Buffy: le morti che hanno segnato la serie sulla Cacciatrice con Sarah Michelle Gellar

Buffy l’ammazzavampiri (Buffy the Vampire Slayer) è l'indimenticabile storia di Buffy Summers, la Cacciatrice di vampiri e demoni. In sette stagioni, la serie di Joss Whedon ci ha raccontato la vita attraverso metafore, parlando anche di morte.

The WB, UPN Primo piano di Sarah Michelle Gellar

La storia della Prescelta ha appassionato milioni di telespettatori in tutto il mondo e, nonostante siano passati parecchi anni dalla sua conclusione, lo fa ancora oggi e continuerà a farlo. Buffy l’ammazzavampiri (Buffy the Vampire Slayer) è un cult degli anni Novanta nato dalla mente di Joss Whedon, il quale ha dato vita all’amatissimo personaggio di Buffy Summers.

144 episodi sparsi in 7 stagioni - prodotte dal 1997 al 2003 - in cui abbiamo ammirato la bravura di Sarah Michelle Gellar, nel ruolo della Cacciatrice di vampiri nata per combattere vampiri, demoni e altre figure del soprannaturale.

La serie è stata anticipata da un omonimo film del 1992 – con Luke Perry e Kristy Swanson – che non ha riscosso particolare successo; al contrario, il Buffyverse è esploso con la nascita della storia ambientata a Sunnydale, dove Buffy si trasferisce e incontra quelli che diventano i suoi inseparabili e fedeli amici: la cosiddetta Scooby Gang, formata dall’Osservatore Rupert Giles (Anthony Head), Xander Harris (Nicholas Brendon), Willow Rosenberg (Alyson Hannigan), il vampiro con l’anima (e primo amore di Buffy) Angel e a cui, successivamente, si sono aggiunti la sorella di Buffy, Dawn Summers (Michelle Trachtenberg), il vampiro Spike (James Marsters) e altri personaggi come Anya Jenkins (Emma Caulfield).

In seguito, è nato lo spin-off Angel – durato 5 stagioni - che vede David Boreanaz protagonista. Sono, poi, seguiti numerosi fumetti, che hanno proseguito la storia della Cacciatrice.

Episodio dopo episodio, è chiaro come il Buffyverse sia una grande storia complessa, studiata nel dettaglio, che approfondisce i rapporti umani e problematiche di varia natura sfruttando, per l’appunto, gli elementi soprannaturali come metafore. Proprio per questa ragione, Buffy ha affrontato anche il tema della morte.

Ripercorriamo le morti più rilevanti dei protagonisti e dei personaggi secondari, viste in Buffy l’ammazzavampiri.

Attenzione! L’articolo contiene, ovviamente, spoiler delle 7 stagioni di Buffy l’ammazzavampiri. 

I personaggi morti nella stagione 1

Jesse McNally (1x02 La riunione)

The WB, UPNEric Balfour in Buffy the Vampire Slayer

Nell’episodio 1x02 La riunione (The Harvest), a perdere la vita è Jesse McNally (Eric Balfour), amico stretto di Xander (Nicholas Brendon) e Willow. Jesse viene sedotto da Darla e poi vampirizzato. Quando i vampiri del Maestro assediano il Bronze per il “raccolto” - il rituale previsto per far riemergere il Maestro - Jesse è uno di loro.

Buffy riesce a fermare il rituale per impedire l’ascesa del Maestro, la cui liberazione avrebbe portato l’Inferno sulla Terra. Jesse viene ridotto in polvere da Xander accidentalmente, mentre i due stanno parlando: il ragazzo viene spinto verso Xander, che tiene un paletto in mano.

Darla (1x07 L’angelo custode)

The WB, UPNJulie Benz in Buffy the Vampire Slayer

Darla – interpretata da Julie Benz – è uno dei personaggi più importanti del Buffyverse. Vampira che ha creato Angelus, è stata uccisa nell’episodio 1x07 L’angelo custode (Angel).

Non si sa molto della sua storia da umana, a parte che era una prostituta e che venne trasformata dal Maestro in persona. Lei ha fatto cosa con Liam (che divenne Angelus/Angel) nel 1753. Proprio in questo episodio, a Buffy viene rivelata la vera natura di Angel, durante il loro primo bacio: la ragazza, però, poi comprende che il ragazzo è buono e che è proprio l’anima a renderlo nuovamente “umano”.

Quando Darla si spaccia per un’amica di Buffy e morde sua madre Joyce, Angel la salva ma, in seguito, viene avvicinato dalla vampira, che cerca di convincerlo che per lui e Buffy non ci sarà futuro. Quando Darla spara a Buffy, Angel non ci pensa due volte e la uccide infilzandola con un paletto.

