L'amore trionfa (di nuovo) sulla tradizione a Zamunda: il finale di Il principe cerca figlio

L'amore trionfa sulla tradizione a Zamunda, le nuovi generazioni sono pronte a cambiare il mondo: il finale romantico e festaiolo di Il principe cerca figlio e la scena extra dopo i titoli di coda.

Amazon Prime Video Baba e Akeem

La storia è destinata a ripetersi, almeno tra i regnanti di Zamunda, il primo regno africano immaginario a tener viva la bandiera dell'orgoglio nero afroamericano. Trent'anni prima di Wakanda. Sono servite tre decadi per scoprire qualcosa di più sulla terra natale del principe Akeem (Eddie Murphy), costretto a tornare in America alla ricerca del suo figlio illegittimo. Confusi? Ne avete ben donde. Lavelle Junson (Jermaine Fowler) infatti è il frutto di una notte di passione tra il giovane Akeem e una sconosciuta di nome Mary Junson (interpretata da Leslie Jones), di cui non si fa parola nel primo film. Insomma, un'aggiunta a posteriori per permettere alla trama del film di decollare.

Nel primo film Akeem fuggiva negli Stati Uniti perché non credeva nella tradizione del suo popolo di combinare matrimoni; 30 anni più tardi la pensa come suo padre e torna in America per incontrare il figlio illegittimo e portarlo a casa. Il suo scopo è quello di combinare un matrimonio e fare ascendere l'unico erede maschio al trono: le sue tre figlie legittime infatti non possono ereditare la corona, secondo le tradizioni di Zamanda. Akeem scoprirà che il figlio Lavelle ha ereditato la sua stessa testardaggine.

Le donne di Zamunda

Sono le tre figlie di Akeem a proteggere la nazione quando il generale Izzi (Wesley Snipes) tenta l'invasione del regno rivale. Nel mentre, incapace di lasciarsi alle spalle l'indipendenza newyorkese, Lavelle si rifiuta di sposare la principessa Bopoto. Il ragazzo ignora il volere paterno e scappa con la donna che ama davvero, Mirembe (Nomzamo Mbatha).

Sul finale del film il principe Akeem viene convinto dai suoi figli a rompere due tradizioni del suo regno. Con il suo gesto coraggioso e romantico, Lavelle lo convince a porre fine alla tradizione dei matrimoni combinati, in modo da poter coronare il suo sogno d'amore con Mirembe. Nelle scene finali della pellicola vediamo i due innamorati durante la cerimonia di matrimonio.

Amazon Prime VideoAkeem torna in America con il suo vecchio gilet
Akeem si lascia convincere dai suoi figli a dare un'impronta meno tradizionale al regno di Zamunda

La giudiziosa figlia maggiore Meeka, che ha dimostrato di poter ampiamente badare a sé stessa e al regno, diventa per volere paterno la legittima erede. Lavelle (poco preparato e caratterialmente adatto al ruolo) non sarà re alla morte di Akeem, ma coprirà la carica di ambasciatore negli Stati Uniti, in modo da poter tornare nella nazione dove è cresciuto. Al contrario Meeka, che ha già dimostrato di avere grandi capacità politiche, regnerà. D'altronde è stata lei a convincere il generale Izzi a mantenere rapporti pacifici con Zamunda, lasciando perdere i trascorsi militari del passato.

Nel finale del film si celebra il matrimonio tra Lavelle e Mirembe. A seguire gli invitati si scatenano sulle note della cover di We are family delle Sister Sledge.

È velluto questo?

Ci sono due motivi per non interrompere la visione di Il principe cerca figlio dopo l'ultima scena del film, all'inizio dei titoli coda. Durante i titoli si può assistere a un divertente montaggio di momenti sul set e papere degli attori, oltre a gustare una breve cover di John Legend di She's Your Queen to be, cover del brano cantato da Oha (Paul Bates) nel film del 1988. Il cantante suona il pianoforte e canta il brano.

Dopo la fine dei titoli di coda c'è una brevissima scena extra. Saul è seduto vicino a Baba (uno dei quattro personaggi interpretati dal poliedrico Arsenio Hall) e gli racconta una sort di favola con protagonisti gli animali della Savana. A un certo punto si interrompe, tocca la veste dell'altro e dice "Questo tessuto è bellissimo, cos'è, velluto?". Si tratta di un piccolo omaggio tratto dal primo film, quando Saul rivolse la stessa domanda a re Jaffe Joffer (James Earl Jones), appena giunto nel Queens per recuperare il figlio ribelle Akeem.

  • Nel finale del film si celebra il matrimonio tra Lavelle e Mirembe. A seguire gli invitati si scatenando in un ballo scatenato sulle cover di We are family delle Sister Sledge.

    Lavelle ha convinto il padre a porre fine alla tradizione dei matrimoni combinati, in modo da poter coronare il suo sogno d'amore con Mirembe. La giudiziosa figlia maggiore Meeka, che ha dimostrato di poter ampiamente badare a sé stessa e al regno, diventa per volere paterno la legittima erede al trono.

  • Dopo la fine dei titoli di coda c'è una brevissima scena extra che ha per protagonisti Baba e Saul.

    Saul occa la veste di Baba e dice "Questo tessuto è bellissimo, cos'è, velluto?". Si tratta di una piccola citazione tratta dal primo film, quando Saul rivolse la stessa domanda a re Jaffe Joffer (James Earl Jones), appena giunto nel Queens per recuperare il figlio. 

  • Durante al festa per il matrimonio tra Lavelle e Mirembe, gli invitati si scatenano sulle cover di We are family delle Sister Sledge. 

    Dopo le papere sul set, nei titoli di coda è contenuta una breve esibizione a pianoforte e voce di John Legend, che canta She's Your Queen to be, cover del brano cantanto da Oha (Paul Bates) nel film del 1988.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca