Omicidio tra i mormoni: cosa sappiamo della nuova docuserie Netflix

Anche marzo avrà la sua dose di true crime. Netflix si conferma una miniera di tesori per gli appassionati del genere con la nuova produzione Omicidio tra i mormoni. La docuserie sarà disponibile in streaming dal 3 del mese.

Il titolo della docuserie Netflix in uscita il 3 marzo 2021 fa pensare a una storia di morte e mistero nella comunità diventata mainstream con il film Witness - Il testimone e basta da solo a elettrizzare gli appassionati del genere true crime. Ma la verità è che Omicidio tra i mormoni racconta una vicenda ancora più sconvolgente. 

Come anticipa il trailer (che trovate in copertina), la nuova produzione della grande "N" rossa ricostruisce la serie di attentati esplosivi che nel 1985 ha sconvolto Salt Lake City (Utah), causando la morte di due persone e mettendo a rischio le fondamenta stesse della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni.

Ma qual è il filo rosso che unisce bombe e mormonismo?

La storia di Omicidio tra i mormoni

Come rivela la sinossi ufficiale di Omicidio tra i mormoni, la nuova serie true crime di Netflix è una miscela esplosiva (in tutti i sensi) di avidità, religione e fanatismo.

La vicenda ruota intorno alla figura di Mark Hofmann, un sedicente storico e ricercatore della comunità mormone, che negli anni '80 compie una serie di eccezionali scoperte di documenti, atti e carteggi relativi alla Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni. Nel complesso, il materiale rinvenuto dall'uomo viene valutato più di 1,5 milioni di dollari e Hofmann diventa "un mito".

Ma una serie di attentati a obiettivi apparentemente molto diversi nella città di Salt Lake City porta a galla una storia destinata a cambiare tutto. Dopo le esplosioni in un ufficio del centro e in una casa per le vacanze, che provocano la morte di due persone, lo stesso Hofmann rimane gravemente ferito in quello che sembra un agguato ai suoi danni. La macchina dell'uomo salta in aria e al suo interno vengono trovati molti preziosi documenti gravemente danneggiati o del tutto distrutti.

Tra i manoscritti c'è anche la famigerata "Lettera della salamandra bianca", una versione della storia delle origini del mormonismo che ha finito con il mettere in discussione le basi della fede della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni:

Invece di Dio e degli angeli, c'erano salamandre e magia. [...] Quel materiale avrebbe potuto essere devastante.

L'attentato a Hofmann e il ritrovamento nella sua auto provocano un'accelerazione nelle indagini, fino a che arriva la svolta. Ma la verità è qualcosa di inaspettato...

NetflixOmicidio tra i mormoni: poster
Il poster di Omicidio tra i mormoni

La squadra dietro a Omicidio tra i mormoni

Omicidio tra i mormoni si compone di 3 episodi ed è prodotta da BBC Studios e da un nome conosciuto a tutti gli appassionati del genere true crime, Joe Berlinger (Conversations with a Killer: The Ted Bundy Tapes, Sulla scena del delitto: Il caso del Cecil Hotel). Invece, dietro la macchina da presa ci sono Jared Hess e Tyler Measom.

Come scrive The Hollywood Reporter, i due registi sono cresciuti nella fede mormone e hanno deciso di raccontare la vicenda di Mark Hofmann perché è una storia che ha segnato profondamente la comunità e la loro stessa vita:

Per tutta una generazione di coloro che sono cresciuti nella fede mormone, noi compresi, la vicenda degli attentati del 1985 a Salt Lake City farà sempre parte della mitologia della cultura [della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni, n.d.r.]. È un episodio tragico e complesso della storia recente dello Utah. Due persone sono morte e molte sono state ingannate.

Hess e Measom hanno spiegato che, proprio per la sua natura controversa, la vicenda viene ostinatamente taciuta. Ma i due registi ritengono che sia più attuale che mai e che per questo debba essere raccontata:

La maggior parte delle persone della comunità preferisce non parlarne. Ma il fascino e l'infamia della storia - gli attentati, la Lettera della Salamandra, Mark Hofmann - oggi sembrano importanti come non mai e abbiamo voluto raccontare questa vicenda dal punto di vista di coloro che l'hanno vissuta.

Jared Hess è il regista dell'acclamato film indie Napoleon Dynamite (basato sul personaggio del suo precedente corto, Peluca), mentre Tyler Measom ha nel suo curriculum il documentario An Honest Liar, sulla vita James Randi e la missione del celebre prestigiatore e divulgatore scientifico per smascherare i truffatori dell'occulto e del paranormale (portata avanti fino alla morte, avvenuta nell'ottobre del 2020).

I due sono anche produttori di Omicidio tra i mormoni, insieme a Joe Berlinger, Jannat Gargi e Ryan O'Dowd di BBC Studios.

Leggi anche

      Cerca