Suburbia Killer: cosa rivela il trailer della serie Netflix ispirata al libro di Harlan Coben

Nessuno sfugge al passato. Il trailer della miniserie Netflix Suburbia Killer, basata sul romanzo con lo stesso titolo di Harlan Coben, anticipa una storia di segreti. Chi sono Mateo, Olivia, Lorena e Teo e cosa nascondono che li tormenta?

Per tutti, i tanti, fan di Harlan Coben, l'attesa è quasi finita. Il 30 aprile 2021, su Netflix arriva Suburbia Killer, adattamento del romanzo con lo stesso titolo del prolifico scrittore di Newark, in New Jersey (USA). Dopo il teaser rilasciato a marzo, la grande "N" rossa ha condiviso il trailer ufficiale e la sensazione è che la miniserie in 8 episodi abbia le carte in regola per conquistare il pubblico della piattaforma.

La nuova produzione è spagnola e sposta l'azione dagli Stati Uniti all'Europa, con i primi e più evidenti aggiustamenti nei nomi dei protagonisti, che diventano Mateo Vidal (Mario Casas), Olivia Costa (Aura Garrido), Lorena Ortiz (Alexandra Jiménez) e Teo Aguilar (José Coronado). A prima vista, saltano all'occhio anche altre differenze con il giallo di Harlan Coben, come il modo in cui muore sorella Maria e i flashback del passato in carcere di Mateo, che invece nel libro rimane per lo più un segreto del protagonista. Ma nel complesso, l'adattamento sembra fedele al materiale di partenza.

Naturalmente, per scoprire se sarà davvero così, bisogna aspettare. Di sicuro, però, Suburbia Killer si presenta come una serie perfetta per tutti gli amanti del genere thriller. In poco più di due minuti, il trailer rivela che il giovane Mateo Vidal finisce in prigione a causa di una rissa dalle conseguenze drammatiche. E dopo avere scontato la pena, ha una seconda possibilità:

Non avrei mai pensato che un uomo potesse nascere due volte, eppure tu l'hai fatto.

Il nuovo inizio di Mateo è Olivia, la sua bellissima moglie. I due scoprono di aspettare un bambino e si preparano a traslocare in una casa che possa accogliere la famiglia che stanno creando, ma delle ombre scure incombono sulla loro felicità.

Il suicidio di una suora, sul quale viene chiamata a indagare Lorena Ortiz, "l'ispettore della omicidi più giovane dell'arma", irrompe nel trailer nel mezzo della storia di Mateo e Olivia. E insieme ai ricordi di un uomo che si chiama Teo Aguilar e sembra un poliziotto, lascia intendere che dietro le apparenze si nasconda una inestricabile rete di segreti:

Non sa chi sei al 100%. Perché tu credi di conoscerla bene?

In una manciata di immagini e di battute, il trailer di Suburbia Killer anticipa che tutti i protagonisti nascondono qualcosa che li tormenta e che non possono semplicemente lasciarsi alle spalle ciò che hanno fatto, visto o vissuto, come recita la frase che chiude il promo:

Nessuno sfugge al passato.

QUIM VIVES/NetflixSuburbia Killer: Mateo e Olivia
Chi sono Mateo e Olivia? Quali segreti nascondono?

Chi sono (davvero) Mateo, Olivia, Lorena e Teo? Perché le loro strade sembrano incrociarsi? E cosa c'entrano tra loro la morte di una suora, "una santa", una donna dal volto tumefatto e un locale di striptease? Le risposte arriveranno dal 30 aprile su Netflix.

Leggi anche

      Cerca