Chi sono i criminali improgionati nel Raft, la super-prigione del MCU?

Ricordate il Raft, la superprigione dove vengono incarcerati supereroi ribelli e supercriminali? Bene, andiamo a vedere insieme chi è rimasto all'interno di queste sorvegliatissime mura.

Marvel Studios Un'immagine del Raft del MCU

Se leggete la parola Raft, vi porta alla mente qualcosa? Se siete fan del Marvel Cinematic Universe lo farà sicuramente, perché stiamo parlando della prigione che nell'universo supereroistico trasposto al cinema dai Marvel Studios ha un solo e unico compito da assolvere: contenere a ogni costo individui dalle capacità fuori dalla norma. E il più delle volte non molto graditi dai governi della Terra.

La struttura, collocata in una zona non meglio nota nel mezzo dell'oceano, è in grado di immergersi totalmente nelle acque ed è gestita dal Segretario di stato degli Stati Uniti Thaddeus Ross. Il Raft fa la sua apparizione durante Captain America: Civil War e occupa un punto cruciale del film, in quanto è qui che vengono rinchiusi alcuni degli Avengers schieratisi al fianco di Captain America durante lo "scontro tra titani" che vede il supersoldato a stelle e strisce opporsi alle intenzioni filo-governative di Iron Man.

Quindi è nel Raft che troviamo detenuti per un certo lasso di tempo parte del team-Cap composto da Sam Wilson (Falcon), Clint Barton (Occhio di falco), Wanda Maximoff (Scarlett Witch) e Scott Lang (Ant-Man). Il gruppo, però, verrà liberato poco tempo dopo proprio da un intervento di Steve Rogers in ordine di proseguire la sua missione per fermare i diabolici piani messi in moto dal Helmut Zemo. Da qui in poi la prigione non è mai più comparsa sullo schermo dei film Marvel, perlomeno fino ad ora.

E le celle del Raft non sembrano essere particolarmente affollate di questi tempi, ma cerchiamo di capire chi sia attualmente detenuto dentro queste spesse mura sepolte sotto l'oceano.

Willis Stryker

NetflixUna scena da Luke Cage

Forse non tutti avrete a mente di chi stiamo parlando quando nominiamo Willis Stryker. Il villain appare infatti durante la serie TV Luke Cage, basata sulle gesta dell'omonimo supereroe che vive nel quartiere di Harlem a New York dopo esserse uscito da una burrascosa relazione con un'altra supereroina della Grande Mela, Jessica Jones.

Stryker (Erik LaRey Harvey) è in realtà il fratellastro di Cage (il cui vero nome è Carl Lucas ed è interpretato nella serie da Mike Colter), che condividono assieme il periodo dell'infanzia e crescono uno affianco all'altro. Dopo una gelosia d'amore Stryker farà in modo che Cage venga incastrato dalla polizia e finisca in carcere, periodo durante il quale acquisisce i suoi poteri. Uscito di prigione, Cage è deciso a pareggiare i conti con il fratello che nel frattempo è diventato un noto narcotrafficante sotto il nome di Diamondback.

Nello scontro finale tra i due, dove Stryker indossa un'armatura simile a un esoscheletro nel tentativo di fronteggiare la forza sovrumana di Cage, si vede l'eroe di Harlem prevalere su Diamondback che viene prima arrestato dalla polizia di New York e poi affidato alla custodia della prigione del Raft.

Trish Walker

NetflixUna scena da Jessica Jones

Se non avete seguito le vicende televisive dei Defenders, allora probabilmente non avrete sentito parlare nemmeno di Trish Walker. Ancora una storia familiare lega questa villain alla supereroina che poi la andrà a sconfiggere, in quanto la Walker (Rachael Taylor) è la sorella adottiva di Jessica Jones (Krysten Ritter) e compare nella serie omonima dedicata a quest'altra notissima abitante di New York.

Ancora storie di gelosie e tradimenti, che vedono la Walker interessata in maniera morbosa ai poteri della sorellastra che giudica essere troppo passiva e non sufficientemente attenta alle ingiustizie della città. Per questa ragione decide di contattare il dottore Karl Marlus, che aveva inizialmente conferito i poteri a Jones, per ottenere anch'ella un'operazione dalla quale andrà poi a sviluppare abilità straordinarie.

Ma da grandi poteri derivano grandi responsabilità come ci insegna uno dei più celebri eroi Marvel, responsabilità che la Walker - divenuta Helicat - non riesce a convogliare al meglio nel suo nuovo ruolo di vigilante e che finisce invece per abusare rivelandosi nient'altro che una pericolosa assassina. Sconfitta e catturata da Jessica Jones che la condurrà dalla polizia, la Walker realizza di essere diventata ciò che aveva giurato di combattere e finisce per essere rinchiusa proprio nel Raft.

Helmut Zemo

Marvel StudiosUna scena da Falcon and The Winter Soldier

Arriviamo ora a parlare dell'ultimo (in ordine di tempo) a essere rinchiuso dentro le mura del Raft. Ci riferiamo al già nominato Helmut Zemo (interpretato da Daniel Brühl), senza ombra di dubbio il più noto del trittico che è attualmente ospite della struttura sommersa sotto il controllo degli Stati Uniti e che oltre a essere un importantissimo villain del citato Captain America: Civil War è anche personaggio essenziale nella serie TV di The Falcon and The Winter Soldier.

Delle malefatte del Barone nel filone cinematografico del MCU potremmo parlare a lungo, ma ci concentreremo brevemente sulle sue ultime gesta nella serie originale distribuita su Disney+ e che lo vedono, appunto, come tassello fondamentale. Zemo, rinchiuso dopo gli eventi di Civil War nell'Istituto di correzione di Berlino, viene fatto evadere da Bucky Barnes (Sebastian Stan) nel tentativo di ottenere il suo aiuto e andare a sbrogliare l'aggrovigliata matassa che lega il ritorno del siero da supersoldato all'associazione terroristica dei Flag Smashers.

Il suo resta un personaggio estremamente ambiguo, mosso da solidi ideali estremamente discutibili che il Soldato d'inverno e Falcon (Anthony Mackie) ritrovano come insolito alleato spesso mal sopportato. Il percorso di Zemo sguscia spesso via nel suo essere così sfuggente, ma alla fine pare rivelarsi profondamente segnato da un destino che lo porta a essere preso in custodia dalle Dora Milaje del regno di Wakanda che informano Bucky che condurranno il Barone nella prigione del Raft, dove sconterà una pena a vita per i suoi crimini.

Leggi anche

      Cerca