No, l'attrice Emma Watson non si ritira davvero dalla recitazione

La notizia del presunto ritiro dalle scene dell'interprete di Hermione Granger ha fatto letteralmente tremare i fan.

Pascal Pictures Un'immagine di Emma Watson in Piccole donne

Emma Watson è l'attrice britannica divenuta celebre agli occhi del mondo per aver interpretato il personaggio di Hermione Granger nella saga cinematografica di Harry Potter.

Ora, il magazine britannico Daily Mail ha riportato in anteprima la notizia secondo la quale la star 30enne avrebbe deciso di abbandonare le scene per dedicarsi solo ed esclusivamente alla propria vita privata.

Stando al report - supportato dall'agente della stessa attrice - la Watson starebbe rendendo "dormiente" la sua carriera, in modo da passare più tempo con l'attuale fidanzato, Leo Robinton.

La coppia, dopo un anno e mezzo circa di frequentazione, avrebbe deciso di fare un importante passo in avanti mettendo su famiglia a Los Angeles (dopo un lungo periodo passato a Ibiza), cosa questa che metterebbe seriamente in discussione la carriera della stessa attrice.

Il quotidiano inglese ha sottolineato che la Watson non starebbe prendendo impegni per alcun progetto futuro, tesi supportata dal fatto che l'ultimo post condiviso su Instagram da Emma risale al mese di giugno del 2020.

Ma non solo: la sua ultima apparizione sul grande schermo è in Piccole donne, il film diretto da Greta Gerwig uscito nel 2019 (ispirato al romanzo di Louisa May Alcottin) in cui l'attrice ha recitato nel ruolo di Meg March al fianco di star del calibro di Saoirse Ronan, Florence Pugh, Laura Dern e Timothée Chalamet.

Inutile dire che i fan della giovane star britannica sono rimasti letteralmente sconvolti dalla notizia, esprimendo tutta la loro amarezza su Twitter (e rendendo il nome di Emma Watson di tendenza sui social).

Emma Watson ci ha donato alcuni dei ruoli più iconici di sempre. Le auguro tutto il meglio per il futuro. Se lo merita.

Non mi aspettavo di svegliarmi e leggere che Emma Watson si ritirerà dalla recitazione. Sta facendo in ogni caso ciò che è meglio per lei, quindi non posso lamentarmi più di tanti. Grazie per averci regalato così tante grandi interpretazioni.

Io: vede Emma Watson diventare di tendenza. Riguarda il suo ritiro.

I ruoli di Emma Watson sono stati davvero iconici. Le auguro il meglio in assoluto e indipendentemente da ciò che accadrà al futuro della sua carriera. Apprezzerò solo i ruoli straordinari che ci ha lasciato.

Il primo e l'ultimo ruolo di Emma Watson. Hermione Granger in Harry Potter e la Pietra Filosofale (2001) e Meg March in Piccole Donne (2019).

Emma, quindi, si è davvero ritirata dalle scene? La risposta, fortunatamente per i fan dell'attrice, è no. Il manager della Watson, Jason Weinberg (di Untitled Entertainment), ha infatti replicato alle indiscrezioni circa il suo ritiro attraverso una breve dichiarazione al magazine Entertainment Weekly:

I profili social di Emma sono inattivi, ma la sua carriera non è affatto in letargo.

Insomma, al netto di una vita sentimentale di coppia ricca di speranze e progetti, Emma Watson non ha alcuna intenzione di ritirarsi dal set. La carriera dell’attrice, nonostante possa sembrare in stand-by, è infatti ben lontana dall'essere al capolinea.

Emma ha calcato la prima volta le scene all'età di soli 11 anni, interpretando il ruolo di Hermione in tutti i film della serie dedicata al maghetto più famoso del mondo (dal 2001 al 2011, ossia da Harry Potter e la pietra filosofale sino a Harry Potter e i doni della Morte – Parte 2).

Successivamente, la Watson è tornata nelle sale con Noi siamo infinito (2012), Bling Ring (2013, diretto da Sofia Coppola), La bella e la bestia (il live action del classico film animato Disney, uscito nel 2017), The Circle (2017) e, ultimo ma non meno importante, Piccole donne. 

Leggi anche

      Cerca