita ha perso due volte la sua famiglia e non può nemmeno comunicare la sua disperazione, perché parla solo kiowa, la lingua della tribù degli indiani d'America con cui ha trascorso gli ultimi anni.

Essendo Kidd un uomo dalla morale granitica - un antesignano di Tom Hanks - non esita a prendersi l'ingrato, pericoloso, dispendioso compito di riportare la bambina presso gli unici parenti che le rimangono. Tuttavia per farlo dovrà attraversare un Texas sconfitto ma tutt'altro che piegato, ancora in preda all'anarchia e alla violenza, dove la diffusione delle armi personali è tanto proibita quanto ostinatamente perseguita (un film ambientato in Texas senza una certa confidenza con le armi da fuoco sarebbe credibile?).

Il titolo fa riferimento allo strano mestiere che il protagonista svolge per sbarcare il lunario: un po' intrattenitore, un po' reporter, un po' maestro e predicatore, Kidd legge al pubblico pagante le notizie riportate sui quotidiani locali e nazionali, aggiornando le persone su ciò che succede vicino e lontano alle loro comunità, trasformando i fatti di cronaca in storie avvincenti, talvolta educative.

NetflixTom Hanks durante una lettura
Il film ha qualche chance di raccogliere nomination agli Oscar

Da questo spunto succede un po' tutto quel che ci aspettiamo, fino ad arrivare all'unico finale possibile per una storia che dà la stessa stretta al cuore del primo sorriso che una persona regala a chi la sta consolando dopo aver pianto a lungo, con il fazzoletto stretto in mano e gli occhi ancora lucidi e rossi.

Laddove il film pecca un po' d'ingenuità e prevedibilità, è lo status di umana pietas che Hanks incarna a ridare slancio alla pellicola, che gode anche di una bella produzione, musiche gradevoli e soprattutto della calda fotografia di Dariusz Wolski, uomo di fiducia dei tardi Ridley Scott e Tim Burton.

Tom Hanks texano che guarisce lo spirito

Il titolo maneggia un argomento delicatissimo, soprattutto dopo l'assalto al Capidoglio dello scorso gennaio. Il Texas di Kidd è un territorio che si sente umiliato e offeso, ben lontano dal condividere il desiderio di unità nazionale con gli Stati del Nord. Notizie dal Mondo ha però il grande pregio di azzeccare sempre l'equilibrio perfetto tra messaggio diretto e indiretto, forse anche perché è stato girato quando la Storia non l'aveva reso perfetta metafora del 2021.

NetflixKidd e Johanna sul carro
L'intesa tra i due protagonisti rende il film molto emozionante

In uno dei passaggi più riusciti del film, Johanna e Kidd si confrontano sui modi diversi che sono stati insegnati loro per superare il dolore. Per il Capitano è necessario guardare sempre avanti, proseguire su una linea retta per non cedere mai al rimpianto del passato, per la piccola invece bisogna prima ricordare per poter davvero voltare pagina.

Tra qualche anno è probabile che questo film risulti assai meno intenso rispetto ad oggi, ma d'altronde il cinema va contestualizzato nel dove e quando appare e parla al pubblico per la prima volta. In questo momento News of the World non è forse il miglior film da vedere, ma di certo una pellicola di cui c'è bisogno; una che non nega l'evidenza né la urla. Una storia da cui ricavare qualche prezioso consiglio per non rimanere incastrati nella rivendicazione del recente passato o nell'angoscia che può suscitare un presente che procede in un'altra direzione rispetto ai propri desiderata.

Rispetto all'altro capitano di Tom Hanks diretto da Greengrass - quello ben più estremo, cupo e violento di Captain Phillips - Attacco in mare aperto - Kidd ci racconta soprattutto quanto ci sia bisogno di fermarsi, leccarsi le ferite e tentare di ripartire a mente sgombra, riservando agli altri e a sé stessi un briciolo di gentilezza in più.

Notizie dal mondo è disponibile su Netflix dal 10 febbraio 2021.

Voto 7/10

Un western tradizionale e solido, che va visto adesso: più o meno consapevolmente Greengrass ha intercettato alla perfezione il sentimento politico e umano di questo inizio 2021. Hanks? Una garanzia.

Elisa Giudici

Leggi anche

      Cerca