Concrete Cowboy: di cosa parla il film Netflix con Idris Elba?

Una storia di formazione su un padre e un figlio che (ri)trovano il loro legame, ma anche un racconto di una incredibile e poco conosciuta realtà. Concrete Cowboy con Idris Elba, disponibile su Netflix dal 2 aprile 2021, promette grandi emozioni.

La pandemia ha cambiato e mandato all'aria gran parte dei piani di Hollywood. Molte produzoni sono rimaste ai blocchi di partenza, mentre altre hanno trovato nuove strade per raggiungere il pubblico. La più battuta è stata quella delle piattaforme di streaming, dove Netflix si è ritagliata un posto da assoluta protagonista.

A gennaio 2021, la grande "N" rossa ha rivelato che avrebbe rilasciato un nuovo film originale alla settimana e ha anticipato una serie di titoli che hanno mandato in fibrillazione gli appassionati. Tra i più attesi, c'è senza dubbio Concrete Cowboy (di cui trovate il trailer italiano in copertina), una storia di formazione su un padre e un figlio che (ri)scoprono il loro legame.

La pellicola è diretta da Ricky Staub, anche autore della sceneggiatura insieme a Dan Walser, ed è interpretata da Idris Elba e dalla star di Stranger Things, Caleb McLaughlin.

Dopo una proiezione speciale riservata a un "pubblico" di 50 auto in un parcheggio a Los Angeles e la presentazione in anteprima al Toronto International Film Festival di settembre 2020, Concrete Cowboy diventa disponibile su Netflix dal 2 aprile 2021.

La trama di Concrete Cowboy

Dopo essere stato espulso da scuola per l'ennesima volta a causa di una rissa, il problematico 15enne Cole (Caleb McLaughlin) viene portato dalla esasperata madre a Filadelfia per trascorrere l'estate con il padre, Harp (Idris Elba). La donna lascia il figlio senza troppi convenevoli davanti alla porta di casa dell'ex marito e il ragazzino si ritrova da solo in una città che non conosce, con un genitore di cui si ricorda a malapena.

Cole non sa cosa aspettarsi, ma la sorpresa va oltre ogni aspettativa quando il padre lo accoglie nel suo appartamento e il 15enne si ritrova davanti... un cavallo! Superato lo stupore, Cole scopre che Harp è un "cowboy urbano afroamericano" e che insieme ad altri come lui porta avanti una tradizione centenaria.

NetflixI protagonisti di Concrete Cowboy
I cowboy metropolitani afroamericani di Concrete Cowboy

All'inizio, il ragazzino è apertamente ostile al padre e alla sua cultura, che ritiene anacronistica e ridicola. Ma poco alla volta, la vita di Harp e degli altri cowboy urbani finisce per coinvolgerlo e affascinarlo, al punto di decidere di combattere al loro fianco quando l'amministrazione di Filadelfia minaccia di radere al suolo le loro scuderie per fare spazio a un nuovo progetto urbanistico.

Il libro e la storia vera dietro a Concrete Cowboy

Il film Concrete Cowboy è basato sul libro Ghetto Cowboy di Greg Neri. A sua volta, il romanzo prende ispirazione da un articolo di LIFE, che ha colpito l'autore e che racconta la vera storia dei cowboy urbani afroamericani di Fletcher Street a Filadelfia e dei quartieri di Brooklyn e del Queens a New York. 

Come spiega Neri, "i ragazzi di Brooklyn" gestiscono la Federation of Black Cowboys, mentre quelli di Fletcher Street "portano avanti la loro battaglia" contro l'amministrazione della città di Filadelfia. Ma ad accomunare i due gruppi c'è la volontà di mantenere viva una tradizione che dura da generazioni e tenere i ragazzi lontano dalla strada con i cavalli.

Il film Concrete Cowboy è basato sul libro Ghetto Cowboy di Greg Neri Neri, G. Ghetto Cowboy
Il film Concrete Cowboy è basato sul libro Ghetto Cowboy di Greg Neri
Neri, G.

Ghetto Cowboy

6,36 €

Ricky Staub ha raccontato che ha scoperto per caso dell'esistenza del Fletcher Street Urban Riding Club, un giorno in cui sotto la finestra del suo ufficio è passato un calesse trainato da alcuni cavalli. Incuriosito, il regista ha raggiunto l'uomo che lo guidava e ha chiesto informazioni, venendo a conoscenza dell'esistenza dei cowboy urbani afroamericani.

Il Fletcher Street Urban Riding Club è saltato di nuovo fuori qualche tempo dopo, quando Staub ha incontrato alcuni ex detenuti appena usciti di prigione e uno di loro gli ha detto che il suo primo obiettivo era comprarsi un cavallo.

A quel punto, il regista si è recato alle scuderie, ha iniziato ad andare a cavallo e ha finito per partecipare al barbecue annuale del Fletcher Street Urban Riding Club.

Il resto è storia.

Fonti: Sito ufficiale di Greg Neri, CinemaBlend

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca