Tom Ellis, l'attore sommerso di critiche dopo una infelice battuta sull'Italia e la mafia

Un oceano di critiche sta piovendo su Tom Ellis, dopo che l'interprete di Lucifer è inciampato nel solito stereotipo 'Italia uguale mafia'. Sui social, fan e non fan stanno esprimendo le proprie opinioni, ma l'attore non ha ancora commentato.

Fox, Netflix Primo piano di Tom Ellis

Tom Ellis è al centro di un enorme polverone, che si è scatenato nelle ultime ore - oggi, 26 febbraio 2021 - e che non accenna a diminuire.

Tutto è nato in seguito a un video postato su Instagram - poi rimosso - in cui l’attore di Lucifer gira in bicicletta per i Warner Bros Studios con le bandiere di alcuni Paesi.

Dietro alla propria bicicletta, l’attore sfoggia la bandiera del Regno Unito, la bandiera del Galles, una bandiera dei pirati e, infine, il famoso tricolore che rappresenta l’Italia.

Il video è stato girato, proprio sul set della sesta e ultima stagione di Lucifer, da un membro della crew. Quando all’attore britannico – nato a Cardiff – è stato chiesto chi lo avesse convinto a esporre anche la bandiera italiana, quest’ultimo ha risposto:

La mafia!

Spiegando poi, dopo qualche risata, che la bandiera gli è stata data da un tecnico italiano.

L’infelice battuta di Ellis è in tendenza su Twitter, dove i fan (e i non fan) stanno commentando quanto successo. La maggior parte dei tweet riguardano critiche all’attore che, probabilmente, pensava semplicemente di fare una battuta ironica. Federica dice:

Posso dire che mi sono sentita offesa? Ma come ti permetti? Sei davvero così ignorante da associare un Paese solo alla mafia? Sai almeno quanto si lotta giorno dopo giorno per sconfiggerla? Hai idea di quante persone abbiano perso la vita?

Un altro utente commenta:

Mi aspetto i fan di Tom Ellis scatenati che proveranno a difenderlo con mille giustificazioni. Ha detto una cosa orribile e penosa. Se un italiano prendesse una bandiera di un altra Nazione insultandola, verrebbe (giustamente) tacciato di razzismo. Quindi, uscita a vuoto.

C’è anche chi cerca, in qualche modo, di smorzare la polemica.

Allora ragazzi, vediamo di capirci. Quand'è che un italiano può sentirsi autorizzato letteralmente a massacrare qualcuno su Twitter per l'utilizzo della parola 'mafia'? Tom Ellis ha scherzosamente usato la parola impronunciabile in un video.

Lucifer in tendenza per l'ipocrisia dei fan che si offendono per la battuta di Tom Ellis. Cosa che fa comunque mezzo mondo pensando agli italiani. Cosa che fanno molti italiani pensando ad altri Paesi. Non è divertente, ok, ma non è roba da mandare in tendenza.

Quello sulla mafia e l’Italia è, purtroppo, uno stereotipo largamente diffuso all’estero; stereotipo di cui, nel nostro Paese, è normale soffrire: la mafia è un problema ancora attuale, che ha causato la morte di centinaia di persone.

Per far notare a Tom Ellis la battuta di cattivo gusto, su Twitter, è stato lanciato anche l’hashtag #TomEllisIsOverParty ma, al momento, l’attore non ha risposto alle critiche.

Creata da Tom Kapinos e ispirata dall’omonimo fumetto di Mike Carey, Lucifer è disponibile in streaming, su Netflix.

La serie avrebbe dovuto concludersi con la quinta stagione, ma è stata inaspettatamente rinnovata per un’ultima stagione 6.

Vota anche tu!

Cosa pensi della battuta di Tom Ellis sulla mafia e sull'Italia?

Leggi di più tra 5

Condividi

Leggi anche

      Cerca