In Angel – spin-off di Buffy, andato in onda dal 1999 al 2004 – Darla torna in vita come umana, sebbene solo per qualche tempo prima di essere nuovamente vampirizzata e poi morire per dare alla luce il figlio di lei e Angel, Connor (Vincent Kartheiser), nell’episodio 3x09 Ninna nanna (Lullaby).

Buffy Summers (1x12 La profezia)

The WB, UPNSarah Michelle Gellar in Buffy the Vampire Slayer

La prima morte più importante del Buffyverse è, senza alcun dubbio, quella della Cacciatrice in persona: Buffy muore, infatti, nel dodicesimo episodio della prima stagione, La profezia (Prophecy Girl), quando per liberarsi e tornare a camminare sulla Terra, il Maestro la uccide.

All’inizio dell’episodio, Buffy ascolta Giles (Anthony Head) e Angel parlare preoccupati della profezia, ma Buffy si rifiuta di andare incontro a un tragico destino a soli sedici anni. La ragazza, però, cambia idea quando alcuni studenti vengono brutalmente uccisi e capisce che solo lei può salvare il mondo.

Solo dopo Buffy si rende conto che è proprio la sua imprudenza, la fretta di affrontare il Maestro e sconfiggerlo, a far avverare la profezia e a liberarlo: con le sue capacità mentali, il Maestro la immobilizza e la uccide mordendola al collo e gettandola in acqua.

A “riportare in vita” la Cacciatrice sono Xander e Angel, corsi in suo soccorso: Xander le fa la respirazione bocca a bocca e Buffy si riprende, giusto in tempo per sconfiggere il Maestro che credeva ormai di aver vinto.

Il Maestro spezza il collo a Buffy anche nella realtà alternativa dell’episodio 3x09 Il desiderio (The Wish).

Il Maestro (1x12 La profezia)

Il Maestro (Mark Metcalf) è uno dei vampiri più antichi, dalle abilità superiori rispetto a quelle dei vampiri normali: proprio grazie al suo potere di controllare la mente, infatti, ferma facilmente Buffy e la uccide.

Dopo aver ucciso – momentaneamente – Buffy ed essere tornato sulla Terra, il Maestro viene eliminato da quest’ultima nello stesso episodio, 1x12 La profezia (Prophecy Girl), quando la ragazza lo raggiunge sul tetto della scuola e lo impala, facendolo precipitare al centro della biblioteca.

A differenza dei classici vampiri, il Maestro non si riduce del tutto in cenere, ma di lui restano le ossa.

I personaggi morti nella stagione 2

Collin/Il Consacrato (2x03 Un avversario pericoloso)

The WB, UPNAndrew J. Ferchland in Buffy the Vampire Slayer

Interpretato da Andrew J. Ferchland, Collin era un bambino destinato a diventare il Consacrato (The Anointed One), in seguito alla morte di cinque persone.

Nell’episodio 1x05 Il primo appuntamento (Never Kill a Boy on the First Date), mentre si trova su un autobus di linea, il ragazzino viene reso vampiro da alcuni vampiri al servizio del Maestro e condotto da quest’ultimo. Divene così, per l’appunto, il Consacrato.

Il Consacrato è colui il quale conduce Buffy dall’antico vampiro, restando in vita dopo la morte di quest’ultimo. Secondo un’altra profezia, sarebbe proprio il bambino ad avere la capacità di riportare in vita il Maestro.

Il Consacrato viene, però, ucciso nell’episodio 2x03 Un avversario pericoloso (School Hard), lo stesso in cui Spike fa la sua prima comparsa durante l’incontro genitori-insegnanti a scuola. Il bambino dà ordine a Spike – che ha già ucciso due Cacciatrici – di eliminare Buffy, ma il vampiro non riesce nell’intento.

Quando il Consacrato lo rimprovera per il fallimento, Spike elimina il bambino-vampiro, facendolo bruciare alla luce solare.

Willow Rosenberg (2x06 Halloween)

The WB, UPNAlyson Hannigan in Buffy the Vampire Slayer

Nel caso di Willow (Alyson Hannigan), non si tratta di una morte vera e propria, ma di un incantesimo che colpisce Sunnydale nel sesto episodio della seconda stagione, Halloween.

La maledizione ha a che fare con i costumi indossati per la festa, che trasformano le persone in ciò di cui sono travestiti: Buffy diventa una vera dama dell’Ottocento, Xander un soldato e Willow un fantasma (motivo per cui “muore” e diventa un vero spettro).

L’incantesimo viene, poi, spezzato da Giles che riesce a risalire al proprietario del negozio che ha venduto i costumi - un suo vecchio conoscente - e a rompere la statua della divinità Giano.

Willow viene uccisa da Oz, da vampira, nella realtà alternativa dell’episodio 3x09 Il desiderio (The Wish) e, poi, nuovamente nell’episodio 3x16 Il mondo parallelo (Doppelgängland).

