Addicted - Desiderio irresistibile, il thriller erotico basato sul libro di Zane

Prima di Cinquanta sfumature di grigio e 365 giorni, c'è stata l'esplorazione della sessualità femminile nera di Addicted: ecco tutto quello che c'è da sapere sul film di Bille Woodruff con Sharon Leal nei panni (pochi) della protagonista Zoe.

Codeblack Entertainment Sharon Leal e Boris Kodjoe in una scena del film Addicted - Desiderio irresistibile

Prima di E.L. James e delle sue Cinquanta sfumature di grigio, prima di Blanka Lipińska e dei suoi 365 giorni, c'è stata lei: Zane.

La scrittrice statunitense (pseudonimo di Kristina Laferne Roberts) ha una storia curiosa alle spalle. Nel 1997 inizia a scrivere racconti erotici per passare il tempo dopo aver messo i figli a letto. Pubblica in autonomia The Sex Chronicles e raccoglie un discreto seguito sul web.

Quando scrive Addicted, diventa una delle autrici erotiche più vendute di sempre. Il New York Times definisce Addicted "il tascabile più hot degli Usa" e Zane si guadagna il titolo di "Queen of Erotica".

Era inevitabile, a questo punto, che Hollywood non pensasse di trasporre sullo schermo la storia al centro del romanzo, diventata nel 2014 il bollente thriller Addicted - Desiderio irresistibile.

La trama

La storia di Addicted - Desiderio irresistibile ruota attorno al personaggio di Zoe Reynard, una donna afro-americana dalla vita apparentemente perfetta. Zoe dirige un'agenzia per artisti di successo, è sposata con l'affascinante Jason ed è mamma di tre bambini meravigliosi.

Una sera Zoe partecipa alla mostra di Quinton Canosa, un pittore talentuoso e attraente. Tra i due scatta subito qualcosa: quando si reca a casa sua per fargli firmare il contratto d'ingaggio, Zoe e Quinton finiscono a letto. È l'inizio di quella che non è una relazione extraconiugale ma diventa un vero e proprio incubo.

Nonostante i divoranti sensi di colpa e l'imperativo di troncare quel rapporto, Zoe si scopre attratta da tentazioni a cui non riesce a resistere. Comincia così una vita parallela segreta, che si consuma con un altro uomo, il rozzo e violento Corey, incontrato una sera in un club.

Soltanto grazie all'aiuto di una psicologa, la dottoressa Spencer, Zoe comprenderà che quella sua dipendenza dal sesso ha a che fare con un segreto agghiacciante del suo passato tenuto nascosto.

Codeblack Entertainment/LionsgateIl poster del film Addicted - Desiderio irresistibile
Il desiderio irresistibile di Zoe nel poster del film

Il libro

Zane ha scritto Addicted nel 1998 e la produzione dell'adattamento cinematografico è durata quasi dieci anni. In un'intervista concessa al sito Shakefire, l'autrice spiega che il suo obiettivo è quello di esplorare la sessualità femminile delle donne afro-americane, "l'area in cui di solito una donna si sente meno a suo agio".

Ma se in questa zona riesce a sentirsi a proprio agio, generalmente tutto si ripercuote in maniera positiva su altre parti della sua vita. Ammettiamolo, quando le donne sono sessualmente soddisfatte hanno un aspetto diverso.

La scrittrice aggiunge che con Addicted ha voluto raccontare la dipendenza dal sesso come "una vera patologia", invitando inoltre gli uomini e le donne a capire "quanto sia importante comunicare in un rapporto e rendersi conto che anche se la relazione è sana, a volte non è così".

Quando il tuo compagno sta cercando di discutere qualcosa con te, ascolta davvero quello che sta dicendo invece di ignorare quello che sta cercando di dirti.

Addicted ha riscosso un successo così clamoroso che il libro ha prodotto diversi sequel: Nervous, Addicted with a Twist e Vengeance.

