Australia: trama e finale del film con Nicole Kidman e Hugh Jackman

Diretto da Baz Luhrmann nel 2008, Australia è un'emozionante pellicola in vecchio stile hollywoodiano con protagonisti Nicole Kidman e Hugh Jackman. Ecco la trama e il finale del film.

20th Century Fox Nicole Kidman e Hugh Jackman

Una storia d'avventura sentimentale e drammatica in grado di appassionare gli spettatori, splendidi paesaggi e un cast d'eccezione, sono senza dubbio questi i punti forti di Australia, la pellicola diretta nel 2008 dal regista di Moulin Rouge, Baz Luhrmann.

Considerato l'elevato e cospicuo budget di produzione, pari a circa 130 milioni di dollari, il film tuttavia non è riuscito a sbancare i botteghini, incassando solo poco più di 210 milioni di dollari in tutto il mondo. Luhrmann ha scelto di realizzare questa pellicola ispirandosi ai grandi capolavori classici del cinema hollywoodiano come Via col vento o Lawrence d'Arabia.

Il cast, come anticipato, vanta attori stellari come il premio Oscar Nicole Kidman e Hugh Jackman, che vestono i panni dei due protagonisti. Presenti poi David Wenham, Bryan Brown e il giovanissimo Brandon Walters, che ha interpretato il piccolo bambino aborigeno di nome Nullah. 

La trama del film con Nicole Kidman e Hugh Jackman

La storia è ambientata in Australia nel 1939, poco prima dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale, e segue le vicende dell'aristocratica inglese Lady Sarah Ashley (Nicole Kidman). La nobildonna decide di lasciare l'Inghilterra per recarsi a Darwin, in Australia, e convincere suo marito Maitland a tornare a casa, sospettosa che la stia tradendo. 

Decisa a vendere la loro tenuta Faraway Downs, ormai in rovina, al re del bestiame Leslie "King" Carney (Brian Brown), una volta sbarcata sull'isola Sarah viene accompagnata dall'irruente mandriano Drover (Hugh Jackman) e dai suoi uomini di fiducia. Tuttavia arrivati alla tenuta la donna fa una scoperta scioccante: suo marito è stato assassinato. L'amministratore della tenuta Neil Fletcher (David Wenham) afferma che ad ucciderlo è stato King George, uno stregone aborigeno che vive da solo nell'Outback.

Ben presto Sarah comprende, grazie all'aiuto del piccolo aborigeno mezzosangue Nullah, figlio della domestica Daisy, che in realtà Fletcher ha sempre fatto il doppio gioco con suo marito. L'uomo infatti ha spinto sistematicamente i bufali di Faraway Downs oltre il fiume, nel Billadong, il territorio di Carney, rubandoli così a Maitland. King Carney possiede la maggior parte dei bestiami del territorio tranne quello di Faraway Downs e per averlo è pronto a tutto. Solo in questo modo potrà riuscire ad ottenere il monopolio della fornitura di carne bovina alle truppe. 

Lady Ashley decide così di licenziare Fletcher, e il contabile Kiplinn Flynn, uomo dedito all'alcool, la convince a seguire il piano di suo marito: guidare gli ultimi 1500 bufali a Darwin per venderli all'esercito e risollevare la tenuta, prima di ripartire per Londra. Ad aiutarla in questa difficile impresa sono il mandriano Drover con i suoi uomini, Magarri e Goolaj, il piccolo Nullah, sua madre Daisy, la cameriera Bandy Legs e il cuoco Sing Song.

20th Century FoxLa locandina del film

Tuttavia poco prima di partire, alcuni poliziotti si presentano a Faraway Downs, avvisati da Fletcher della presenza di Nullah nella tenuta, decisi a portare il piccolo a Mission Island, dove vengono condotti tutti i bambini aborigeni mezzosangue. Daisy riesce a nascondersi insieme a suo figlio nel serbatoio dell'acqua, ma la donna muore annegata. Sarah prova a consolare il piccolo Nullah raccontandogli la storia del Mago di Oz e cantandogli "Somewhere Over the Rainbow", un brano che sarà molto significativo nella loro avventura insieme. 