Jenny Calendar (2x17 Passioni)

The WB, UPNRobia LaMorte in Buffy the Vampire Slayer

Una delle prime morti sconvolgenti di Buffy è quella di Jenny Calendar (Robia LaMorte), avvenuta nell’indimenticabile episodio 2x17 Passioni (Passion), quando a ucciderla è Angel (ormai tornato a essere il malvagio Angelus, dopo aver perso la propria anima in seguito a un attimo di vera felicità con Buffy).

È proprio l’ossessione del vampiro verso la Cacciatrice che lo fa avvicinare ai cari della ragazza. Quando, però, scopre che Jenny – il suo nome da zingara è Janna Kalderash – ha trovato un modo per restituirgli l’anima, Angelus la raggiunge al Sunnydale High School e, dopo un inseguimento per la scuola deserta, la uccide spezzandole il collo.

La donna appartiene alla tribù dei Kalderash, che aveva maledetto Angelus ed era l’insegnante di informatica della scuola, nonché la compagna di Giles. Mandata ad assicurarsi che Angel non perdesse la propria anima, fallisce nel momento in cui lui e Buffy fanno l’amore e, per questo errore, perde la vita.

Il suo corpo viene lasciato da Angelus sul letto di Giles, tra candele e petali di rose, proprio la sera del loro appuntamento. Giles impazzisce dal dolore, mentre Angelus osserva compiaciuto Buffy e Willow ricevere la notizia per telefono e piangere.

Il floppy disk con l’incantesimo per ridare l’anima ad Angel viene, poi, ritrovato da Willow.

Kendra (2x21 L’inizio della storia)

The WB, UPNBianca Lawson in Buffy the Vampire Slayer

Durante la seconda stagione di Buffy, viene introdotta una seconda Cacciatrice: alla morte di Buffy nel finale della prima stagione, infatti, viene attivata una nuova Cacciatrice, il cui nome è Kendra (Bianca Lawson).

Sin da subito, è stato chiaro quanto Kendra fosse diversa da Buffy: cresciuta al solo scopo della missione, ben lontana da una vita normale fatta di famiglia e amici. Quando Kendra viene a conoscenza della morte di Buffy, si reca a Sunnydale come Cacciatrice “in carica” per presentarsi a Giles, ma scopre che Buffy è viva e che ha anche una storia con un vampiro (Angel).

Quando il mondo rischia di essere distrutto dal demone Acathla, evocato da Angelus, Kendra fa ritorno per consegnare una spada speciale a Buffy, che consente di annullare il rito uccidendo l’evocatore (Angel, per l’appunto).

Nell’episodio 2x21 L’inizio della storia (Becoming: Part 1), Kendra, però, viene uccisa nella biblioteca della scuola da Drusilla (Juliet Landau), che la ipnotizza e le taglia la gola.

La morte di Kendra porta all’attivazione di una nuova Cacciatrice: Faith Lehane (Eliza Dushku).

Angel (2x22 L’inizio della storia)

The WB, UPNDavid Boreanaz in Buffy the Vampire Slayer

Il season finale della seconda stagione ci fa conoscere di più sul personaggio di Angel (David Boreanaz). Nell’episodio 2x21 L’inizio della storia (Becoming: Part 1), vediamo Liam (ucciso e vampirizzato da Darla) diventare Angelus nell’Irlanda del 1753.

Nell’episodio 2x22 L’inizio della storia (Becoming: Part 2), assistiamo poi a una delle scene più strazianti di Buffy: quella che vede la ragazza costretta a uccidere l’uomo che ama. Dopo aver ritrovato il dischetto della signorina Calendar, Willow riesce a ridare l’anima a Angel quando è troppo tardi e il portale verso l’Inferno è ormai aperto.

Angel torna in sé, è frastornato e non sa cosa sia accaduto nel tempo in cui non c’è stato; Buffy, quindi, lo bacia piangendo, dicendogli che lo ama e gli chiede di chiudere gli occhi prima di trafiggerlo con la spada, unico modo per impedire il compiersi dell’Apocalisse.

Nella terza stagione, nell’episodio 3x03 L’incantesimo (Faith, Hope and Trick), scopriamo che Angel è ancora vivo: il vampiro viene, infatti, riportato inspiegabilmente sulla Terra in stato confusionale (scopriamo poi a causa delle Forze dell'Essere).

Angel viene trafitto e muore anche nella realtà alternativa dell’episodio 3x09 Il desiderio (The Wish).

I personaggi morti nella stagione 3

Cordelia Chase (3x09 Il desiderio)

The WB, UPNCharisma Carpenter in Buffy the Vampire Slayer

Interpretata da Charisma Carpenter, Cordelia Chase resta in BTVS fino alla terza stagione ed è proprio nell’episodio 3x09 Il desiderio (The Wish), che fa amicizia con Anya e che esprime – senza volerlo realmente – il desiderio di un mondo in cui Buffy non fosse mai arrivata a Sunnydale.

