Tenebre e ossa: 5 cose da sapere prima di vedere la serie TV di Netflix

Il 23 aprile su Netflix arriverà la prima stagione di Tenebre e Ossa, una nuova serie fantasy tratta dai romanzi Leigh Bardugo, autrice che in pochi anni ha saputo creare un universo sconfinato di storie e personaggi. Esploriamolo insieme prima di allora.

Netflix Tenebre e Ossa, cosa c'è da sapere prima di partire all'avventura con la nuova serie Netflix

Come spesso accade nel mondo della letteratura fantasy, tutto iniziò con un "semplice" libro, per poi dar vita a un intero universo di storie dotato anche di denominazione propria (Grishaverse).

Fu così che dal romanzo Tenebre e Ossa (Shadow and Bone in lingua originale) nacque un mondo fatto di miti e racconti, fiabe e leggende, magia e battaglie, santi e demoni... ma anche e soprattutto esseri umani.

E adesso, ciò che fino a questo momento era stato raccontato da fiumi d'inchiostro in un mare di carta, si farà immagini in movimento sugli schermi televisivi, permettendo a un pubblico ancora più ampio di vivere straordinarie avventure all'interno del Grishaverse.

Ma cosa c'è da sapere prima di potervisi addentrare? 

I protagonisti della serie

NetflixIl cast della serie Netflix Tenebre e Ossa
Chi vedremo dei personaggi di Tenebre e Ossa nella serie Netflix?

Per prima cosa è bene individuare quali dei numerosi personaggi nati dalla fantasia della Bardugo vedremo trasposti sullo schermo nella prima stagione di Tenebre e Ossa che ricordiamo è composta da 8 episodi e raggruppa insieme due filoni narrativi: quello contenuto nella trilogia primaria di Tenebre e Ossa (da cui prende il nome lo show) e quello relativo alla duologia spin-off Sei di Corvi (Six of Crows in lingua originale).

Chi incontreremo in Tenebre e Ossa?

Netflix Alina e il Darkling interpretati da Jessie Mei Li e Ben Barnes
Jessie Mei Li e Ben Barnes in Tenebre e Ossa

La protagonista principale del Grishaverse è Alina Starkov (interpretata nella serie da Jessie Mei Li), una cartografa nata in un mondo in cui si fa affidamento sulla Piccola Scienza - la capacità di manipolare la materia -, che però non sembra essere dotata delle abilità innate in possesso dei Grisha (coloro che praticano la Piccola Scienza). Tuttavia, un particolare evento renderà noti a tutti i suoi poteri sopiti, cambiando per sempre il suo destino.

Come racconta Jessie Mei Li ai microfoni di Fox 28:

Alina si è sempre sentita diversa. È qualcosa di stabilito: aveva un aspetto differente, ed era differente. E credo che molte persone si sentano allo stesso modo, anche se sono riluttanti ad ammetterlo. Penso che siano in tanti a credere 'Penso di essere speciale, di avere qualcosa di importante, ma non so di cosa si possa si trattare'. Tutti sanno di poter offrire qualcosa.

Spiega l'attrice, cercando di illustrare al meglio lo stato d'animo del suo personaggio all'inizio della storia:

E Alina non ha ancora capito di cosa si tratta. Ma quando scopre di essere una Sun Summoner, è come se incosciamente fosse ciò che di cui era consapevole da tempo. È come se si sentisse giustificata nei suoi pensieri. Ma è anche terrorizzata da tutto ciò, perché quel che viene fuori è che è molto più di quel che si aspettasse, e dovrà fare i conti con le responsabilità che ne derivano.

Assieme ad Alina vedremo una moltitudine di personaggi già dai primi episodi, a partire dall'amico di sempre Malyen "Mal" Oretsev (Archie Renaux), le Grisha Genya Safin (Daisy Head) e Zoya Nazyalensky (Sujaya Dasgupta) e David Kostyk (Luke Pasqualino), anche lui Grisha.

Ma non c'è protagonista che si rispetti senza un villain di quelli che ti sogni anche di notte (e non solo perché sono interpretati da Ben Barnes) come il Darkling, inizialmente conosciuto nella serie con il nome di Generale Kirigan, il comandante del Secondo Esercito, l'armata composta esclusivamente da soldati Grisha.

Chi sono i Sei di Corvi?

