Queer as Folk torna in TV: la serie cult inglese avrà un (nuovo) reboot

Dopo una lunga fase di sviluppo, iniziata nel 2018, il (nuovo) reboot di Queer as Folk ha ottenuto semaforo verde. La serie sarà composta da una stagione di 8 episodi, scritti da Stephen Dunn.

Red Production Company I protagonisti di Queer as Folk

Il progetto è in sviluppo dal 2018 e adesso ha (finalmente) ottenuto semaforo verde. La serie cult Queer as Folk tornerà in TV con un reboot scritto dal regista e sceneggiatore canadese Stephen Dunn. Come riportano Deadline e The Hollywood Reporter (THR), Universal Content Productions (UCP) ha ordinato 8 episodi, che saranno distribuiti in streaming su Peacock, dopo che inizialmente avrebbero dovuto arrivare su Bravo.

Nel progetto è coinvolto il creatore della serie originale, Russell T. Davies, che sarà produttore esecutivo del reboot con un altro nome della "vecchia guardia", Nicola Shindler, oltre che con Lee Eisenberg, Emily Brecht e Richard Halliwell di NENT Studios UK. La squadra è completata dallo stesso Stephen Dunn, che dirigerà anche il primo episodio del nuovo adattamento.

Al momento, le informazioni non sono molte. Ma UCP ha rivelato che il reboot sarà una "vibrante rivisitazione" della serie inglese e seguirà le vicende di un gruppo di amici di New Orleans all'indomani di una tragedia che cambia completamente le loro vite.

Per chi non conosce o non ricorda la storia, l'originale Queer as Folk raccontava in modo realistico, brillante e disincantato la quotidianità di tre ragazzi omosessuali di Manchester, Stuart Alan Jones (Aidan Gillen), Vince Tyler (Craig Kelly) e Nathan Maloney (un giovanissimo Charlie Hunnam). La serie ha avuto una prima stagione di 8 episodi nel 1999 e una seconda composta di soli due l'anno seguente ed è già stata oggetto di una rivisitazione.

Nel 2000, Showtime e Temple Street Productions hanno realizzato un remake con lo stesso titolo ambientato a Pittsburgh. La produzione statunitense-canadese è andata in onda per 5 stagioni dal 2000 al 2005. E come osserva THR, è stata (di fatto) la prima serie USA a raccontare una storia di uomini gay, aprendo la strada a una nuova epoca per il mondo dell'intrattenimento televisivo con la comunità LGBTQ+ protagonista.

Stephen Dunn ha dichiarato che è stato un "onore surreale" adattare la serie "notoriamente rivoluzionaria" di Russell T. Davies in una nuova versione:

Quando Queer as Folk è andata in onda per la prima volta, l'idea di raccontare in TV senza vergogna storie queer era così provocatoria, che sentivo di poterla guardare solo di nascosto. Ma negli ultimi 20 anni sono cambiate molte cose. Sarebbe fantastico se le nuove generazioni non dovranno guardare Queer as Folk da soli, nel buio di qualche scantinato con l'audio disattivato, ma insieme alla famiglia e agli amici e con il volume al massimo...

Alle parole del regista, sceneggiatore e produttore hanno fatto eco quelle del (nuovo) presidente di UCP, Beatrice Springborn:

Queer as Folk è uno spettacolo trasformativo, che nelle sue precedenti versioni è stato un pionere nella rappresentazione della comunità LGBTQ+, e siamo entusiasti di portare avanti questa eredità. Stephen Dunn racconta con nuova energia e un taglio moderno i personaggi dei quali ci siamo innamorati. 

La portata rivoluzionaria di Queer as Folk è stata sottolineata anche da Lisa Katz, presidente della divisione dedicata alle serie di NBCUniversal Television (di cui fa parte UCP), che ha dichiarato il progetto del reboot è stato sostenuto con entusiasmo fin dal primo momento:

Queer as Folk non era solo una serie TV, era una voce innovativa e necessaria per moltissime persone. La nuova versione di Stephen per Peacock arriva in un altro momento cruciale per la nostra cultura.

Red Production CompanyQueer as Folk: poster
L'originale Queer as Folk ha avuto 2 stagioni di 8 e 2 episodi

A chi andrà l'onore e l'onere di portare sullo schermo i "nuovi" Stuart, Vince e Nathan? Per adesso non ci sono informazioni circa il cast e neppure in merito alla data di uscita. Ma la sensazione è che non tarderanno ad arrivare. Restate sinonizzati per non perdere nessun aggiornamento.

Leggi anche

      Cerca