The Walking Dead non vuole il super-fan Dave Bautista come zombie: 'Sono troppo grosso!'

Si pensa che una star del cinema, popolarissimo ex wrestler, non abbia difficoltà a ottenere un cameo nella serie del suo cuore, soprattutto se si offre di farlo gratuitamente. E invece, Dave Bautista è stato rimbalzato da The Walking Dead, ecco perché.

Marvel Studios Dave Bautista è Drax

Anche i protagonisti di film e serie TV sono fan - o super-fan! - di film e serie TV. Nel caso di Dave Bautista, interprete di Drax nella saga dei Guardiani della Galassia, l'oggetto della passione è The Walking Dead.

La serie, che sta per tornare su FOX dal 1° marzo con gli ultimi 6 episodi (aggiuntivi) della decima e penultima stagione ha conquistato il suo cuore di fan.

Al punto da spingerlo a chiedere alla produzione un cameo nel ruolo di uno zombie... Sentendosi rispondere un lusingato ma irremovibile: "No".

La vicenda, raccontata dallo stesso Bautista durante un'intervista, nasceva dalla sua passione per la serie e per gli zombie in generale: non a caso, l'attore ed ex wrestler sarà nel cast di Army of the Dead, zombie-movie di Netflix.

Bautista si era ripetutamente offerto di interpretare gratis uno zombie sul set della serie tratta dal fumetto di Robert Kirkman, ma è stato rimbalzato a causa della sua stazza: troppo alto.

Una ragione abbastanza singolare, ma sensata per chi conosce la serie. L'unico super-zombie, grande e grosso, ha infatti avuto un ruolo di rilievo nella trama grazie al personaggio di Beta (Ryan Hurst), braccio destro della leader dei Sussurratori, Alpha (Samantha Morton).

Beta è sempre stato riconoscibile in mezzo alle mandrie di zombie, perfino nell'orda più grande che i Sussurratori avessero radunato - proprio su suo ordine - e gli autori volevano che restasse un caso unico nel suo genere con la sua altezza di 1 metro e 95 centimetri.

Ecco quindi che, nonostante gli sforzi, la possibilità di fare un cameo sul set di una delle sue serie preferite è sfumata.

Marvel StudiosDave Bautista è Drax
Dave Bautista nei panni di Drax

L'altezza di Bautista, che arriva a quasi due metri (1,98 per la precisione) non è stata invece un problema per Zack Snyder, regista di Army of the Dead e già firma del remake del classico di Romero: Dawn of the Dead (uscito da noi come L'alba dei morti viventi, con una traduzione del titolo decisamente più letterale rispetto allo "Zombi" adottato nel 1978 per l'omonima pellicola di Romero).

Army of the Dead è attualmente in fase di post-produzione e racconta la storia di un gruppo di mercenari decisi a saccheggiare un casinò abbandonato dopo lo scoppio di un'apocalisse zombie.

Netflix ha già confermato l'intenzione di trasformare il film in un franchise, con un prequel già confermato e una serie animata.

Bautista, insomma, avrà di che sfogarsi con gli zombie...

Leggi anche

      Cerca