NetflixJesper Fahey, Inej Ghafa e Kaz Brekker nella serie Netflix
Kit Young, Amita Suman e Freddy Carter in Tenebre e Ossa

Lo showrunner e creatore della serie Netflix Eric Heisserer ha fortemente voluto la presenza dei Corvi nello show, al punto da accettare di realizzare l'adattamento solo se gli fosse stato permesso di includere anche storie e personaggi relativi alla duologia.

Il primo libro di Leigh che abbia mai letto fu Sei di Corvi, e lo divorai in un baleno.

Così racconta infatti Heisserer ai microfoni di Collider. Ma all'epoca dei primi contatti tra le due parti, Netflix era in possesso esclusivamente dei diritti relativi alla prima trilogia...

Avevo già buttato giù un piano [che includeva entrambe le saghe], ma durante il primo incontro mi interruppero e mi dissero 'È fantastico che tu abbia le idee così chiare, ma abbiamo i diritti solo per Tenebre e Ossa. E io dissi 'Beh, allora niente per me' e me ne andai. [...] Non credevo li avrei risentiti, pensavo di essere stato troppo arrogante e aver sprecato un'opportunità, ma due mesi dopo ricevetti una loro chiamata in cui mi dissero 'Ok, abbiamo i diritti per tutto adesso, vediamo se riusciamo a combinare qualcosa'.

Ed ecco che allora entrano in scena cinque dei sei Corvi promessi dal titolo, in quella parte di narrazione che fungerà da prequel originale per le avventure della duologia (ambientata due anni dopo dagli eventi di Tenebre e Ossa):

  • Kaz Brekker (Freddy Carter), detto Manisporche, l'astuto leader della gang di furfanti che ricorre al crimine per sopravvivere nei bassifondi di Ketterdam;
  • Inej Ghafa (Amita Suman), la spia più agile e silenziosa che possiate incontrare;
  • Jesper Fahey (Kit Young), cecchino tanto abile con le pistole quanto a perdere al tavolo da gioco;
  • Nina Zenik (Danielle Galligan), la potente e seducente Grisha con un debole per i waffle;
  • Matthias Helvar (Calahan Skogman), il cacciatore di Grisha (Druskelle) che dovrà fare i conti con un mondo molto più grande e meno in bianco e nero di ciò che gli hanno fatto credere per tutta la sua vita.

Questi, ovviamente, solo alcuni dei personaggi che faranno la loro comparsa nella prima stagione di Tenebre e Ossa, e ancora di più avremo modo di vederne se lo show verrà rinnovato anche per una seconda stagione.

Chi sono i Grisha?

NetflixAlina, il Generale Kirigan e i Grisha in Tenebre e Ossa
Il Secondo Esercito composto dai Grisha in Tenebre e Ossa

Abbiamo parlato di Grisha, coloro che sono in grado di praticare la Piccola Scienza, e che fin da piccoli vengono solitamente addestrati per entrare a far parte del Secondo Esercito. Ma i poteri dei Grisha non sono tutti uguali, e a seconda di ciò che riescono a fare con le proprie abilità, questi vengono assegnati a delle specifiche categorie, ognuna contraddistinta da una combinazione di colori che andrà anche ad adornare i kefta (abiti caratteristici del soldati del Secondo Esercito) da loro indossati.

La classificazione dei Grisha prevede tre ordini principali - Etherealki, Materialki e Corporalki  - suddivisi a loro volta in sottocategorie.

Gli Etherealki sono anche noti come l'Ordine degli Evocatori, e si dividono in Squaller, Inferni e Tidemaker, oltre alle categorie speciali Sun Summoner e Shadow Summoner. I Materialki, noti anche come l'Ordine dei Fabrikator, sono composti da Durast e Alkemi, mentre i Corporalki (o Ordine della Vita e della Morte), sono suddivisibili in Healer, Heartrender, Tailor e una categoria speciale che incontreremo solo più avanti nelle saghe.

La geografia del Grishaverse

Leigh Bardugo I territori del Grishaverse
La mappa di cui avete bisogno per esplorare il Grishaverse

Il Grishaverse non è solo un crocevia di storie e personaggi, ma è anche ricco di ambientazioni, tradizioni e culture.

La geografia del Grishaverse prevede essenzialmente un mondo composto da sei diverse nazioni:

  • Ravka - È la prima nazione che incontriamo, quella in cui sono ambientati gli eventi principali di Tenebre e Ossa. Guidata dalla monarchia (Dinastia Reale dei Lantsov), Ravka è protetta dal Primo e dal Secondo Esercito.
  • Kerch - È una piccola isola situata nel True Sea. Confina ad Est con Shu Han, alla quale è collegata tramite dei ponti. Territorio neutrale e regno di mercanti, noto particolarmente per il suo fiorente commercio. Kerch è l'ambientazione principale per gli eventi di Sei di Corvi, anche se nella prima stagione della serie la vedremo di meno rispetto a Ravka. Le Southern Colonies sono un territorio appartenente alla giurisdizione di Kerch situate a Sud di Novy Zem.
  • Fjerda - La nazione più a Nord del Grishaverse. È un territorio ostile soprattutto nei confronti della nazione vicina, e allenano i loro soldati per eliminare i Grisha.
  • Shu Han - Nazione a Sud di Ravka. Anche qui vige la monarchia, differente però da quella di Ravka (Dinastia Reale dei Taban). Shu Han è particolarmente rinomata per i suoi progressi in campo tecnologico. Nella serie Netflix, contrariamente ai libri, Alina è per metà Shu.
  • Novy Zem - Una nazione che si fonda principalmente sull'agricoltura e la produzione di armi da fuoco. È inoltre un noto rifugio per Otkazat'sya (termine utilizzato per indicare persone che non hanno abilità Grisha, a Ravka indica anche gli orfani) e Zowa (termine Zemeni per i Grisha).
  • Wandering Isles - Isole i cui abitanti sono denominati Kaelish, e al loro comando troviamo l'esercito (non sappiamo se sotto forma di statocrazia o dittatura militare).

Inoltre, c'è un altro territorio che svolge un ruolo chiave nelle vicende narrate nei libri di Leigh Bardugo: l'Unsea, noto anche come Shadow Fold (la Faglia d'Ombra), ovvero la distesa d'oscurità che attraversa Ravka e in cui risiedono i Volcra, temibili creature che attaccano gli esseri umani.

La lingua

Leigh BardugoEcco che aspetto ha la lingua Ravkan
Leigh Bardugo mostra la sua edizione speciale di Shadow and Bone in Ravkan

Con un tale conglomerato di popoli e nazioni, il Grishaverse non può che presentare una grande varietà di lingue, che nella serie TV di Tenebre e Ossa avremo il piacere di ascoltare grazie all'operato di David J. Peterson (colui che dobbiamo ringraziare anche per l'Alto Valyriano e il Dothraki di Game of Thrones, e il Trigedasleng di The 100, per citarne solo alcuni).

Tra queste abbiamo ovviamente il Ravkan, il Kerch, il Fjerdan, il Kaelish, la lingua degli Shu, degli Zemeni e quella Suli (popolo nomade proveniente dalla parte nord-occidentale di Ravka, composto principalmente da performer e artisti circensi). Numerose sono state le influenze reali per la loro creazione, come quelle dal russo per il Ravkan e dall'olandese per il Kerch.

La storia non finisce qui...

Leigh Bardugo/Fierce ReadsQuali titoli fanno parte del Grisheverse?
Il Grishaverse di Leigh Bardugo

Sapevate che ad esplorare il Grishaverse non sono solo la trilogia di Shadow And Bone e Six of Crows? A questi si aggiungono infatti un'altra duologia, un racconto prequel, un companion book e un libro di fiabe e racconti, che con un po' fortuna, e se Tenebre e Ossa avrà successo, magari riusciremo anche a vedere integrati nella serie Netflix.

Eccovi dunque riproposti tutti i titoli secondo l'ordine di lettura consigliato anche nella nostra guida ai libri del Grishaverse:

  1. Shadow and Bone (Saga Principale, 2012)
  2. Siege and Storm (Saga Principale, 2013)
  3. Ruin and Rising (Saga Principale, 2014)
  4. The Demon in the Wood (Racconto Prequel per la Saga Principale, 2015)
  5. Six of Crows (Primo Spin-off, 2015)
  6. Crooked Kingdom (Primo Spin-off, 2016)
  7. King of Scars (Secondo Spin-off, 2019)
  8. The Language of Thorns (Libro di fiabe e racconti: è indifferente leggerlo prima o dopo King of Scars, ma si consiglia almeno dopo Six of Crows; 2017)
  9. The Lives of Saints (Companion Book, 2020)
  10. Rule of Wolves (Secondo Spin-off, 2021)

Leggi anche

      Cerca