Them: il finale e la spiegazione della prima stagione della serie antologica Amazon

Them: Covenant è la disturbante prima stagione del nuovo progetto antologico di Amazon Prime Video. La serie creata da Little Marvin presenta una molteplicità di temi e si conclude con un finale carico di significati.

Amazon Prime Video Alison Pill è Elizabeth "Betty" Wendell in Them

L'odio razziale e la condizione della comunità afroamericana negli USA sono i temi portanti di Them. La prima stagione della serie antologica di Amazon, intitolata Covenant (Il patto), esplora l'orrore del pregiudizio e della discriminazione in tutte le sue (tante) facce attraverso una narrazione a più livelli, che mescola eventi storici e finzione, realtà e soprannaturale.

Them è un'opera densa di significato, disturbante e affascinante, che fa un grande uso dell'allegoria, semina molti riferimenti e lascia inevitabili domande senza risposta.

Se volete saperne di più, qui trovate il finale e la spiegazione dei 10 episodi che compongono Covenant. L'avvertenza è che (naturalmente) ci sono spoiler.

Il finale di Them: Covenant

Dopo avere subito per giorni l'ostilità e le aggressioni dei vicini dei casa, dei superiori e dei compagni di scuola ed essere stati tormentati da spaventosi fantasmi, gli Emory decidono di lasciare East Compton. Ma proprio quando la famiglia sta per partire, Henry scopre che Lucky ha dissotterrato i resti del piccolo Chester e li ha sempre portati con sé. La terribile verità fa esplodere le tensioni a lungo sepolte e gli Emory si ritrovano divisi ad affrontare la resa dei conti con i "mostri" che li perseguitano (reali e soprannaturali) .

Lucky viene rinchiusa in una clinica psichiatrica dove una sadica dottoressa cura "le donne di colore" con la lobotomia. Invece, Henry, Ruby Lee e Gracie Jean vengono aggrediti e sequestrati in casa loro dai vicini Marty ed Earl, che sono convinti che gli Emory c'entrino con la scomparsa di Betty Wendell. Mentre i due uomini picchiano e torturano con ferocia Henry, Lucky riceve una visita dell'Uomo con il capello nero. La misteriosa entità maligna dice alla donna che il marito e le figlie non hanno la sua stessa forza e che li porterà alla follia una volta che lei sarà stata lobotomizzata e non potrà più fare niente per salvarli.

Le parole dell'Uomo con il cappello nero spingono Lucky a reagire e la donna riesce a liberarsi a fuggire, ma non prima di avere fermato (forse per sempre) la malvagia e razzista dottoressa della clinica. Nello stesso momento, grazie all'inaspettato aiuto di Ruby Lee, anche Henry riesce a liberarsi. Tormentato dall'Uomo che balla il tip tap, il capofamiglia degli Emory è sul punto di sparare a Marty e a sua moglie, ma ancora una volta è salvato dalla figlia, che lo chiama e lo riporta alla realtà.

Amazon Prime VideoThem: i protagonisti
Nel finale di Them, gli Emory affrontano i "mostri" reali e soprannaturali che li tormentano

Tuttavia, la tregua è solo temporanea. Henry, Ruby Lee e Gracie Jean hanno sconfitto i "mostri" in carne e ossa Marty ed Earl, ma non i loro personali demoni. L'Uomo che balla il tip tap, Doris e Miss Vera scagliano l'offensiva finale contro le loro vittime, ma vengono fermati da Lucky. La donna genera una barriera di fiamme a protezione della casa usando la stessa forza primordiale utilizzata prima di lei da Martha (la viandante uccisa dalla congrega guidata da Hiram Epps), poi aiuta i suoi familiari a sconfiggere le entità maligne che li tormentano.

Gracie Jean fa a pezzi (letteralmente) Miss Vera strappando la pagina del suo libro preferito con l'illustrazione della donna. Doris (che a un certo punto prende le sembianze di Lucky) scompare quando Ruby Lee capisce non solo che la madre non ha ucciso il fratello e non farebbe mai del male a lei e alla sorella, ma ama incondizionatamente la sua famiglia. Infine, Henry trova la forza per liberarsi dell'Uomo che balla il tip tap quando accetta di non essere responsabile per la morte del figlio e la violenza subita dalla moglie.

Amzon Prime VideoThem: Lucky
La parola fine all'orrore di Them viene scritta da Lucky quando affronta e accetta la morte del figlio

Ma la battaglia degli Emory non è ancora conclusa. La parola fine viene scritta da Lucky quando la donna accetta la morte del figlio e "vede" che all'origine del suo dolore c'è il demone dell'odio, generato e alimentato dall'ignoranza, dal pregiudizio e dal fanatismo religioso. La presa di coscienza di Lucky sancisce la sconfitta dell'Uomo con il capello nero e causa lo scioglimento del patto che quest'ultimo aveva stretto molto tempo prima e la sua dannazione eterna.

Le origini del male a East Compton in Them: Covenant

Quando gli Emory arrivano a East Compton, iniziano a essere tormentati da diverse entità malvagie. Ma perché i mostri perseguitano solo loro e non gli altri abitanti del sobborgo? La ragione risiede nella storia della città di Eidolon.

Il piccolo centro è una comunità formata da coloni tedeschi, che riconosce come unica legge quella della Bibbia. La guida spirituale di Eidolon è fratello Hiram Epps, che è considerato un "profeta". Dopo la morte della moglie e del figlio, l'uomo chiede conto a Dio del suo dolore. E inaspettamente, riceve un segno (o almeno, così crede). Mentre prega sulla tomba dei suoi cari, fratello Epps sente un lamento e trova un bambino tra i cespugli.

L'uomo lo prende con sé e lo chiama Miles e con lui continua la sua vita a Eidolon, fino a che in città arriva una coppia di viandanti afroamericani, Grafton e Martha. Fratello Epps li accoglie con Miles e offre loro aiuto per riparare il carro su cui viaggiano e una sistemazione fino a che non sarà pronto. Ma la comunità non accetta di buon grado i due, per via del colore della loro pelle. Anche il "profeta" confessa a Dio di provare "repulsione", ma ascolta la voce del Signore e i suoi consigli.

Amazon Prime VideoThem: Hiram Epps
Il male di East Compton nasce nella città di Eidolon e da un patto tra il sedicente "profeta" Hiram Epps e un demone

E proprio la cieca fede in Dio e nella Bibbia porta fratello Epps a stabilire con il resto della comunità che Grafton e Martha sono schiavi al loro servizio. La condizione dei due diventa sempre più critica e precipita quando il "profeta" (che sta perdendo la vista) si convince di vedere un demone in Martha. La visione distorta della donna e un incidente con la croce che l'uomo ha sempre con sé porta Martha a schiaffeggiare fratello Epps e scatena la reazione della comunità.

I due viandanti vengono rinchiusi nelle stalle, ma Miles apparentemente li libera e Grafton e Martha scappano sul loro cavallo. Tuttavia, la fuga dura poco e la coppia viene ripresa e sottoposto a giudizio per furto. Il fanatismo e l'odio hanno presto il sopravvento nel processo improvvisato dagli abitanti di Eidolon e Grafton e Martha vengono accecacati con tizzoni roventi. A quel punto, la giovane donna maledice fratello Epps e l'intera comunità. E quando urla di essere stupita che la "parola del Signore" non prenda fuoco nella mani del "diavolo bianco", la Bibbia del sedicente profeta si incendia.

Convinti di avere davanti una strega, gli abitanti di Eidolon appendono Grafton e Martha per i piedi e li bruciano vivi. E mentre i corpi dei due vengono consumati dalle fiamme, una miriade di fuochi si accende nelle case del piccolo centro e lo distrugge, uccidendo inesorabilmente tutti i suoi abitanti. Fratello Epps sembra destinato a fare la stessa fine, ma Miles lo porta in salvo in una cantina e poi gli rivela sua vera identità. Il bambino salvato dal "profeta" è un demone, forse il diavolo stesso:

Sono colui che adori nel tuo cuore. Ti ho risposto quando Lui è rimasto in silenzio. Ormai siamo legati.

La misteriosa, malvagia entità (che cambia aspetto di continuo, assumendo i tanti volti dell'odio) dice a Epps che lo farà trionfare sulla morte e lo aiuterà a "scuotere il mondo" e gli propone un patto:

Hai visto come si comportano. Distruggono tutto ciò che toccano. Tu devi distruggerli prima. Ti ho già mostrato la via. Una ferita nel cuore è come una porta. Tu devi attraversarla e spezzare i loro cuori dall'interno. Se corromperai le loro anime, avrai la vita eterna. Ma se non ci riuscirai, perderai la tua anima. Se non riuscirai a farli soffrire, sarai tu a soffrire. Se non farai vivere loro un inferno, sarai tu a viverlo.

Amazon Prime VideoThem: Martha
La maledizione di Martha riecheggia nella magia primordiale delle fiamme evocate da Lucky

Il sedicente profeta accetta e lui e l'intera città scompaiono tra le fiamme... per lasciare posto molto tempo dopo a East (e West) Compton. Il nuovo, lussuoso sobborgo sorge dove un tempo c'era Eidolon e fratello Epps, diventato l'Uomo con il cappello nero, tormenta ogni uomo, donna e bambino di colore che vi si stabilisce, trascinandoli nella pazzia (come dimostra la storia delle famiglie che hanno preceduto gli Emory e quella degli Emory stessi).

