Resident Alien: la serie sull'alieno che ricorda quanto è bello essere umani, nonostante i difetti

Gli esseri umani sono i veri alieni in questa esilarante satira del pianeta Terra, raccontata attraverso gli occhi di un extraterrestre.

Syfy Resident Alien, la recensione della serie TV Syfy tratta dai fumetti omonimi

Immaginate di essere appena arrivati in un paesino in cui tutti gli abitanti sanno tutto di tutti e dove i forestieri vengono guardati male al bar centrale. Bene, ora immaginate di essere un alieno in incognito in quel paesino e che non sa assolutamente nulla sugli esseri umani tranne quello che ha potuto apprendere da una maratona di Law & Order in TV. Ci siete? Perfetto, ora immaginate che oltre a tutto questo quell'alieno dovrà anche improvvisarsi dottore e curare le malattie e le follie degli abitanti del paesino e avrete il quadro generale di Resident Alien.

Quando si bazzica da molto tempo nel mondo delle serie TV, trovare un prodotto in grado di stupire è una cosa davvero rara. Spesso infatti capita che anche nelle serie più innovative ci sia sempre qualcosa di già visto, scontato o che si rifà a cliché ormai talmente abusati da risultare palesi. Resident Alien parte proprio da uno di questi cliché: l'archetipo narrativo di un alieno che si sostituisce ad un abitante della Terra copiandone aspetto e stile di vita. A differenza però dell'Invasione degli ultracorpi, il film del 1956 che si può considerare come la matrice di questo espediente, nella serie TV di Syfy il tutto viene rivelato nei primi secondi e quello che doveva essere un cliché si evolve in qualcosa di divertente e originale.

Patience è una tranquilla cittadina del Colorado. Uno di quei luoghi in cui si fatica a finire anche sbagliando strada e in cui la cosa più interessante che possa succedere è trovare una ciambella con più glassa del solito al bar del paese. Una mattina però la tranquillità della città viene sconvolta da un omicidio: il medico del paese è stato trovato morto nel suo studio con vari segni di coltellate alla gola. La polizia, incapace di esaminare il cadavere, decide di coinvolgere nelle indagini il Dr. Harry Vanderspiegle, medico in vacanza a Patience e che abita nella baita sul lago a qualche miglio dal paese. C'è solo un problema però: è un alieno!

Ora se questa trama deliziosamente weird non vi ha fatto venire voglia di fiondarvi a vedere la serie, dovete sapere anche che Harry non è un alieno qualsiasi ma è interpretato da Alan Tudyk, un attore che sembra nato per rivestire ruoli sempre più strani. Se avete visto serie TV come Dirk Gently o Doom Patrol (in cui interpretava l'assurdo villain Mr Nobody) sapete di cosa sto parlando. Tudyk era la scelta più azzeccata per rivestire i panni di Harry, un alieno che non deve solo nascondersi all'occhio umano, ma anche adattarsi allo stile di vita sulla Terra. Per farlo dovrà ricorrere quindi all'unico strumento del pianeta in grado di trasformare chiunque in un perfetto medico: internet! Come potete immaginare le risate sono assicurate e l'interpretazione di Tudyk risulta estremamente veritiera nel cercare di capire gli esseri umani e le loro bizzarre usanze come lavarsi i denti, piegare la pizza o bere whisky!

SyfyAlan Tudyk e il costume da alieno in Resident Alien
Chi non vorrebbe farsi visitare da un medico così?

Comprendere lo stile di vita dei terrestri non è l'unico ostacolo che Harry deve superare. Per riuscire infatti a rimettere insieme la sua astronave e ritrovare il dispositivo con cui annientare la razza umana, Harry dovrà vedersela con degli avvenimenti che terrorizzano qualsiasi creatura sin dall'alba dei tempi: i rapporti sociali

D'arcy (Alice Wetterlund), la proprietaria del bar cittadino sarà la prima ad essere attratta e affascinata dalle stranezze di Harry, tanto da chiedergli un appuntamento. Asta (Sara Tomko), la collega dello studio medico prenderà il nuovo dottore come un confidente per i suoi problemi. E Ben (Levi Fiehler), il sindaco della città, chiederà all'alieno persino un aiuto psicologico per i problemi sessuali con la moglie. Insomma la "tranquilla" vita aliena del protagonista verrà completamente sconvolta dall'umanità. Un'umanità buffa e grottesca che incarna perfettamente i pregi e i difetti della nostra società. Come se questo già non bastasse a complicare le cose per Harry c'è anche il piccolo Max (Judah Prehn) che sarà in grado di vedere oltre il suo travestimento da umano e una misteriosa organizzazione governativa comandata dall'attrice Linda Hamilton (l'immortale Sarah Connor di Terminator).

SyfyI protagonisti di Resident Alien
I protagonisti avranno anche l'occasione di andare ad una convention sugli Ufo

Resident Alien è una serie TV scritta e diretta egregiamente, con un cast eccezionale in cui anche il personaggio più marginale ha qualcosa da aggiungere alla narrazione. La serie è già stata rinnovata per una seconda stagione e il fumetto omonimo da cui è tratta è in arrivo in Italia, pubblicato da editoriale Cosmo, a Maggio 2021. 

  • Resident Alien va in onda su Rai 4 ogni lunedì alle 21:00 a partire dal 12 aprile 2021. E su RaiPlay il giorno successivo alla messa in onda.

Voto 10/10

Una satira dell'umanità in cui i difetti dell'uomo sono qualcosa da comprendere e apprezzare e non un errore da correggere. Una serie in cui ritrovarsi e capace di sorprendere ad ogni puntata.

Simone Alvaro Segatori

Leggi anche

      Cerca