I Am All Girls, il trailer del film Netflix sul traffico di minorenni in Sudafrica

La divisione africana di Netflix ha diffuso online il trailer ufficiale di I Am All Girls, una pellicola che racconta e denuncia il traffico di minorenni in Sudafrica durante gli ultimi anni dell'Apartheid. Ecco il filmato.

In apertura dell'articolo potete guardare il trailer ufficiale di I Am All Girls, importante e delicata pellicola di produzione sudafricana in arrivo su Netflix.

La pellicola è diretta da Donovan Marsh ed affronta un tema al quale è doveroso dedicare la più assoluta attenzione: il traffico sessuale di ragazze minorenni (praticamente bambine) in Sud Africa. 

Il film, del resto, è basato su eventi purtroppo realmente accaduti in Sud Africa negli anni '80.

A dare vita a questo thriller poliziesco prodotto da Nthibah Pictures sono le due famose attrici sudafricane Hlubi Mboya nel ruolo principale di "Ntombizonke", un'inquieta ma talentuosa detective con un oscuro segreto, ed Erica Wessels che interpreta la sua improbabile confidente e collega emotivamente turbata, Jodie Synman.

La storia segue le due detective che intraprendono un percorso dall'esito incerto: ottenere giustizia e abbattere una rete globale che traffica ragazzine a scopo sessuale. Come abbiamo accennato la storia è ambientata nei giorni morenti dell'Apartheid (anni'80) in cui le ragazzine venivano vendute agli sceicchi iraniani, in cambio di petrolio, per aggirare le sanzioni. Una volta che queste ragazze erano state "consumate", venivano rispedite in patria e vendute in bordelli di bassissimo rango. 

Il tutto, nell'assurda convinzione che commerciare giovani donne invece di armi o droghe fosse più vantaggioso: le donne possono essere vendute molte più volte.

A proposito dell'obiettivo della pellicola, Simon Swart di Nthibah Pictures ha dichiarato:

Questa partnership di distribuzione con Netflix è incredibile, poiché condivide il nostro obiettivo di portare voci sudafricane uniche e diverse al pubblico mondiale. Donovan e il team creativo hanno creato qualcosa di profondamente commovente e suggestivo, con un forte messaggio sociale che farà acquisire maggiore consapevolezza e impatto sociale attraverso Netflix.

Il regista Donovan Marsh ha invece dichiarato:

Tutti in questo film sono danneggiati nel profondo, nascondono una storia cruda che ribolle dietro gli occhi e sanguina attraverso i loro movimenti e le parole che sono soffocate dal passato. Questa storia deve risucchiare gli spettatori con il mistero, emozionare con lo studio del personaggio e scioccare con la violenza. È una combinazione di pubblicità e arte che lascia parlare le immagini, con i dialoghi che passano in secondo piano, mentre la musica, gli effetti sonori e l'umore prendono il sopravvento. 

Considerato non adatto ai minori di 14 anni per i delicati argomenti trattati, I Am All Girls arriverà su Netflix il 14 maggio 2021.

Leggi anche

      Cerca