Le teorie sulla seconda stagione di Che fine ha fatto Sara?

Il finale di Che fine ha fatto Sara? non ha risposto a tutte le domande, e ne ha poste di nuove. L’assassino della ragazza non è stato ancora scoperto e una svolta ha rimescolato le carte. Alcune teorie provano a ipotizzare quale sia la verità.

Netflix Una scena di Che fine ha fatto Sara?

"Chi ha ucciso Sara?" La domanda che nasce dal titolo della serie di José Ignacio Valenzuela (che in italiano è stata tradotta con un pleonastico Che fine ha fatto Sara?) non trova una risposta alla fine della prima stagione della serie messicana.

Il finale, invece che dissipare i dubbi di Alex sul responsabile del sabotaggio di sua sorella (e quindi della sua morte), moltiplica le sue domande

Il season finale ci lascia con tanti interrogativi e sparpaglia i colpi di scena. Se fino a pochi minuti dalla fine pensavamo che il mandante dell’omicidio fosse Mariana, che aveva costretto Elroy a tagliare le funi del paracadute, in realtà ci rendiamo conto che l’uomo potrebbe aver avuto un ripensamento all’ultimo secondo. Nello stesso momento, Alex trova il diario nascosto di sua sorella. Cominciando a leggerlo, viene colpito subito da qualcosa di strano, che lo spinge a correre in giardino. Scopriamo che è avvenuto un altro omicidio, in cui Sara era in qualche modo coinvolta. E la telefonata del ragazzo a Elisa spalanca la porta a una nuova, intricata stagione.

Abbiamo sbagliato.

Ma quindi chi potrebbe aver ucciso Sara? Cosa ci aspetta nella seconda stagione? Un anticipo lo abbiamo già avuto dal promo finale, che ci ha svelato che i gialli, i misteri e i conflitti proseguiranno nel prossimo capitolo, in arrivo su Netflix il 19 maggio. Proprio il diario sarà la chiave di volta per le nuove (e vecchie) storyline, intorno a cui si stanno affastellando le teorie.

La teoria di Sara e Marifer sorellastre

Medium ha raccolto la teoria su una possibilità nata sulla base di un esame dei dati e dei frammenti emersi in un primo sguardo dal diario di Sara. Secondo questa teoria, lei e Marifer sarebbero sorellastre.

Alex e Sara avrebbero avuto padri diversi e Sara si è convinta che Marifer fosse sua sorella.

Le circostanze che potrebbero approfondire e spiegare meglio questa teoria però non sono note. Se fosse così, ci sarebbe modo di raccontare le backstory dei personaggi coinvolti nella seconda stagione.

NetflixUna scena di Che fine ha fatto Sara?
Sara potrebbe nascondere altri segreti

In ogni caso, i disegni visti rapidamente sulle pagine del diario potrebbero evocare il patronimico della dea e suggerire questo legame di sangue, che potrebbe trascendere all’incidente stesso e alla morte di Sara.

Non è detto però che le annotazioni di Sara svelino la verità. Non è detto che quello che lei scrive (e che credeva) sia aderente alla realtà.

La teoria delle diverse Diane Cacciatrici

La teoria della sorellanza tra Sara e Marifer affonda le sue radici anche nello studio del mito di Diana

Diana Cacciatrice aveva diverse sorellastre e fratellastri e lei stessa utilizzava varie identità e funzioni: era la dea della caccia, ma anche del parto e della fertilità. Era una dea potente, complessa e vendicativa. 

Volutamente la serie è ambigua e indica più persone come possibili Diana, da Chema – che ha a casa sua un libro con questa divinità sulla copertina e aveva i nastri del giorno dell’incidente – a Marifer. Non è escluso, data la natura plurima della dea, che dietro questa figura ci sia più di una persona.

NetflixAlex in una scena di Che fine ha fatto Sara?
Alex viene contattato da Diana Cacciatrice

La teoria di Sara ancora viva

Un’altra teoria, tracciata da molti (tra cui Popsugar), parla di Sara come di ancora viva. Durante il corso degli episodi, tanti (troppi) indizi ci hanno portato a capire che questa ragazza non era del tutto una vittima.

Non è stata leale con Rodolfo: lo ha tradito con suo padre, è rimasta incinta e gli ha fatto credere che il bambino fosse suo. Era sprezzante e derisoria con Elroy. Si è dimostrata omofoba, ridicolizzando la cotta di Chema per suo fratello e minacciandolo. Ha rifiutato di soccorrere la sua amica Marifer, che l’ha chiamata dicendole di avere urgente bisogno di aiuto. E forse è coinvolta con un omicidio: c'è un cadavere nascosto sottoterra, in giardino, con una pallottola al centro della fronte.

Allo stesso tempo aveva dei grossi problemi psicologici, che l’hanno portata a scrivere sul suo diario di non voler più vivere. Era in cura da uno psichiatra (anticipato nelle immagini della prossima stagione) e custodiva i terribili misfatti dei proprietari del casinò, che aveva visto su una VHS.

A sostegno di questa tesi, scopriamo Sara con una cicatrice sulla fronte nelle immagini in anteprima, e qualcuno conferma di aver visto César nel primo episodio mostrare a Sergio una foto che poteva essere uno scatto recente di Sara.

Anche questa ambivalenza potrebbe collegarsi alle personalità in contraddizione della dea Cacciatrice e potrebbe svelare che dietro il nickname ci sia proprio lei, Sara, oppure lei insieme ad altre persone: Marifer o chissà chi.

Sempre il diario allude alla possibilità che sia stata lei stessa a inscenare la propria morte. Come ha notato sempre Medium, la data della pagina che intravediamo è posteriore a quella scritta sulla sua lapide: in teoria la ragazza sarebbe morta il 9 agosto, ma il diario riporta 29 agosto.

L'ipotesi aprirebbe nuovi sviluppi, come l’interrogativo sulla sopravvivenza del suo bambino. Il figlio di Sara potrebbe essere ancora vivo e avere circa 17 anni... più o meno come Bruno. 

La teoria di Cèsar assassino

“Non ho a che vedere con quell’incidente, lo giuro su Dio”, dice César davanti alla figlia Elisa, sconvolta da tutto quello che ha scoperto.

In quel momento siamo portati a credergli, ma di certo fatichiamo a considerare attendibile la possibilità che quest’uomo non sia un assassino.

Crudele e spietato, ha organizzato un bordello abusivo sotto il casinò, tenendo prigioniere ragazze straniere dopo aver sequestrato loro il passaporto. E lo vediamo, alla fine della prima stagione, premere il grilletto contro qualcuno, che poi verrà sepolto proprio nel giardino di Sara.

NetflixUna scena di Che fine ha fatto Sara?
I fratelli Lazcano e Alex discutono sulle responsabilità del padre

Dall’inizio la storia ci guida “troppo esplicitamente” a credere che César sia l’assassino di Sara, al punto che viene naturale pensare che non sia stato lui. 

E invece le sue colpe sono tante, senza ombra di dubbio. È probabile che sia stato lui a uccidere Flor (anche se non vediamo l'assassino nel video, ma solo la vittima), e che Sara avesse più segreti condivisi con quest’uomo di quanto si potesse immaginare.

Una possibilità che non esclude che la ragazza abbia inscenato la propria morte e che non esclude neanche che il padre dei Lazcano abbia ucciso qualcun altro.

La teoria di Elroy e di Mariana assassini

Non abbiamo visto nulla, in concreto, dell’incidente-omidicio di Sara. Non abbiamo visto Elroy manomettere il paracadute e... non lo abbiamo visto non manometterlo.

L’uomo si è giustificato con la sua datrice di lavoro con un “Non potevo” ma questo non lo discolpa completamente. Per aver tentato il suicidio sembrava più colpevole di un semplice uomo che avrebbe dovuto fare qualcosa di terribile e che poi ci aveva ripensato.

NetflixElroy in una scena di Che fine ha fatto Sara?
Che responsabilità ha Elroy?

Elroy non è stato ancora scagionato, e come lui Mariana, l’inquietante moglie di César, fanatica religiosa al punto da indossare il cilicio, ostile al figlio omosessuale e profondamente gelosa nei confronti di Sara.

Era stata lei a spingere la ragazza a provare il paracadute e a rassicurarla (fintamente) sul destino della sua gravidanza. Non è assolutamente da escludere che sia stata proprio la madre di Rodolfo a portare a termine il compito che il tuttofare aveva interrotto.

La teoria su Nicandro informatore

Anche Nicandro era in possesso della verità sulla morte di Sara, ma le ricerche di Alex hanno fatto emergere la sua morte nel 2013.

Ma il ragazzo, amico di Rodolfo, è morto davvero? C’è chi pensa sia il suo il corpo trovato nel giardino di Sara. Come mai? Perché? Sapeva qualcosa e avrebbe potuto ricattare qualcuno?

A sostegno della possibilità che Nicandro possa essere ancora in gioco c’è l’onniscienza di Marifer. L’amica di Sara, che sicuramente è più coinvolta nella storia di quanto si pensi, conosceva tanti particolari nel dettaglio di quel giorno nella casa delle vacanze dei Lazacano. Come faceva a sapere come si sono svolti i fatti?

Forse era in contatto con Nicandro e lui le aveva raccontato qualcosa?

È tutto da scoprire…

Qualcuna di queste teorie sarà attendibile? Lo scopriremo solo con la seconda stagione di Che fine ha fatto Sara, in arrivo su Netflix.

Vota anche tu!

Quale teoria è più probabile?

Leggi di più tra 5

Condividi

Leggi anche

      Cerca