Demone della vendetta, Anya realizza il suo desiderio: ci troviamo, così, in una realtà in cui il Bronze è ormai dei vampiri, Xander e Willow sono vampiri, Giles lavora con Oz (Seth Green) e il Maestro è ancora vivo.

In questo nuovo mondo, Cordelia viene uccisa da Xander e Willow, poco prima di suggerire a Giles di rintracciare la Cacciatrice, Buffy. Quando Giles riesce a evocare Anyanka e a distruggere il suo ciondolo, tutto torna al suo posto, tranne per il fatto che Anya adesso è umana.

In seguito, Cordelia si trasferisce a Los Angeles con Angel, dove lavora alla Angel Investigations. Qui, dopo essersi innamorata di Doyle (Glenn Quinn) e aver ottenuto i suoi poteri, inizia ad aiutare gli altri più attivamente e diventa il collegamento di Angel alle Forze dell’Essere: le visioni, però, deteriorano il suo cervello e, dopo una serie di vicissitudini, Cordelia muore, pur riuscendo ad apparire come proiezione astrale.

Preside Snyder (3x22 La sfida)

The WB, UPNArmin Shimerman in Buffy the Vampire Slayer

Il Preside Snyder (Armin Shimerman) ha lavorato in stretto contatto con il Sindaco di Sunnydale, Richard Wilkins, per coprire qualunque evento soprannaturale avesse luogo a scuola.

L’uomo perde la vita durante la battaglia contro il Sindaco, che si verifica nell’episodio 3x22 La sfida (Graduation Day): mentre si svolge la cerimonia di diploma, il Sindaco si trasforma in un enorme serpente, il demone Olvikan, e ingoia Snyder.

Sindaco Richard Wilkins (3x22 La sfida)

The WB, UPNHarry Groener in Buffy the Vampire Slayer

Interpretato da Harry Groener, il Sindaco Richard Wilkins era uno stregone deciso a diventare il demone Olvikan, così da ottenere ancora più potere e l’immortalità.

Per distrarre Buffy dal giorno della sua ascensione, mette in pericolo la vita di Angel – che viene avvelenato da Faith, la quale finisce in coma – ma la Cacciatrice riesce fortunatamente a salvarlo, costringendo il vampiro a bere il suo sangue.

Come detto prima, durante la cerimonia del diploma, nell’episodio 3x22 La sfida (Graduation Day), il Sindaco diventa un enorme serpente e si prepara a divorare tutti gli studenti, quando Buffy lo conduce – sfidandolo – all’interno della scuola per poi farla saltare in aria con la dinamite.

Nei fumetti, il Sindaco fa ritorno rivelando di essere sopravvissuto all’esplosione, ma viene ucciso una seconda volta da Harth Fray, che lo decapita.

I personaggi morti nella stagione 4

Maggie Walsh (4x13 Il tranello)

The WB, UPNLindsay Crouse in Buffy the Vampire Slayer

Interpretata da Lindsay Crouse, Maggie Walsh è la professoressa di psicologia dell’università di Sunnydale che, poi, si scopre essere a capo dell’Iniziativa, organizzazione militare segreta che cattura vampiri e demoni per condurre degli esperimenti su di loro.

Maggie Walsh, però, tenta di uccidere Buffy per timore che quest’ultima scopra il suo reale progetto: la creazone di un’arma potente, Adam, realizzata sia con parti umane che demoniache.

Nell’episodio 4x13 Il tranello (The I in Team), la professoressa Walsh viene uccisa dalla sua stessa creatura. Durante l’episodio 4x21 Forza primordiale (Primeval), viene poi rianimata come zombie ed eliminata nuovamente nella battaglia finale da Riley Finn (Marc Blucas), di cui era la mentore.

Forrest Gates (4x20 Il seme della discordia)

The WB, UPNLeonard Roberts in Buffy the Vampire Slayer

Amico di Riley, studente universitario e soldato dell’Iniziativa, Forrest Gates (Leonard Roberts) viene ucciso nell’episodio 4x20 Il seme della discordia (The Yoko Factor), durante uno scontro con Adam.

Nonostante Buffy dica al ragazzo di andarsene, Forrest tenta di sparare ad Adam, ma quest’ultimo assorbe il potere del taser e lo uccide. Anche il suo corpo, come quello di Maggie, viene però riportato in vita come una sorta di demonoide biomeccanico.

Lo scopo di Forrest diventa quello di uccidere Buffy e trasformare anche Riley in uno zombie. Nell’episodio 4x21 Forza primordiale (Primeval), salta poi in aria.

Adam (4x21 Forza primordiale)

Interpretato da George Hertzberg, Adam è la creatura realizzata dalla scienziata Maggie Walsh con parti umane e parti di demoni, con l’intento di creare un super-soldato.