Il potere di colui che una volta era Hiram Epps viene meno quando Lucky ritrova sé stessa e usa il suo amore, la sua forza e la sua determinazione per salvare le persone che ama. A quel punto, l'Uomo con il cappello nero viene meno ai termini del patto, che viene sciolto e fa precipitare Hiram Epps all'inferno.

I "mostri" di Them: Covenant

Il grande burattinaio di Them (seppure a sua volta legato a dei fili molto pericolosi) è l'Uomo con il cappello nero. Colui che un tempo era Hiram Epps scava nella paura, nel dolore e nei desideri più segreti e nascosti delle persone e li trasforma in mostri che tormentano le vittime fino a portarle a farsi del male o a farlo ad altri.

Amazon Prime VideoThem: l'Uomo con il cappello nero
L'Uomo con il cappello nero è il burattinaio di Them e l'antitesi di Lucky

In questo senso, l'Uomo che balla il tip tap fa leva sul senso di colpa e di inadeguatezza di Henry per non avere protetto Lucky e Chester e per non essere capace di farsi rispettare dai superiori e di dare alla sua famiglia la vita che merita. E non a caso, quando Henry finalmente lo sconfigge con l'aiuto di Lucky, il demone rivela di essere una "blackface", poiché l'origine e la causa della rabbia e del dolore di Henry altro non sono che il pregiudizio, la discriminazione e l'odio che pervadono la società.

Allo stesso modo, la bionda e diafana Doris rappresenta tutto quello che Ruby Lee vorrebbe essere (o pensa che dovrebbe essere) per venire accettata e amata. Il demone scava nell'insicurezza della ragazzina e arriva fino al suo conflitto interiore più straziante, il sospetto che la madre abbia ucciso Chester e sia pazza e la paura di diventare come lei. Nella spaventosa perversione del male che governa East Compton, anche il nome del "mostro" che tormenta Ruby Lee non è casuale, ma riecheggia quello di Doris Day, la cui foto campeggia sulle pagine della rivista che la ragazzina legge nel viaggio dal North Carolina verso la California.

Amazon Prime VideoThem: l'Uomo che balla il tip tap
L'Uomo che balla il tip tap incarna la paura, il dolore e il senso di colpa e inadeguatezza di Henry

La sequela di entità maligne che perseguitano gli Emory è completata da Miss Vera e dallo stesso Uomo con il cappello nero. Lo spaventoso demone che tormenta la più piccola degli Emory è l'incarnazione malvagia della protagonista del libro preferito di Gracie Jean e colpisce la ragazzina nel suo desiderio di essere una brava bambina amata dalla madre.

Invece, l'Uomo con il cappello nero è (di fatto) l'antitesi di Lucky. Entrambi hanno perso un figlio e hanno finito per essere divorati dalla rabbia e dal dolore. Ma alla fine, la donna ha trasformato la disperazione in speranza e l'odio in amore e ha rivendicato per sé e la sua famiglia il diritto di esistere ed essere felici.

  • No, Them non è una storia vera. Tuttavia, la serie antologica di Amazon prende spunto da molti fatti reali. Per esempio, la "Great Migration", che ha visto milioni di afroamericani spostarsi dagli stati del Sud verso quelli del Nord tra il 1910 e il 1970, e la speculazione edilizia e bancaria che porta gli Emory a vivere a East Compton.

  • Sì, Them avrà una stagione 2. Come ricorda Decider, Amazon ha ordinato la seconda fin da quando ha dato semaforo verde alla prima nel 2018. Tuttavia, poiché Them è una serie antologica (ovvero composta da cicli di episodi autoconclusivi), è probabile che la stagione 2 avrà protagonisti diversi. Anche se non sono da escludere collegamenti e crossover tra i due cicli.

  • Il finale della serie non offre indicazioni certe in merito al fatto che la famiglia Emory rimarrà a vivere a East Compton dopo gli eventi di Them. Tuttavia, prima di affrontare una volta per tutte l'Uomo con il cappello nero, Lucky dice a Henry: "Non scapperemo da loro. Non scapperemo più da nessuno".
    Inoltre, la scena finale in cui gli Emory fronteggiano i vicini e la polizia sulla soglia di casa, divisi da una barriera di fiamme, sembra simboleggiare l'appassionata, ferma volontà non solo di Henry, Lucky e delle loro figlie, ma di tutta la comunità afroamericana di fare valere i propri diritti.

Fonti: CBR (Origini del male a East Compton), CBR (Mostri di Them), The Cinemaholic, Bustle

Leggi anche

      Cerca