Il gruppo, a cui si aggiunge anche Flynn, si mette così in viaggio attraverso i paesaggi aspri e selvaggi dell'Australia settentrionale. Dopo che Sarah, Drover e gli altri si accampano per la notte, Fletcher e i suoi uomini, nel tentativo di bloccare la mandria, spaventano il bestiame spingendolo verso un pericoloso dirupo. Flynn prova a fermarli ma cade da cavallo e viene travolto dai bufali. E' il piccolo Nullah che, grazie ad un canto imparato da suo nonno King George, riesce ad evitare il peggio fermando la mandria prima che precipitasse.

Sarah inizia così a sospettare che sia stato lo stesso Fletcher ad uccidere suo marito Maitland. Nel frattempo però, dopo essersi scontrata a lungo con Drover, la donna finisce per innamorarsi dell'uomo e i suoi sentimenti sono ricambiati dal mandriano. Alla fine, aiutati da King George, il gruppo riesce a guidare il bestiame e a raggiungere in tempo il porto di Darwin, così da vendere la mandria all'esercito prima di Carney. 

Inizia la stagione delle piogge e Lady Ashley decide di non vendere più Faraway Downs a Carney e di restare in Australia insieme a Drover e al piccolo Nullah, diventando così una famiglia. Dopo un anno, la tenuta è tornata a rifiorire e le cose sembrano andare sempre meglio per Sarah. Tuttavia, King Carney muore per mano di Fletcher, poco dopo che quest'ultimo ha sposato sua figlia Katherine, e Neil diventa il nuovo re del bestiame, mentre la Seconda Guerra Mondiale è ormai scoppiata e minaccia di raggiungere anche l'Australia

Australia: l'emozionante finale della pellicola

Nella parte finale del film Fletcher riesce a far arrestare King George per l'omicidio di Maitland Ashley e a catturare il piccolo Nullah che viene portato a Mission Island insieme agli altri bambini mezzosangue. Nel frattempo la città di Darwin viene fatta evacuare, in quanto i giapponesi, che hanno appena attaccato Pearl Harbor, pianificano di bombarare anche l'Australia settentrionale. 

Sarah però si rifiuta di abbandonare la cittadina australiana per poter salvare Nullah da Mission Island, primo obiettivo delle truppe nipponiche. Fletcher decide di approfittare della situazione proponendo alla donna uno scambio: se vuole riavere il bambino, dovrà cedergli Faraway Downs. E alla fine, a malincuore, Lady Ashley è costretta ad accettare l'offerta dell'uomo. A distanza di due mesi, finalmente Sarah è pronta a firmare il contratto e riabbracciare così Nullah ma i giapponesi bombardano Darwin

Drover torna per cercare di portare in salvo la sua amata, ma quando arriva l'edificio dove lavorava Sarah è ormai in fiamme e la donna viene data per morta. L'uomo disperato, viene accompagnato da Magarri nel vecchio locale della città e i due decidono di partire per Mission Island e cercare dei possibili superstiti, con la speranza di ritrovare anche il piccolo Nullah. Arrivati sull'isola, scoprono che tutti i bambini sono riusciti a mettersi in salvo, compreso Nullah. I giapponesi però, appena sbarcati, iniziano a perlustrare la zona e Magarri decide di sacrificarsi in modo che Drover potesse fuggire con i piccoli.  

Nel frattempo viene ritrovato il corpo di una donna che viene scambiata per Sarah, ma in realtà si tratta di Katherine Carney, che poco prima del bombardamento aveva dato il cambio a Lady Ashley. La mattina seguente, la donna riesce finalmente a riabbracciare Nullah e Drover, che la credevano morta e i tre tornano a Faraway Downs. Tuttavia Fletcher, deciso a prendersi la sua vendetta, tenta di sparare al bambino. A fermarlo è King George che lo trafigge con una lancia di ferro.

La scena finale del film è carica di emozione: vediamo infatti Sarah e Drover salutare per sempre Nullah che decide di seguire suo nonno nell'Outback, dove potrà imparare a diventare un uomo e trovare così finalmente il suo posto nel mondo. 

Leggi anche

      Cerca