Steve, Bucky, Sam (e non solo): i Capitan America dei fumetti Marvel

Nei fumetti dal 1941 in poi, nel bene o nel male, in molti si sono sostituiti a Steve Rogers brandendo lo scudo di Capitan America: ecco i nomi e le storie di questi personaggi!

Marvel Comics Steve Rogers e Sam Wilson con lo scudo a stelle e strisce

I fan del Marvel Cinematic Universe hanno sempre associato il costume a stelle a strisce di Capitan America con il solo Steve Rogers e quindi con il volto dell'attore che lo ha interpretato ovvero Chris Evans. Ma nel futuro del MCU il personaggio Marvel dovrebbe avere un nuovo volto.

Alla fine del film Avengers: Endgame infatti un anziano Steve Rogers dona il suo scudo all'amico Sam Wilson. Quest'ultimo sarà protagonista della serie TV The Falcon and the Winter Soldier la cui trama riguarda anche (e soprattutto) l'assegnazione dello scudo di Cap.

Nei fumetti invece nella lunga storia di Capitan America lo scudo è passato da diverse mani: ecco i principali protagonisti che hanno avuto questo onore.

Attenzione: Per questo articolo ho selezionato i personaggi dei fumetti che fanno parte della storyline principale del Marvel Universe, ambientata su Terra-616. Inoltre, tutte le date sono riferite al mercato editoriale statunitense.

Steve Rogers

Steve Rogers è il primo Capitan America della storia. Creato nel 1940 da Joe Simon e Jack Kirby, per problemi di salute il giovane Steve non è riuscito ad arruolarsi nell'esercito americano per combattere nella Seconda Guerra Mondiale. Così si sottopose al Progetto Rebirth per il quale ha ricevuto una somministrazione del siero del supersoldato realizzata dal Dr. Abraham Erskine. L'esperimento ha trasformato l'esile Steve in un uomo muscoloso dotato di incredibile forza. Questi poteri uniti al suo innato rigore morale lo hanno fatto diventare un simbolo per gli Stati Uniti d'America.

Marvel ComicsCap dà un pugno a Hitler
L'iconica cover dei fumetti Marvel che mostra Cap dare un pugno a Hitler

Steve Rogers ricevette e usò per breve tempo uno scudo di forma triangolare ma successivamente il presidente Franklin Delano Roosevelt gli donò l'iconico scudo sferico a stelle e strisce che tutti conoscono. Questo scudo, realizzato con una lega mista di adamantio e vibranio del Wakanda, è sempre stato pressoché indistruttibile ed è utilizzato da Cap anche come arma.

Marvel ComicsCaptain America
Steve Rogers con lo scudo

Dopo aver combattuto e sconfitto Teschio Rosso (il suo acerrimo nemico) Steve rimase vittima di un incidente aereo nel tentativo di fermare un velivolo-bomba lanciato dal villain Barone Zemo. L'eroe americano rimase così ibernato per decenni all'interno dei ghiacciai dell'Artico.

Una volta risvegliato, 60 anni dopo, Steve si è ritrovato in un mondo a lui sconosciuto ma per sua fortuna ha trovato una famiglia nel gruppo degli Avengers.

William Nasland

Ispirato dalla notorietà di Steve Rogers, William Nasland - noto anche come Spirit of '76 - è nato come un vigilante dotato di superpoteri la cui missione era quella di combattere al fianco degli alleati durante la Seconda Guerra Mondiale. Alla fine del conflitto Nasland faceva parte del team capitanato da Capitan America che era incaricato di catturare Hitler. Quando Rogers è rimasto ibernato nel ghiaccio il Governo degli Stati Uniti d'America ha passato a Nasland il testimone di Cap.

Marvel ComicsSpirit of '76
William Nasland prende il post di Captain America su richiesta del presidente Truman

Creato da Roy Thomas, Frank Robbins e Vince Alascia William Nasland è apparso per la prima volta nel fumetto Captain America Comics numero 49 nel 1945.

Jeffrey Mace

Jeffrey Mace ha vestito i panni di Patriot durante la Seconda Guerra Mondiale, ovvero di un altro vigilante che desiderava combattere per il bene contro i nazisti. Patriot è stato un eccellente combattente corpo a corpo e anche un esperto pilota.
Dopo la morte di William Nasland nel 1946, Mace fu scelto come nuovo Capitan America. Questo incarico durò fino al 1952.

Marvel ComicsPatriot
Patriot diventa Captain America

Jeffrey Mace/Patriot è stato creato da Ray Gill e Sid Greene ed è apparso per la prima volta nel fumetto Human Torch Comics numero 4 nel 1941.

William Burnside

Quando Steve Rogers si presentava al mondo come Capitan America William Burnside era solo un bambino che ammirava l'eroe a stelle e strisce. Crescendo, Burnside ha continuato a coltivare la sua passione per Cap ma questa, pian piano, è diventata una ossessione.
Burnside ha passato molto de suo tempo in Germania per approfondire la storia di Cap e per conoscerla dal punto di vista dei suoi nemici. In questo contesto, Burnside trovò e portò con sé negli U.S.A. la formula del siero del supersoldato che era data per dispersa.
Dopo la morte di Jeffrey Mace, Burnside - in qualità di possessore della formula del siero - chiese al governo degli Stati Uniti di divenire lui stesso il nuovo Cap. Dopo che la sua richiesta fu accettata Burnside cambiò legalmente il suo nome in Steve Rogers e si sottopose persino a un'operazione chirurgica per assomigliare al suo idolo.
Lo stato mentale di Burnside però non era stabile e il siero del supersoldato che si era fatto iniettare non era come quello creato anni prima da Erskine. Queste due cose combinate hanno praticamente creato un nuovo villain che, anni dopo, fu combattuto dall'originale Capitan America.