Il Frankenstein della professoressa Walsh viene sconfitto, poi, da Buffy, Giles, Willow e Xander nell’episodio 4x21 Forza primordiale (Primeval): il gruppo unisce le forze nel corpo della Cacciatrice, invocando il potere della Prima Cacciatrice per rimuovergli il generatore di energia e distruggerlo.

I personaggi morti nella stagione 5

Xin Rong (5x07 Pazzi d’amore)

The WB, UPNMing Qiu in Buffy the Vampire Slayer

Interpretata da Ming Qiu, Xin Rong è la prima Cacciatrice uccisa da Spike. Abile in combattimento, la conosciamo durante l’episodio 5x07 Pazzi d’amore (Fool for Love), in un flashback su Spike del 1900 in Cina.

Xin aveva il vampiro in pugno, ma un’esplosione fuori dal tempio nel quale si trovava fece tremare l’edificio.

Spike riuscì, quindi, a disarmarla e, in un attimo, a prenderla e a morderle il collo.

Nikki Wood (5x07 Pazzi d’amore)

The WB, UPNApril Weeden in Buffy the Vampire Slayer

Nikki Wood (April Weeden) è la seconda Cacciatrice eliminata da Spike, nonché madre di Robin Wood (D. B. Woodside), preside del liceo di Sunnydale che viene introdotto nella settima stagione di Buffy l’ammazzavampiri: a differenza delle altre Cacciatrici, infatti, Nikki era una mamma e Robin venne, poi, cresciuto dal suo Osservatore.

Anche in questo caso, conosciamo la Cacciatrice nell’episodio 5x07 Pazzi d’amore (Fool for Love), in un flashback su Spike questa volta del 1977 a New York.

Dopo essere stata colpita con il suo paletto da un vampiro, Buffy chiede a Spike (nella speranza di imparare dai loro errori) come sia stato possibile per lui uccidere due Cacciatrici. La morte per Nikki sopraggiunse sulla metropolitana della Big Apple: la Cacciatrice sembrava avere in pugno Spike ma, quando le luci si spensero per via di un tunnel, il vampiro ne approfittò spezzandole il collo.

La giacca di pelle che Spike indossa da sempre è proprio quella di Nikki Wood.

Durante la settima stagione, Robin cerca vendetta per sua madre, provando a uccidere Spike. Lo Spike che uccise Nikki, però, non esiste più (avendo anche, ormai, riottenuto la propria anima). Spike gli risparmia la vita, mentre Buffy ordina a Robin di non osare mai più avvicinarsi a Spike.

Joyce Summers (5x16 Un corpo freddo)

The WB, UPNKristine Sutherland in Buffy the Vampire Slayer

Insieme alla morte di Buffy alla fine della quinta stagione, quella della mamma di quest’ultima e di Dawn (Michelle Trachtenberg), Joyce Summers (Kristine Sutherland), è certamente la più sconvolgente di Buffy the Vampire Slayer.

È nella quinta stagione che Joyce sviene improvvisamente e scopre di avere un tumore al cervello. Operata con successo, muore a causa di un aneurisma cerebrale nell’episodio 5x15 La ragazza dei sogni (I Was Made to Love You), ma è nella puntata 5x16 Un corpo freddo (The Body) che viviamo tutto il dramma di Buffy.

Per la prima volta, in Buffy assistiamo a una morte del tutto naturale in uno degli episodi più tristi e accurati che siano mai stati realizzati. Dopo aver trovato la madre senza vita sul divano, Buffy si trova catapultata in una situazione a lei del tutto nuova, cercando non soltato di superare una tragedia simile ma anche di aiutare sua sorella Dawn.

Tutta la Scooby Gang è sconvolta e ogni singolo dettaglio dell’episodio sembra ricreare, nei dettagli, ciò che accade realmente quando si subisce una perdita così profonda. La reazione più toccante – oltre a quella di Buffy – è quella di Anya: un’ex-demone, che sa ancora così poco delle esperienze umane e che non riesce a spiegarsi cosa sia la morte e perché accada.

Ma io non riesco a capire! Io non capisco come succede tutto questo, come siamo finiti in questa situazione. Voglio dire... io la conoscevo e lei ora, ora c'è solo un corpo e non capisco perché lei non può tornarci semplicemente dentro e non essere più morta. È stupido! È mortale e stupido e Xander piange e non parla e io stavo bevendo un punch alla frutta e pensavo: ‘Bene, Joyce non berrà mai più un punch alla frutta e non mangerà più uova o sbadiglierà o si spazzolerà i capelli, mai più e nessuno mi spiega perché!'

Un episodio che rispecchia, fedelmente, lo smarrimento e il dolore che si provano in momenti del genere.

Glory/Benjamin Wilkinson (5x22 Il dono)

The WB, UPNClare Kramer in Buffy the Vampire Slayer

Glory – alias Glorificus – è stata la Big Bad più interessante della serie, dopo Angelus e il Primo. Interpretata da Clare Kramer, la dea proveniente da una dimensione infernale ha cercato la Chiave per tutta la durata della quinta stagione: è la Chiave, infatti, a poterle permettere di tornare a casa, essendo stata imprigionata sulla Terra in forma umana.

Come ben sappiamo, la Chiave è stata trasformata nella sorella di Buffy dai monaci di un antico ordine, così che la Cacciatrice potesse proteggerla anche a costo della propria vita.

Sulla Terra, Glory è stata costretta a condividere il proprio corpo con Benjamin Wilkinson (Charlie Weber), stagista medico - nato appositamente per riuscire a contenerla – che Buffy conosce durante il ricovero di Joyce. Ben e Glory non condividono gli stessi ricordi e, grazie a un particolare incantesimo, quando i due si trasformano in Glory o in Ben non resta alcuna memoria di ciò negli umani che assistono al cambiamento.

Quando Glory scopre la vera natura di Dawn e fa sanguinare la ragazza aprendo contemporaneamente diversi portali infernali, Buffy capisce che c’è solo un modo per salvare il mondo e sua sorella.

Nell’episodio 5x22 Il dono (The Gift), Buffy sconfigge Glory con l’aiuto dei poteri di Willow, il Buffybot, la Sfera di Dagon, il Martello di Olaf e una palla di acciaio di quelle utilizzate per demolire gli edifici. Sul punto di morire, Glory torna a essere Ben, la cui vita viene risparmiata da Buffy.

Giles, però, sa perfettamente che, finché Ben sarà vivo, Glory resterà un pericolo per tutti: decide quindi di ucciderlo soffocandolo, eliminando così entrambi.

Buffy Summers (5x22 Il dono)

The WB, UPNSarah Michelle Gellar in Buffy the Vampire Slayer

Non accade spesso che un personaggio muoia due volte, eppure alla Cacciatrice è successo: la prima volta nell’episodio 1x12 La profezia (Prophecy Girl) prima citato e poi nell’episodio 5x22 Il dono (The Gift).

Buffy è stata una Cacciatrice diversa dalle altre: ha sempre avuto al suo fianco gli amici e la famiglia, rifiutando di rinunciare a una vita normale per il proprio destino, pur non tirandosi indietro quando c’è stato bisogno di sacrifici.

E il sacrificio più grande Buffy lo compie per salvare il mondo e sua sorella, Dawn. Quest’ultima si è offerta di morire per fermare il rituale ormai iniziato, ma Buffy comprende che “la morte è il suo dono” ed è suo compito sacrificarsi: Dawn, del resto, è stata forgiata dal suo sangue, dunque il portale si può chiudere anche con la sua morte. Il discorso di Buffy a Dawn è particolarmente commovente:

Dawn, ascolta... io ti voglio bene, ti ho sempre voluto bene. È un compito che devo portare a termine. Dì a Giles, dì a Giles che ho capito e che sono felice e dì ai miei amici che gli voglio bene. Adesso sei tu a doverti curare di loro, dovete prendervi cura l'uno dell'altro, dovete essere forti. Dawn, la cosa più difficile del mondo è viverci. Abbi coraggio, vivi, per me.

Buffy si getta nel vuoto per chiudere il portale aperto da Glory e muore. Dopo essere stata sepolta, viene poi resuscitata, qualche mese dopo, da un incantesimo di Willow – nell’episodio 6x01 Il rito, in inglese Bargaining – che la credeva intrappolata nella dimensione infernale di Glory.

La resurrezione, però, fa soffrire molto la Cacciatrice, come lei stessa confida a Spike nell’episodio 6x03 Il ritorno (After Life): Buffy è stata, infatti, strappata dal Paradiso, dove si trovava in pace e felice e riportata sulla Terra che lei reputa essere l’Inferno.

I personaggi morti nella stagione 6

Tara Maclay (6x19 Profondo rosso)

The WB, UPNAmber Benson in Buffy the Vampire Slayer

Dolce e potente, Tara Maclay (Amber Benson) è la strega che fa innamorare Willow e con cui quest'ultima inizia una lunga e seria relazione.

Dopo la resurrezione della Cacciatrice, però, Willow inizia ad abusare dei suoi poteri crescenti, fino ad arrivare al punto di manomettere i ricordi di Tara, che così la lascia. Quando le due fanno pace, però, il destino gioca loro un brutto scherzo: Tara viene uccisa da un proiettile vagante sparato da Warren e destinato a Buffy, mentre si trova nella camera da letto a casa Summers.

L’omicidio, avvenuto nell’episodio 6x19 Profondo rosso (Seeing Red), è la goccia che fa traboccare il vaso e che trasforma Willow in Dark Willow, la sua versione oscura del tutto accecata dall’odio e dal desiderio di vendetta.

