Chi era Brian Nickels? Lo stuntman a cui è dedicato l'episodio finale di Bridgerton

Con una carriera importante alle spalle, Nickels era uno degli stuntmen più quotati di Hollywood. I ricordo di amici e familiari.

Netfllix Brian Nickels sul set di Bridgerton

Un frame nero con una frase bianca per esprimere cordoglio. Tutti avrete notato la dedica minimalista alla fine di Bridgerton: “In Loving Memory of Brian Nickels”.

Ma a chi appartiene questo nome che non figura tra i membri principali del cast?

Netflix"In loving memory of Brian Nickels" la dedica alla fine di Bridgerton
La dedica alla fine di Bridgerton

La carriera di Nickels e il ricordo di chi lo conosceva

Nickels era un famoso stuntman, molto conosciuto e apprezzato ad Hollywood. Nella sua carriera ci sono titoli divenuti cult come Game of Thrones, Harry Potter o Jurassic World ma anche film come Wonder Woman o Skyfall, così come ricordato dai prestigiosi premi Bafta che lo celebrano.

20 anni di duro lavoro nelle produzioni più importanti di cinema e TV, fino al set di Bridgerton. A dedicargli un pensiero è stato Martins Imhangbe, che nella serie interpreta l’amico del Duca, Will Mondrich, e che con quest’ultimo ha condiviso parecchie scene sul ring. I due, infatti, si vedono spesso insieme nel corso degli incontri di pugilato: scene in cui anche Brian Nickels è stato coinvolto in virtù della sua carriera di pugile professionista (ritirato a soli 25 anni per poi diventare stuntman)

Imhangbe si è detto “immensamente grato” di aver incrociato la strada di Brian per l’impatto “positivo che hai avuto nella mia vita negli ultimi mesi”. L’attore si rivolge all’amico e collega: “Hai riempito il set di fiducia, passione ed entusiasmo contagioso: sei stato un allenatore e un amico incredibile”.

La campagna fondi a sostegno della famiglia

Nato nell’agosto 1965, Brian Nickels è morto a soli 55 anni, lo scorso 15 gennaio, a causa di un improvviso arresto cardiaco.

Ha lasciato una moglie, Simone, e due figli, Sienna e Rocco. E a loro è andato immediatamente il pensiero del collega Martins Imhangbe (“Il mio cuore va alla famiglia”). In loro sostegno è stata istituita una raccolta fondi su GoFundMe che ha raccolto 35.227 sterline.

La moglie Simone – impiegata come coordinatrice degli stuntman in molte produzioni – è stata raggiunta da Yahoo Movies UK e ha ricordato così il marito: "È stato uno degli uomini che lavorano più duramente di sempre e viveva per rendere felici gli altri. Viveva ogni giorno al massimo senza mai darne uno per scontato. E poi era anche molto generoso: faceva tutto il possibile per aiutare le persone”.

Leggi anche

      Cerca