Marvel ComicsDue Capitan America che combattono
Il vero Cap contro Burnside

William Burnside è stato creato da Steve Englehart e Sam Buscema e ha debuttato nel fumetto del 1953 Young Man numero 24.

Roscoe Simons

C'è un momento delicato nella storia di Steve Rogers in cui questi ha deciso di abbandonare la carica di Capitan America per diventare Nomad, ovvero un eroe non legato alle politiche del governo degli Stati Uniti. In questa occasione è entrato in scena Roscoe Simons che è sempre stato un fan del Cap originale. Purtroppo però Roscoe resta in scena per breve tempo poiché viene ucciso da Teschio Rosso.
Ciò accade nel numero 183 di Captain America uscito negli U.S.A. nel 1975, ovvero solo 5 mesi dopo l'esordio di Simons nel numero 178 della stessa testata.

Marvel ComicsCapitan America morto
La morte di Roscoe

Jonathan Walker

Nato come Super-Patriot, Jonathan Walker è stato inizialmente un avversario di Steve Rogers. Poi, dopo che quest'ultimo ha abbandonato il costume di Cap a causa di alcune divergenze con il governo degli Stati Uniti, Super-Patriot è stato "promosso" a nuovo Capitan America.
In seguito a questo nuovo incarico, al fine di differenziarsi da Capitan America, Walker cambiò costume e divenne U.S. Agent. 

La versione live-action di questo personaggio sarà protagonista nella serie TV The Falcon and the Winter Soldier disponibile su Disney+.

Marvel ComicsU.S. Agent
U.S. Agent protagonista nei fumetti Marvel

Jonathan "John" Walker è stato creato da Mark Gruenwald e Paul Neary e ha debuttato nel fumetto Captain America numero 323 nel 1986.

Isaiah Bradley

Dopo aver creato il siero del supersoldato, gli Stati Uniti d'America erano decisi a replicare l'esperimento ma per farlo avevano bisogno di alcune cavie da laboratorio. Furono quindi scelti 300 soldati afroamericani dell'esercito degli Stati Uniti. Tra i soggetti esposti alla nuova formula del siero Bradley fu uno dei pochi a sopravvivere, così gli Stati Uniti lo mandarono in Germania per uccidere lo scienziato che stava cercando di replicare la formula del super soldato. Bradley sapeva che quella era una missione suicida e decise di prendere con sé, senza permesso, il costume e lo scudo di Capitan America.
Alla fine Bradley riuscì nella sua missione ma cadde in mano nemica. Anni dopo quando tornò negli U.S.A. il governo lo accusò di aver rubato lo scudo e lo mise in prigione dove il suo corpo cominciò a perdere gli effetti del siero.
Fu il presidente americano Eisenhower a liberarlo durante il dopoguerra e poi, nel 1960, Bradley ricevette le ufficiali scuse del governo americano.

Marvel ComicsIsaiah Bradley
Isaiah Bradley con il costume di Cap

Creato da Robert Morales e Kyle Baker, il personaggio ha debuttato nel 2003 nel numero 1 del fumetto Truth: Red, White & Black.

Bucky Barnes

Nel 2008 sulle pagine di Captain America numero 34 ha debuttato Bucky Barnes nei panni di Cap. Dopo la morte di Steve Rogers (avvenuta alla fine dell'arco narrativo di Civil War) l'ormai ex Soldato d'Inverno ricevette una versione alternativa del costume di Capitan America costruito da Tony Stark. Così iniziò la sua "carriera" da simbolo degli Stati Uniti fino a quando non avvenne la rinascita di Steve Rogers. In questo caso fu lo stesso Barnes a cedere all'amico il titolo di Capitan America.
Si può affermare che Bucky divenne Cap per mantenerne lo spirito e la presenza in onore dell'amico deceduto.

Marvel ComicsThor, Iron Man e Cap
Bucky Barnes nei panni di Capitan America

Sam Wilson

Nel 2014 sulla testata principale di Capitan America si è potuta leggere una storia che vedeva l'eroe principale privato del siero del supersoldato. Questa privazione ha fatto invecchiare velocemente Steve Rogers che è stato costretto a passare il testimone di Capitan America.
Il personaggio scelto direttamente da Steve Rogers per sostituirlo nei panni di Cap fu Sam Wilson che fino a quel momento era noto come Falcon.

Marvel ComicsSam Wilson con lo scudo di Cap nei fumetti
Sam Wilson con il costume di Capitan America

Sam Wilson è stato creato da Stan Lee e Gene Colan e ha debuttato nei fumetti nel 1969 per poi divenire il nuovo Cap nel 2014.

Infine si menzionano anche Teschio Rosso, Robert Russo, Scar Turpin, David Rickford e Il Punitore. Tutti questi personaggi per un brevissimo periodo di tempo, in un modo o nell'altro, hanno indossato il costume di Capitan America nella loro storia a fumetti.

Leggi anche

      Cerca