The Walking Dead: la storia di Negan nel (nuovo) finale della stagione 10

The Walking Dead conclude (di nuovo) la stagione 10 con un grande episodio, dedicato alla storia di Negan. Scopriamolo insieme, con l'appuntamento alla data prevista per il debutto della stagione 11, l'ultima della serie.

AMC Negan e la moglie Lucille in The Walking Dead 10x22

Esilio. Dopo quasi 7 anni in cella, Negan (Jeffrey Dean Morgan) viene esiliato dal Consiglio di Alexandria. Maggie (Lauren Cohan) è tornata e, comprensibilmente, non sopporta la sua vista.

A sentirlo parlare con Carol (Melissa McBride) all'inizio del finale della stagione 10 di The Walking Dead, è difficile ricordare il mostro che era una volta. Soprattutto, è difficile immaginare come abbia fatto a diventare, quel mostro. Un mostro sanguinario, spietato, ossessionato da una mazza da baseball avvolta nel filo spinato. Un'arma micidiale a cui Negan ha dato il nome di sua moglie, Lucille, e a cui parlava come se fosse una persona in carne e ossa.

Così, ecco qui: la storia di Negan. La risposta a tutte le nostre domande, finalmente.

12 anni prima

Non serve conoscere Negan prima dell'apocalisse zombie, è sufficiente mostrarci il suo disperato tentativo di tenere in vita Lucille, quella vera, quando il mondo è finito. Lucille è malata di cancro e ha bisogno di terapie che Negan - ex insegnante di ginnastica al liceo - riesce a procurarsi grazie a delle brave persone. Medici. Medici che fanno sempre lo stesso percorso per prestare aiuto a chi ne ha bisogno.

Brave persone come lui: Negan era una brava persona. Finora, The Walking Dead ci ha raccontato come l'apocalisse e il disperato istinto di sopravvivenza potesse spingere le persone oltre i propri limiti, ma ci ha anche sempre mostrato come le brave persone, perfino nelle condizioni più estreme, rimanessero tali.

Abbiamo sempre pensato, parafrasando, che i cattivi fossero cattivi - o potenzialmente tali - anche prima della fine del mondo. Ora sappiamo di esserci sbagliati.

Negan era stato "cattivo": aveva aggredito un uomo, beccandosi una condanna. E poi le aveva mentito, lasciandola sola il giorno in cui aveva ricevuto la diagnosi di cancro: il giorno in cui la tradiva con la sua migliore amica. Ma Lucille aveva visto il buono che c'era in lui.

Buoni, cattivi, umani

The Walking Dead ce lo racconta fin dall'episodio pilota: in tutti noi c'è un lato oscuro. Tutti noi siamo buoni, cattivi, umanamente imperfetti.

L'apocalisse - così com'è accaduto, nella nostra realtà, con la pandemia - ha messo in evidenza aspetti prima inediti del carattere delle persone.

Negan è come tutti gli altri: un essere umano imperfetto che ha commesso degli errori. E poi, quando il suo mondo - quello vero: Lucille - è crollato, impedendogli di convincersi di avere davvero espiato le proprie colpe, Negan è crollato insieme a lui.

Il senso di colpa per il destino di Lucille, lasciata da sola a morire suicida e a trasformarsi mentre lui cercava di procurarsi le medicine per lei, ha creato il mostro.

Il Negan che abbiamo conosciuto alla fine della sesta stagione è nato dalle ceneri di un uomo che cercava di espiare i propri errori.

Le ceneri dell'incendio che ha distrutto la sua casa, lo zombie in cui si era trasformata sua moglie, il suo passato.

AMCThe Walking Dead 10x22: Negan
The Walking Dead 10x22: Negan a caccia di zombie vicino alla sua casa

Comincio a pensare di essere davvero capace di fare quasi tutto.

E ha ragione. Negan è stato capace di diventare un mostro, di uccidere a sangue freddo, di pretendere che i Salvatori si inginocchiassero al suo passaggio. E ora, è capace di tornare, di affrontare il suo destino. A costo di farsi uccidere da Maggie.

Se succederà, lo scopriremo nell'undicesima e ultima stagione di The Walking Dead, che andrà in onda negli USA a partire dal 22 agosto 2021.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca