Fast & Furious 6: la scena post-credit (e cosa anticipa)

I fratelli Shaw hanno lasciato il segno nell'amata saga. Ecco cosa succede nella scena dopo i titoli di coda della pellicola del 2013 con Vin Diesel, Paul Walker e Dwayne Johnson.

Il franchise cinematografico di Fast & Furious, il cui primo capitolo risale al 2001, ha abituato i suoi fan non solo a corse sfrenate in città (magari nelle ore notturne), inseguimenti al cardiopalma e voli da un grattacielo all'altro ad Abu Dhabi, ma anche a colpi di scena del tutto inaspettati. Un esempio? La sequenza post-credit di Fast & Furious 6.

Diretto da Justin Lin e giunto nelle sale italiane a maggio del 2013, Fast & Furious 6 si chiude con una morte eccellente. O almeno, così sembra.

A Londra, con Hobbs

Nel più recente passato di Dominic "Dom" Toretto (Vin Diesel) e Brian O'Conner (Paul Walker) c'è la rapina a Rio, dal bottino di 100 milioni di dollari. La loro vita però ora è stravolta, non potendo tornare a casa. Per questo motivo scelgono di accettare la seguente proposta dell'agente Luke Hobbs (Dwayne Johnson): l'assoluzione dai crimini in cambio del loro aiuto per fermare Owen Shaw (Luke Evans), a capo di una organizzazione di piloti mercenari ora diretti a Londra.

Dom ha poi un secondo motivo per lanciarsi in questa nuova missione, il braccio destro di Shaw è infatti la sua amata Letty (Michelle Rodriguez), che tutti davano per morta dopo un incidente.

Universal PicturesDa sinistra: Paul Walker, Dwayne Johnson e Vin Diesel

Lo scontro decisivo, valido per tornare alla propria vita, avviene a bordo di un aereo. Qui Shaw, dopo un durissimo faccia a faccia con Dom, viene scaraventato sulla pista dell'aeroporto. Il suo destino è segnato, nonostante le cure che riceverà in ospedale. La squadra di Dom riesce invece a tirarsi fuori dalle fiamme, eccezion fatta per Gisele (Gal Gadot), che sacrifica la sua vita per salvare quella di Han (Sung Kang).

La vendetta di Deckard Shaw

Scosso per la morte di Gisele, Han Seoul-Oh decide di tornare nella sua Tokyo. Giungiamo così al punto della sconvolgente scena dopo i titoli di coda.

Universal PicturesHan in una scena di Fast & Furious 6

Han, a bordo del sua auto, è inseguito da D.K., il nipote di un boss della Yakuza. Durante la sfrenata corsa, tra proiettili e manovre da brivido ma efficaci, il bolide di Han viene centrato in pieno da un veicolo apparso dal nulla e alla cui guida vi è Deckard Shaw (Jason Statham).

L'auto di Han esplode, condannando alla morte il pilota. Deckard ha dato il via alla sua opera di vendetta e ha mandato un messaggio molto chiaro a Dom.

Dominic Toretto, tu non mi conosci... ancora per poco.

E poi?

Si presenta così al grande pubblico il fratello maggiore di Owen Shaw, villain di Fast & Furious 7. La pellicola del 2015 firmata da James Wan si apre con una strage di poliziotti nell'ospedale di Londra tra i cui pazienti in cura c'è proprio Owen, in coma. Deckard promette che Toretto e la sua famiglia pagheranno con la vita per ciò che hanno fatto.

Ma Han è davvero morto?

A quanto pare no. Nel trailer di Fast & Furious 9: The Fast Saga viene anticipato il suo ritorno sulla scena. Per capire come abbia fatto a sopravvivere alla violenta esplosione non c'è che attendere l'arrivo in sala della pellicola, previsto per l'estate del 2021.

Leggi anche

      Cerca