Il cast di Suits difende Meghan Markle dopo l'intervista con Oprah Winfrey

Alcuni membri del cast e il creatore di Suits si schierano dalla parte dell'ex Duchessa di Sussex, fortemente attaccata (anche) dopo le ultime dichiarazioni.

USA Network Patrick J. Adams (sinistra) e Meghan Markle (destra)

In tutto il mondo (o quasi) non si fa che parlare dell'intervista che Harry e Meghan hanno rilasciato alla più amata conduttrice degli Stati Uniti d'America, Oprah Winfrey. Ad aver scatenato un terremoto sono state le scottanti rivelazioni della Markle, osteggiata da alcuni e supportata da altri, tra cui Beyoncé.

Le dichiarazioni dell'ex attrice hanno lasciato di stucco non solo Oprah, visibilmente scioccata dalla testimonianza, ma anche pubblico a casa e stampa.

CBSHarry, Meghan (sinistra) e Oprah Winfrey (destra)

In breve, la Markle ha denunciato - pur senza fare nomi e cognomi - gravi episodi di razzismo e raccontato di come le ferree regole della Corona l'avessero privata della libertà personale. Una realtà talmente difficile da accettare da spingerla a pensare al suicidio. Insomma, un vero e proprio tsunami si è abbattuto su Buckingham Palace, che ha risposto in modo coinciliante per evitare ulteriori polemiche.

Le questioni sollevate, in particolare quelle razziali, sono preoccupanti [...] Harry, Meghan e Archie saranno sempre amati membri della famiglia.

Non tutti però hanno creduto alle parole di Meghan, accusata - e non è una notizia dell'ultima ora - di essere una arrivista e una calcolatrice. Al contrario, sono pienamente dalla sua parte alcuni membri del cast di Suits, serie teleivisva di nove stagioni su cui è calato il sipario nel 2019. Questi, seguiti dal creatore dello show Aaron Korsh, hanno pubblicamente espresso il loro totale sostegno attraverso i social network.

In difesa di Meghan

Patrick J. Adams

Il commento più sentito è certamente quello di Patrick J. Adams, che ha condiviso il set di Suits con Meghan Markle per sette anni. Nella produzione USA Network (in Italia tutti gli episodi sono su Netflix) hanno vestito i panni di Mike Ross e Rachel Elizabeth Zane, colleghi e partner nella vita.

Fin dal primo giorno è stata una persona entusiasta, gentile, collaborativa, generosa e solidale con tutti gli altri membri del team di Suits. [...] Si è innamorata, si è trasferita in un nuovo paese e lì ha cercato di trovare il suo posto in una dinamica familiare che nel migliore dei casi può essere definita complicata, apparentemente arcaica e tossica.

E ancora:

È OSCENO che la famiglia reale, il cui membro più recente sta ora CRESCENDO DENTRO DI LEI, stia supportando e amplificando le accuse di "bullismo" contro una donna che è stata lei stessa costretta ad abbandonare il Regno Unito per proteggere la sua famiglia e la sua salute mentale.

Il lungo sfogo di Adams, articolato in otto tweet, si conclude con un messaggio rivolto a chi ha maltrattato e continua a maltrattare la Markle, tra cui - è sottinteso - alcuni membri della famiglia reale:

Trovate qualcun altro da ammonire, rimproverare e tormentare. La mia amica Meghan è fuori dalla vostra portata.

Abigail Spencer

Anche Abigail Spencer, Dana "Scottie" Scott in Suits, ha pubblicato un lungo post - questa volta su Instagram - per difendere la sua amica Meghan.

È stata al mio fianco nel momento più buio per me, dopo la morte di mio padre. [...] È sempre stata un porto sicuro. [...] Lei e Harry formano una squadra incredibile. Stanno dedicando le loro vite per aiutare coloro che non hanno voce.

Aaron Korsh

Il creatore di Suits ha scelto di non restare in silenzio dopo gli attacchi rivolti a Meghan Markle. Il dito è puntato contro quei media che descrivono l'ex Duchessa di Sussex come un mostro, una persona orribile.

Meghan Markle non è un mostro. È una donna forte dal cuore gentile che sta cercando di farsi strada in una situazione inimmaginabile.

Poi il riferimento ad un'accusa mossa da alcuni inservienti, secondo cui la Markle era solita fare richieste anche in piena notte:

Non conosco i dettagli di quanto successo alcuni anni fa, ma se le email a tarda notte ti rendono una persona orribile, allora andrò all'inferno 50 volte.

Leggi anche

      Cerca