Resident Evil: Infinite Darkness, il poster, la trama e tutte le novità della serie Netflix

La serie in CGI ambientata nell'universo di Biohazard presenta i suoi protagonisti, oltre alla sinossi ufficiale diffusa da Netflix.

Netflix/Capcom Un'immagine di Resident Evil: Infinite Darkness

Il 2021 è un anno molto importante per il franchise di Resident Evil (noto in Giappone con il nome di Biohazard), visto che la saga di videogiochi horror targata Capcom festeggia ben 25 anni dalla nascita, avvenuta nel lontano 1996.

Per l'occasione, Netflix proporrà al suo pubblico di abbonati Resident Evil: Infinite Darkness, una nuova serie animata in CGI 3D di cui il colosso californiano ha da poco diffuso un poster inedito che mostra i due protagonisti - Leon S. Kennedy e Claire Redfield - in bella vista, sullo sfondo della Casa Bianca presa d'assalto da un numero imprecisato di morti viventi.

NetflixI protagonisti di Resident Evil: Infinite Darkness sulla locandina del film
Resident Evil: Infinite Darkness arriverà su Netflix nel 2021

Anche al buio, una voce familiare può fare la differenza.

Netflix ha anche confermato gli attori che daranno la voce a Leon e Claire, ossia Nick Apostolides e Stephanie Panisello. Si tratta, di fatto, delle voci originali dei personaggi già ascoltate nel remake di Resident Evil 2, videogioco uscito su console PlayStation 4, Xbox One e piattaforma PC nel 2019.

Resident Evil: Infinite Darkness riporterà Nick Apostolides del remake di Resident Evil 2 nei panni di Leon Kennedy e Stephanie Panisello in quelli di Claire Redfield.

La serie sarà ambientata nel 2006: un grave attacco informatico alla Casa Bianca è solo il preludio a un nuovo incubo per l'agente federale Leon S. Kennedy, incaricato di indagare sull'accaduto. La residenza presidenziale viene infatti presto attaccata da un gruppo di zombi affamati di carne umana, mettendo Leon nuovamente di fronte alle sue più grandi paure.

Nel mentre, Claire Redfield - ora membro di un gruppo d'assistenza ai rifugiati chiamato TerraSave - trova una misteriosa immagine disegnata da un ragazzo, vittima di una strana infezione virale. L'indagine di Claire la porta presto dentro la Casa Bianca: dopo aver incontrato il suo ex compagno di disavventure a Raccoon City, i due si rendono presto conto che il disegno è in qualche modo connesso alla nuova invasione di non morti a Washington.

Stando alla sinossi ufficiale (via Comicbook), Infinite Darkness sarà legato a doppio filo alla narrazione canonica del franchise: i fan ricorderanno che in Resident Evil 4 - videogioco del 2005 con protagonista proprio Leon - l'ex agente governativo era incaricato di indagare sul rapimento di Ashley Graham (figlia del presidente degli USA) da parte di una misteriosa setta segreta con sede in Spagna nota con il nome di "Los Illuminados".

Essendo la serie Netflix ambientata due anni dopo gli eventi di Biohazard 4, scopriremo quasi certamente maggiori dettagli sul rapporto tra Leon e la presidenza degli Stati Uniti d'America, oltre ovviamente al destino che attende Claire Redfield.

Lo show sarà in ogni caso al centro di un panel in occasione dell'evento AnimeJapan 2021 (previsto per il 27 marzo prossimo) durante il quale si scopriranno ulteriori dettagli sulla serie, inclusa magari anche la data di uscita ufficiale.

Resident Evil: Infinite Darkness, il cui debutto è in ogni caso previsto nel corso del 2021, sarà supervisionato da Hiroyuki Kobayashi di Capcom. Lo studio Quebico in collaborazione con TMS Entertainment (Lupin III: The First) si occuperanno della realizzazione in computer grafica 3D dello show.

Leggi anche

      Cerca