Inizia così il piano di Willow per uccidere il Trio, sebbene la strega riesca a eliminare soltanto Warren (Andrew e Jonathan riescono a salvarsi) e venga poi fermata da Xander, poco prima di distruggere il mondo: il suo migliore amico è, infatti, l’unico della Scooby Gang che riesce ad arrivare al suo cuore, facendola tornare quella di prima.

Warren Mears (6x20 Perversi)

The WB, UPNAdam Busch in Buffy the Vampire Slayer

Interpretato da Adam Busch, Warren Mears è il genio della tecnologia che ha dato vita al Buffybot e che con Andrew Wells (Tom Lenk) e Jonathan Levinson dà vita al Trio che vuole sconfiggere Buffy nella sesta stagione della serie.

La vera natura di Warren si manifesta quando uccide la sua ex-ragazza, Katrina Silber (Amelinda Embry). In seguito, spara a Buffy ma, nel tentativo di ucciderla, la ferisce soltanto colpendo però a morte Tara. Come detto prima, l’ira di Willow diventa incontenibile e, nell’episodio 6x20 Perversi (Villains), questa trova Warren grazie a un incantesimo e lo uccide, torturandolo.

Willow gli cuce le labbra e gli fa provare ciò che Tara ha provato prima di morire, facendo muovere un proiettile nel suo corpo a tempo rallentato. Infine, con la magia, Willow spella vivo Warren e incendia il suo corpo.

I personaggi morti nella stagione 7

Jonathan Levinson (7x07 Conversazioni con l’aldilà)

The WB, UPNDanny Strong in Buffy the Vampire Slayer

Dopo la morte di Warren, Jonathan Levinson (Danny Strong) e Andrew scappano in Messico, dove entrambi iniziano a fare dei sogni strani su Sunnydale.

Quando fanno ritorno a casa, Jonathan viene ucciso inaspettatamente da Andrew, che lo pugnala nel seminterrato del liceo per far scorrere il suo sangue sul Sigillo di Danzalthar: a comandarglielo è il Primo nelle sembianze di Warren.

La morte di Jonathan avviene nell’episodio 7x07 Conversazioni con l’aldilà (Conversations with Dead People): dopo anni trascorsi alla ricerca di accettazione e a provare invano a unirsi alla Scooby Gang – ricorderete quando tentò il suicidio in cima al Sunnydale High School e quando creò un universo alternativo che lo vedeva al centro di tutto - poco prima di morire Jonathan è ormai in pace con se stesso e augura il meglio a tutti.

Caleb (7x21 La fine dei giorni)

The WB, UPNNathan Fillion in Buffy the Vampire Slayer

Interpretato da Nathan Fillion, Caleb è un predicatore e killer misogino al servizio del Primo, che cerca di sconfiggere la Cacciatrice ed eliminare tutte le Potenziali.

La sua fine arriva poco prima di quella del Primo, nell’episodio 7x21 La fine dei giorni (End of Days): Buffy e Caleb si scontrano in un duello finale, che vede la Cacciatrice vincere.

Durante il combattimento, a Sunnydale torna Angel: il Vampiro pensa, infatti, che la Cacciatrice abbia bisogno del suo aiuto, ma Buffy elimina Caleb con la Falce della Guardiana.

Dopo essersi baciati, Angel e Buffy parlano del futuro, ma questa gli chiede di tornare a Los Angeles, dicendogli di non avere bisogno di lui a Sunnydale, ma di un secondo fronte per salvare il mondo nel caso in cui fallisse e il Primo avanzasse.

Anya Jenkins (7x22 La prescelta)

The WB, UPNEmma Caulfield in Buffy the Vampire Slayer

Anya Jenkins è uno dei personaggi più amati di Buffy the Vampire Slayer. Interpretata da Emma Caulfield, giunge a Sunnydale come demone della vendetta, Anyanka, nell’episodio 3x09 Il desiderio (The Wish).

Da umana il suo nome era Aud, viveva in Svezia - nell’880 d.C. - e, quando il marito la tradì, venne trasformata in demone della vendetta dal demone D'Hoffryn (Andy Umberger): dopo aver reso troll il marito, Anya cominciò a manifestarsi alle donne tradite per aiutarle a vendicarsi dei loro compagni.

Quando perde i suoi poteri nella terza stagione della serie, Anya torna umana e si innamora perdutamente di Xander: è con lui che si fidanza e che convola quasi a nozze.

Nell’episodio 7x22 La prescelta (Chosen), durante la battaglia finale contro il Primo, Anya combatte in modo coraggioso, ma perde la vita: viene, infatti, tagliata a metà da uno dei Portatori del Primo. Quando la scuola sta per crollare e Sunnydale sta per essere distrutta, Xander la cerca, ma non la trova: il suo corpo resta nascosto tra le macerie del liceo.

