Stranger Things, la stagione 4 sarà la più oscura di tutte

Finn Wolfhard, che interpreta il giovane Mike Wheeler in Stranger Things, ha confermato che la prossima stagione sarà la più oscura della serie.

Netflix I protagonisti di Stranger Things in una scena

La prossima stagione di Stranger Things, la quarta, sarà la più oscura mai realizzata. Ad affermarlo è niente meno che il giovane attore Finn Wolfhard, Mike Wheeler nella serie Netflix, che intervenuto in uno show radiofonico ha descritto così la prossima stagione dello show.

Stranger Things è una delle serie più seguite e famose di Netflix e rappresenta un fiore all'occhiello del gigante dello streaming. Quindi è naturale che le aspettative e gli sforzi degli addetti ai lavori siano massimi, proprio per rendere la prossima stagione memorabile.

Parlando con la radio canadese CBC il giovane attore ha dato alcuni indizi su cosa aspettarsi dalla quarta stagione della serie e su cosa si distinguerà rispetto alle precedenti. Wolfhard ha infatti detto: 

"Ogni stagione diventa sempre più buia. Durante la terza ho pensato:'Questa è sicuramente la più oscura di tutte'. Ma in realtà la quarta stagione è la più oscura che sia mai stata realizzata".   

L'attore ha poi continuato dicendo che questa sensazione "in ogni stagione viene amplificata: tutto diventa più divertente, cupo e triste".

La terza stagione di Stranger Things ha debuttato su Netflix a luglio 2019. E rispetto alle precedenti ha stupito per la sua complessità a livello di trama e per le scene d'azione più ricercate e veloci. 

Le parole di Finn Wolfhard, a questo punto, non fanno che confermare che l'asticella si è spinta ancora più in alto. 

La quarta stagione vedrà l'ingresso di un villain interpretato da Robert Englund, l'attore che da sempre presta il volto a Freddy Krueger nei film della saga horror Nightmare. 

Al momento la produzione della 4° stagione non è ancora terminata, a causa dei ritardi dovuti alla pandemia mondiale. Quindi non è ancora certo quando debutterà su Netflix. Sicuramente però non sarà prima di questo autunno.

Leggi anche

      Cerca