Che cosa significa 'Dai la cera, togli la cera', la celrebre frase di Karate Kid?

Per vincere domani - The Karate Kid è un film del 1984 dedicato al mondo del karate, con Ralph Macchio nei panni di Daniel LaRusso. Ecco la spiegazione della famosissima scena in cui il maestro Miyagi gli fornisce una preziosa lezione di vita e di sport.

Columbia Pictures Il maestro Miyagi in Per vincere domani - The Karate Kid

"Dai la cera, togli la cera... Dai la cera, togli la cera". Se ai più giovani questa citazione potrebbe non dire nulla, ai grandi appassionati di cinema degli anni '80 dirà, probabilmente, molte cose. E di certo, belle cose.

Questa frase è stata pronunciata dal compianto Pat Morita, in Per vincere domani - The Karate Kid (1984), film apripista di un franchise di successo dedicato al mondo del karate.

L'espressione è tanto celebre da essere utilizzata talvolta anche nel gergo quotidiano per indicare un compito da eseguire. Ad onor del vero occorre in primis ricordare che spesso la frase è erroneamente ricordata dai più come "Metti la cera, togli la cera", sebbene il verbo giusto nel doppiaggio italiano sia "dare", che si tramuta quindi nell'espressione "Dai la cera, togli la cera".

Nel film, il maestro Miyagi spinge Daniel a passare la cera con la mano destra, e poi a toglierla con quella sinistra, a tutte le auto che possiede.

Ecco la celebre scena del film in italiano:

Prima lava tutte le macchine. Poi le lucidi, con la cera. Devi dare la cera con la mano destra e la devi togliere con la sinistra. Dai la cera, togli la cera. Il respiro lo prendi con il naso e lo emetti dalla bocca. Dai la cera, togli la cera. Non dimenticare il respiro, è molto importante. 

Di seguito, anche la celebre scena ("Wax on, wax off") del film in lingua originale:

Ma come è stata concepita davvero questa frase e cosa significa? 

Il significato della celebre citazione del maestro Miyagi

La citazione nasce dal metodo utilizzato da Miyagi per insegnare il karate a Daniel. Il maestro accetta di svelare al giovane i segreti orientali della arti marziali purché non contesti il suo metedo di insegnamento ed esegua "i suoi ordini" senza fare domande. Prevedibilmente, però, il giovane Daniel, pur portando a termine tutti i compiti assegnati da Miyagi, comincia a nutrire dei dubbi su quanto stia facendo (come ad esempio dipingere il lungo steccato dell'abitazione di Miyagi), con mansioni che sembrano ben lontane dall'imparare le mosse di karate. Ed è qui che assistiamo ad una delle scene più celebri di Per vincere domani - The Karate Kid.

Daniel compie il suo faticoso lavoro, ma arriverà ed esplodere accusando Miyagi di averlo trasformato nel suo schiavo. Le cose però, come Miyagi aveva già detto all'inizio del film, non sono quelle che sembrano. L'essenza di "Dai la cera, togli la cera" è racchiusa nell'elementare, ma di certo non banale, precetto secondo cui si possono trarre lezioni molto preziose da compiti apparentemente semplici e inutili. Mettendo e togliendo la cera dalle auto di Miyagi, Daniel ha inconsapevolmente imparato delle importanti mosse di karate, preziose alleate per avere la meglio sul proprio avversario. 

Con altre parole possiamo dire che l'insegnamento di Miyagi consiste nel fatto che è possibile imparare qualcosa di molto importante facendo qualcosa che è solo parziamente - o addirittura per nulla - correlato a quel che vorremo imparare, senza renderci conto che in effetti stiamo davvero imparando quello che ci serve. Al tempo stesso, la citazione - nel contesto della pellicola - esprime anche la fiducia e l'enorme pazienza che uno studente deve mostrare nei confronti del suo maestro. Miyagi ha ben chiaro come per diventare grandi in un determinato campo occorra pazienza e tempo, oltre alla dedizione e all'impegno.

C'è anche un concetto filosofico che è probabilmente sottinteso in "Dai la cera, togli la cera", volto ad esprimere quella che per i cinesi è la paradossalità della natura, quello che gli orientali chiamano yin e yang: ovvero le forze contrarie che nel mondo sono correlate e complementari l'una all'altra. Basta pensare ad elementi come fuoco e acqua, notte e giorno, mettere e togliere, appunto. Del resto, il concetto di yin e yang è davvero centrale nel campo delle arti marziali cinesi. E facendo mettere e togliere la cera, Miyagi sembra evocare direttamente uno dei principi cardini del karate, che Daniel non riesce però a imparare in maniera diretta essendo probabilmente troppo giovane e ingenuo per farlo in questo primo film del franchise. 

Gli insegnamenti di Miyagi si riveleranno (come chi ha visto e rivisto il film ben saprà) fondamentali per il giovane Daniel, che imparerà non solo ad essere un grande campione nel karate, ma anche ad essere un atleta onesto e rispettoso nei confronti del nemico e una persona leale nei confronti del resto del mondo.

Il successo di Karate Kid

Per i più curiosi ricordiamo che Per vincere domani - The Karate Kid ebbe un gran successo commerciale, tanto che nei soli Stati Uniti incassò oltre 90 milioni di dollari a fronte di un budget di produzione di poco più di 8 milioni. La pellicola ha avuto ben tre fortunati sequel. Ma non solo. Il successo e la nostalgia del franchise di The Karate Kid sono stati tali da indurre alla produzione di una serie TV dal titolo Cobra Kai, che ha riunito i vecchi protagonisti di Per vincere domani - The Karate Kid raccontando le loro storie (anche legate al mondo del karate) a distanza di oltre 30 anni dal film originale. 

Il film segue le vicende del giovane Daniel LaRusso (Ralph Macchio), un sedicenne di origine italiana che insieme a sua madre si trasferisce a Los Angeles, in California. Il giovane non conosce praticamente nessuno in città e sin da subito si attira le antipatie di Johnny Lawrence (William Zabka), il più bello e bullo della scuola.

Daniel sarà inizialmente tormentato dagli attacchi di Johnny (cintura nera di karate) ma riuscirà a imparare a difendersi grazie all'aiuto di Miyagi, il suo vicino di casa tuttofare che gli insegnerà i i segreti delle arti marziali. Sarà un torneo a decretare chi avrà la meglio tra il promettente Danny e il più esperto Johnny, l'atleta di maggior talento del Cobra Kai, la squadra di karate allenata dal tremendo sensei John Kreese.

Leggi anche

      Cerca