Spike (7x22 La prescelta)

The WB, UPNJames Marsters in Buffy the Vampire Slayer

William Pratt era il suo nome da umano, romantico poeta vampirizzato da Drusilla nel 1880 (come abbiamo visto nell’episodio 5x07 Pazzi d’amore). Spike (James Marsters) è arrivato a Sunnydale durante la seconda stagione. Soprannominato William il Sanguinario, il vampiro entra a far parte della Scooby Gang “forzatamente” dalla quarta stagione, ma poi si innamora sinceramente di Buffy e si affeziona a tutti.

Spike cerca, in tutti i modi, di riscattarsi giungendo persino a riconquistare la propria anima con sacrificio, per potersi ritenere degno dell’amore di Buffy. Nell’ultima puntata della serie, la 7x22 La prescelta (Chosen), Spike muore da vero eroe: è lui, infatti, il Campione chiamato a sacrificare se stesso per la salvezza del mondo.

Indossando l’amuleto che Angel aveva portato a Buffy – e che solo un Campione poteva indossare – Spike sconfigge l’armata del Primo e chiude la Bocca dell’Inferno (Hellmouth) di Sunnydale, distruggendo la cittadina e lui stesso. Poco prima di morire, Buffy gli dice di amarlo, ma Spike le risponde che non è vero, ringraziandola comunque per averglielo detto.

Fortunatamente, Spike resuscita tornando nella quinta stagione di Angel, a Los Angeles, quando il medaglione viene misteriosamente recapitato a Angel, per l’appunto: mostrandosi prima come spettro, Spike riesce poi a riottenere il proprio corpo e diventa un prezioso aiutante per Angel.

I personaggi secondari morti nella serie

Le morti di Buffy l’ammazzavampiri sono, ovviamente, di più di quelle prima citate. Scopriamo alcuni degli altri personaggi, che hanno lasciato la serie nel corso delle sette stagioni. 

  • Enyos: interpretato da Vincent Schiavelli, era lo zio di Jenny Calendar che viene ucciso da Angelus nell’episodio 2x14 Un attimo di felicità (Innocence);
  • Harmony Kendall: interpretata da Mercedes McNab, è stata resa vampira nell’episodio 3x22 La sfida (Graduation Day);
  • Francis Angleman: interpretato da Jack Stehlin, era il collega della dottoressa Maggie Walsh ed è stato ucciso nell’episodio 4x21 Forza primordiale (Primeval);
  • Doc: interpretato da Joel Grey, è un potente demone al servizio di Glory che muore nell’episodio 5x22 Il dono (The Gift);
  • Buffybot: interpretato da Sarah Michelle Gellar, viene distrutto nell’episodio 6x02 Il rito (Bargaining);
  • Halfrek: interpretata da Kali Rocha, è un demone della vendetta amica di Anya - nonché la Cecily Addams di cui Spike era innamorato nel 1880 – che viene uccisa nell’episodio 7x05 Altruismo (Selfless);
  • Quentin Travers: interpretato da Harris Yulin, è uno dei Direttori del Consiglio degli Osservatori e viene ucciso in un’esplosione da Caleb nell’episodio Non mi lasciare (Never Leave Me);
  • Anne Pratt: interpretata da Caroline Lagerfelt, era la madre malata di William vampirizzata da quest’ultimo - una volta divenuto Spike – nel tentativo di darle la vita eterna; nell’episodio 7x17 Le bugie dei miei genitori (Lies My Parents Told Me), però, Spike la uccide dopo che questa si dimostra crudele nei suoi confronti;
  • Guardiana: interpretata da Christine Healy, è l’ultima dei Guardiani che spiega a Buffy il potere della Falce e a cui viene spezzato il collo da Caleb nell’episodio 7x21 La fine dei giorni (End of Days).

Per ogni generazione c’è una Prescelta che si erge contro i vampiri, i demoni e le forze delle tenebre… lei è la Cacciatrice!” e la nostra è e sarà per sempre Buffy Summers!

  • In Buffy l’ammazzavampiri (Buffy the Vampire Slayer), Buffy Summers muore due volte: una nell’episodio 1x12 La profezia (Prophecy Girl) e l’altra nell’episodio 5x22 Il dono (The Gift).

  • Buffy uccide Angel nell’episodio 2x22 L’inizio della storia (Becoming: Part 2) quando, come Angelus, questo apre il portale verso la dimensione del demone Acathla. Per impedire l’Apocalisse - sebbene Willow riesca a restituirgli l’anima - Buffy è costretta a uccidere Angel per chiudere il portale verso l’Inferno, ormai aperto.

Vota anche tu!

Ti è piaciuta Buffy l'ammazzavampiri?

Leggi di più tra 5

Condividi

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca