Blade: il reboot vedrà anche la partecipazione di Wesley Snipes?

Il protagonista della trilogia originale di Blade è aperto a un suo eventuale ritorno nel riavvio targato Marvel Studios che vedrà Mahershala Ali nei panni del Diurno.

Marvel/New Line Cinema Un'immagine di Snipes nei panni di Blade

Al San Diego Comic-Con del 2019, il boss di Marvel Studios Kevin Feige ha sorpreso tutti i presenti con un ultimo annuncio a sorpresa, rivelando che il cacciatore di vampiri Blade sarebbe stato protagonista di un film standalone di prossima uscita, innestato (ovviamente) all'interno del Marvel Cinematic Universe.

A vestire i panni del Diurno, sarà il due volte Premio Oscar Mahershala Ali (Moonlight, Alita). I fan dei fumetti Marvel ricordano bene che Eric Brooks/Blade è però già apparso per ben tre volte sul grande schermo, grazie all'interpretazione di Wesley Snipes, nella trilogia omonima dedicata all'antieroe dei fumetti creato da Marv Wolfman e Gene Colan nel lontano 1973 (tra le pagine di The Tomb of Dracula, numero 10).

Proprio Snipes, in occasione di un'intervista per il film Il principe cerca figlio (via ET) ha parlato di un suo eventuale ritorno nel prossimo Blade, magari anche solo in breve cameo nei panni del "vecchio" cacciatore di vampiri o - perché no - in un ruolo completamente diverso.

Non si sa mai. Nelle giuste circostanze, sono aperto a qualsiasi cosa. So bene che la gente mi associa al ruolo di Blade. 

Snipes sembra essere a conoscenza che il pubblico - sia i fan del Marvel Cinematic Universe che quelli del Diurno - è pronto all'idea dei cosiddetti multiversi, un concetto che, a quanto pare, sarà al centro dei prossimi Doctor Strange in the Multiverse of Madness e Spider-Man 3 (quest'ultimo ancora senza titolo ufficiale).

Più in particolare, proprio la nuova avventura dedicata all'Arrampicamuri interpretato da Tom Holland potrebbe ospitare i "vecchi" Spider-Man provenienti dai tre film di Sam Raimi e dai due lungometraggi di Marc Webb, interpretati rispettivamente da Tobey Maguire e Andrew Garfield.

Anche la serie Disney+ WandaVision sembra giocare molto con il tema delle "realtà alternative" (basti pensare all'apparizione straordinaria di Evan Peters nei panni di Pietro Maximoff), cosa questa che giustificherebbe in toto un eventuale ritorno di Snipes nei panni del ruolo dell'ammazzampiri che lo rese celebre a cavallo tra gli anni '90 e i 2000.

Il primo capitolo cinematografico dedicato Blade - diretto da Stephen Norrington - è infatti uscito nelle sale durante l'estate del 1998, riuscendo a imporsi agli occhi del pubblico grazie a un sapiente mix di azione e tematiche dalle tinte horror. Il Diurno interpretato da Wesley Snipes è poi tornato nel 2022 in Blade II - per la regia di Guillermo del Toro - un'avventura ambientata due anni dopo gli eventi del primo film.

Il terzo e ultimo capitolo della trilogia dedicata a Eric Brooks è Blade: Trinity, diretto da David S. Goyer. Per l'occasione, l'eroe interpretato da Snipes era affiancato da un gruppo di cacciatori di "non morti" - i Nightstalkers - capeggiati da Hannibal King (Ryan Reynolds) e Abigail Whistler (Jessica Biel).

A gennaio 2021, attraverso i social, Snipes aveva simpaticamente ribadito che lui sarà Blade "per sempre", in risposta a un fan che gli domandava se sarebbe mai tornato un giorno a vestire i panni del Diurno.

Io sono Blade... per sempre.

Al momento, si sa ancora poco del nuovo film dedicato al vampiro per metà umano: al di fuori della partecipazione di Ali, l'unica cosa certa è che Stacy Osei-Kuffour (nota per la serie Watchmen di HBO) è stata scelta per scrivere la sceneggiatura del film, il quale non ha ancora un regista ufficiale né una data di uscita (si ipotizza che Marvel Studios possa optare per una release nel 2022, salvo posticipi).

Leggi anche

      Cerca