The Falcon and the Winter Soldier: Anthony Mackie, Kevin Feige e Chris Evans parlano di Sam Wilson e dello scudo di Cap

A pochi giorni dal debutto del nuovo show Marvel Th Falcon and the Winter Soldier si torna a parlare dell'eredità lasciata in dota a Sam Wilson da Capitan America (e non solo).

Marvel Studios Falcon con lo scudo di Capitan America

Il debutto televisivo della serie Marvel Studios The Falcon and the Winter Soldier è fissato per venerdì 19 marzo sul servizio streaming Disney+.

Tra le tante storie che verranno proposte, la serie esplorerà principalmente le conseguenze dell'ultimo gesto di Capitan America.

Alla fine di Avengers: Endgame un anziano Steve Rogers dona l'iconico scudo in vibranio a stelle e strisce all'amico Sam Wilson.

Il gesto di Steve è una sua chiara volontà di lasciare l'eredità di Cap a Falcon in modo da rendere quest'ultimo un simbolo della lotta contro i cattivi.

Su questo argomento - intervistati da Variety - si sono espressi "l'uscente" Capitain America aka Chris Evans, lo stesso Anthony Mackie che interpreta Sam Wilson e il presidente di Marvel Studios Kevin Feige.

Evans ha voluto spiegare il perché secondo il suo personaggio Sam Wilson è il giusto successore di Capitan America:

Sam ha dimostrato il suo coraggio, lealtà e affidabilità in più di un film. Sam ha dato così tanto e ha perso molto allo stesso tempo. Crede in qualcosa di più grande ed ha quel tipo di umiltà che è necessaria per portare lo scudo.

Dall'altro lato Mackie tira un po' il freno a mano dicendo che non si sa ancora se la volontà di Steve Rogers verrà esaudita:

Non sappiamo ancora se Falcon sarà il nuovo Capitan America. Lo show parte dal fatto che Steve Rogers ha chiesto a Sam Wilson di prendere lo scudo ma quest'ultimo non ha ancora accettato o detto che sarebbe stato il nuovo Cap.

Nel nuovo show, indipendentemente dalla scelta di Sam Wilson, pare che il Governo degli Stati Uniti ha scelto il veterano John Walker per vestire i panni del nuovo Cap.

A livello personale invece Anthony Mackie ha detto che è stato sorpreso e affascinato allo stesso tempo dall'idea di poter diventare il nuovo Capitan America.

L'attore afroamericano ha dichiarato di essere entrato nel business del cinema da molto tempo e che fin dall'inizio non ha mai preteso di diventare famoso. Il suo lavoro è partito da piccole produzioni indipendenti fino a quando non è arrivata la grande occasione di essere in un film di Marvel Studios.

Il presidente Kevin Feige ha voluto porre l'accento sul perché il personaggio di Sam Wilson è differente da tutti gli Avengers visti fino ad ora sul grande schermo:

Sam Wilson interpretato da Mackie è diverso da Thor o da Black Panther, perché lui non viene da un altro pianeta o nelle vesti di un re di un altro paese. È un uomo afroamericano. Ha esperienza nell'esercito e fa terapia del dolore con i soldati che hanno il PTSD [disturbo da stress post-traumatico].

Wilson infatti è privo di superpoteri ma è intraprendente, generoso e altruista: possiede tutte le doti umane di un supereroe.

Feige poi nell'intervista offre un indizio su ciò che potrà offrire lo show The Falcon and the Winter Soldier.

Il presidente di Marvel Studios suggerisce tra le righe che la serie live-action potrebbe scavare nel passato di Sam Wilson:

Dove è cresciuto? Chi è la sua famiglia? Mackie era entusiasta di scavare nei panni di quest'uomo, questo uomo afroamericano in particolare.

Nel tweet di Variety si può vedere la cover dedicata al "viaggio dell'eroe" inteso come il cammino che l'attore Anthony Mackie ha fatto per arrivare a essere il possibile sostituito di Capitan America.

C'è molta carne al fuoco e così come per WandaVision ci si aspetta davvero una prima stagione entusiasmante per The Falcon and the Winter Soldier.

Leggi anche

      Cerca