Addicted Il romanzo erotico di Zane
Addicted

Il romanzo erotico di Zane

€13,62

Il cast

Zoe, la protagonista del film, è interpretata da Sharon Leal, attrice classe 1972 che ha iniziato la carriera nella soap Sentieri.

Dopo diversi spettacoli e musical a Broadway e Off-Broadway, Leal è stata l'insegnante Marilyn Sudor in 67 episodi della serie Boston Public. Il suo ruolo di maggior successo al cinema è quello di Michelle Morris (ispirata a Cindy Birdsong delle Supremes) nel biopic musicale Dreamgirls.

Jason, il marito di Zoe, è interpretato da Boris Kodjoe, attore ed ex modello visto in The Last Man on Earth e Station 19, mentre l'artista Quinton Canosa ha il volto dell'attore di origini cubane William Levy.

Il film è raccontato tramite flashback, ovvero i racconti che Zoe fa alla sua psicologa. Ad indossare i panni della dottoressa Spencer è Tasha Smith, iconico volto della Hollywood black dai film di Tyler Perry alla serie Empire di Lee Daniels e Danny Strong.

Ecco il cast principale di Addicted - Desiderio irresistibile con i rispettivi personaggi:

  • Sharon Leal: Zoe Reynard
  • Boris Kodjoe: Jason Reynard
  • William Levy: Quinton Canosa
  • Tasha Smith: Marcella Spencer
  • Tyson Beckford: Corey
  • Emayatzy Corinealdi: Brina
  • Kat Graham: Diamond
  • John Newberg: Balthazar Crayne
Codeblack Entertainment/LionsgateSharon Leal e William Levy in una scena del film Addicted - Desiderio irresistibile
La tentazione di Zoe

Il regista

La sceneggiatura del film è stata scritta da Christina Welsh ed Ernie Barbarash, che hanno adattato il libro con la supervisione di Zane. La regia è stata affidata a Bille Woodruff, il talentuoso regista di videoclip di enorme successo per artisti R&B e hip-hop, da Toni Braxton e Mary J. Blige alle Salt-N-Pepa.

Woodruff ha diretto altri otto lungometraggi: Honey con Jessica Alba e i due sequel Honey 2 - Lotta ad ogni passo con Kat Graham e Honey: Rise Up and Dance con Teyana Taylor, Beauty Shop con Queen Latifah, Ragazze nel pallone - Lotta finale con Christina Milian, Rags con Max Schneider e Keke Palmer, The Perfect Match con Terrence J e Cassie Ventura, A Very Larry Christmas con DeRay Davis.

Le recensioni

All'uscita in sala Addicted - Desiderio irresistibile è stato letteralmente massacrato dalla critica: le perplessità sono state sollevate soprattutto intorno alla superficialità con cui è stato affrontato un argomento altrimenti interessante come quello della sessualità femminile nera.

Non sono risparmiati i toni tra il sensuale e il pruriginoso, il moralista e il puritano, una sceneggiatura e una regia che sono sembrate davvero poco ispirate. La recensione più negativa è quella di Michael O'Sullivan per il Washington Post: secondo il giornalista, la visione di Addicted "è come mangiare il formaggio spalmabile Cheez Whiz direttamente dal barattolo: non c'è valore nutritivo. E produce pure un po' di imbarazzo".

Come se non bastassero le stroncature, Addicted è costato a Zane un altro guaio: poco dopo l'uscita del film nelle sale statunitensi, la scrittrice è stata coinvolta in un clamoroso caso di evasione fiscale nel Maryland.

Nel giugno dello stesso anno è stata costretta a dichiarare il fallimento davanti ad una corte federale, ammettendo passività totali pari ad oltre 3,4 milioni di dollari.

Per rimettersi in sesto, Zane ha continuano a sfornare libri uno dietro l'altro: il suo ultimo romanzo è The Other Side of the Pillow del 2018.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca