Laura Pausini vince il Golden Globe per la miglior canzone: "sono veramente fiera, ho i brividi"

Laura Pausini vince il Golden Globe per la miglior canzone originale, in tandem con l'eterna nominata Diane Warren: l'emozione in diretta della cantante.

HFPA La foto di Laura Pausini per il red carpet digitale

Sembrava quasi una battuta, invece la presenza di Laura Pausini alla 78esima edizione dei Golden Globes 2021 è valsa un'inattesa vittoria. La cantante emiliano-romagnola - candidata per la sua performance canora nel brano Io sì (seen) dalla colonna sonora di La vita davanti a sé - porta a casa la vittoria in una categoria agguerritissima, sbaragliando la concorrenza internazionale sia dal punto di vista musicale, sia da quello produttivo. 

Fortissima l'emozione per i pochi italiani ancora svegli alle 03:15, quando la cantante, con uno smokey eyes nero intenso e un meraviglioso abito rosso di Maison Valentino, scopre di aver vinto il suo primo globo d'oro. Ad accettare il premio e a prendere la parola è Diane Warren, eterna candidata agli Oscar senza vittoria che finalmente agguanta un Golden Globes, esattamente 11 anni dopo il precedente globo. Uno strano ricorso del destino: anche Trent Reznor e Atticus Ross, vincitori nella categoria miglior colonna sonora per Soul, avevano vinto un decennio fa il loro ultimo Golden Globe.

Laura Pausini "ho i brividi" 

Pochi minuti dopo la vittoria Laura Pausini ha pubblicato su Twitter un video in cui esulta con un urlo liberatorio e un hashtag che vale più di mille parole: #nocomment. Mancano parole anche durante la diretta, in cui, sopraffatta dall'emozione, Laura Pausini ha ringraziato in italiano con un bel "grazie mille". 

Sia Warren sia Pausini hanno ringraziato Sofia Lauren, protagonista del film e musa della pellicola, la cui presenza (e performance) ha molto aiutato il film Netflix a farsi notare presso la stampa internazionale. Forse in concomitanza dell'inizio della 71esima edizione Festival di Sanremo, Laura Pausini ha scritto sul suo account Instagram: 

Tutta la mia gratitudine e il mio rispetto alla meravigliosa sofia Loren, è stato un onore dare voce al tuo personaggio, convogliare un messaggio così importante di accettazione e unità. Dedico questa vittoria a tutti quelli che vogliono e meritano di essere visti. 
E a quella ragazzina che 28 anni fa vinse sanremo e mai avrebbe pensato di arrivare così lontano. 

Considerando che la canzone è nella shortlist per entrare nella cinquina finale degli Oscar 2021, ora possiamo davvero sperare di vedere Laura Pausini esibirsi come candidata ufficiale sul palco degli Academy Awards. Lo sapremo tra 2 settimane, il 15 marzo 2021, quando verranno annunciate le nomination. 

Per sapere qualcosa di più sulla canzone che ha portato alla vittoria Laura Pausini (e l'Italia) ai Golden Globes 2021, potete leggere l'approfondimento dedicato. 

Leggi anche

      Cerca