The Falcon and The Winter Soldier: la scena post-credit del finale e cosa significa

Il sesto episodio di The Falcon and The Winter Soldier contiene una scena mid credit molto attesa, che vede per protagonista Sharon Carter. Ecco le possibili chiavi d'interpretazione dello spezzone a lei dedicato.

Marvel Studios Sharon e Sam

Il finale di The Falcon and The Winter Soldier porta compimento l'arco narrativo dedicato ai Flag Smasher, ma in realtà apre molte crepe nel fronte dei supereroi Marvel nell'era post Blip e post Endgame. Se i protagonisti della serie Sam e Bucky trovano un punto di equilibrio, compiendo singolarmente e in coppia un percorso di crescita e presa di consapevolezza del proprio passato e futuro, ai margini della storia tutta una serie di personaggi comprimari si muove in una zona grigia, che preannuncia sviluppi interessanti per il futuro dell'universo Marvel. 

Nel finale si apre una nuova svolta per John Walker e la Contessa Val, mentre Zemo è costretto a tornare momentaneamente in panchina. Uno degli sviluppi più interessanti però riguarda il personaggio di Sharon Carter, che insieme a Sam e Bucky ha fin qui formato un trio efficiente. L'agente Carter è rimasta bloccata per anni a Mandripoor, costretta a vivere una vita da fuggitiva dopo aver aiutato il fronte dei ribelli di Captain America e Sam in Civil War.

Per lei non è arrivato il perdono ufficiale ed è ancora ufficialmente ricercata dal governo statunitense quando Sam e Bucky la incontrano a inizio stagione. A Mandripoor però si è data da fare e ha stretto nuove alleanze e rapporti commerciali in clandestinità. Il nuovo Captain America le promette di impegnarsi per fare in modo che possa tornare a casa

Il tradimento di Sharon Carter

La scena mid credit, a metà dei titoli di coda, vede per protagonista assoluta Sharon Carter. Il nuovo Captain America ha mantenuto la sua parola e le ha fatto ottenere il tanto agognato perdono militare e giudico per il tradimento perpetrato dall'agente dello S.H.I.E.L.D. durante le vicende di Civil War, nelle fila della fazione ribelle guidata da Steve Rogers. 

Nella scena vediamo Sharon di fronte a una commissione di senatori che le concedono il perdono per le azioni commesse in passato con una breve cerimonia, sottolineando l'orgoglio di riavere in patria e tra le fila governative un personaggio dal  con una breve cerimonia: il riferimento è a Peggy Carter, agente brillante e unico, grande amore di Steve Rogers, di cui Sharon è nipote. 

Sharon sembra visibilmente commossa e accetta con gioia il perdono e l'offerta di lavoro che le viene proposta, che la porterebbe a ricoprire una posizione simile a quella che svolgeva pre Civil War. Tutto bene quel che finisce bene? 

Marvel StudiosSharon Carter al telefono
Sharon Carter è pronta a rivendere i segreti governativi statunitensi

No. Evidentemente l'esilio a Mandripoor, la vita da fuggiasca e il traffico di opere d'arte hanno segnato Sharon, di cui negli ultimi due episodi abbiamo scoperto molti lati oscuri. È stata lei infatti a manovrare Karli e gli altri super soldati, attraverso il fantomatico Power Broker. Inoltre è stata lei a mettere sulla strada di Falcon una sua vecchia conoscenza dall'accento francese, che aveva tutta l'intenzione di uccidere il nuovo Captain America. 

La rivelazione di fine episodio è ancora più sinistra: Sharon telefona a qualcuno di cui non conosciamo l'identità e anticipa che presto sarà in grado di fornire informazioni riservate su armamenti, esercitazioni e logistica militare al miglior offerente sul mercato nero. Sharon è pronta a tradire la sua nazione, rivendendo informazioni classificate.

La teoria Skrull

Vale la pena sottolineare che già da tempo si sospetta che Sharon sia uno dei personaggi sostituiti dagli Skrull, in quella che potrebbe essere l'anticamera di un adattamento della saga nota come Secret Invasion. Il cambiamento repentino di carattere di Sharon dopo Civil War, il suo tradire la sua nazione e una causa in cui ha sempre creduto sono indizi che hanno insospettito più di un fan.

  • Nel sesto episodio di The Falcon & the Winter Soldier scopriamo che dietro la fantomatica organizzazione si nasconde Sharon Carter

    È stata lei a manovrare nell'ombra Karli e i giovani super soldati dei Flag Smasher. Non rimangono però testimoni vivi a conoscenza del suo primo tradimento. 

  • Grazie all'interessamento di Captain America, Sharon Carter ottiene il perdono militare per il tradimento attuato ai tempi della Civil War, in cui si schierò al fianco di Steve Rogers. Le vie anche offerto il suo vecchio lavoro e Sharon accetta con piacere di tornare a ricoprire incarichi di sicurezza nazionale. 

    Tuttavia l'agente Carter non è più una fedele servitrice, ma una traditrice. Nell'ultima scena la vediamo mentre telefona a qualcuno di cui non conosciamo l'identità e anticipa che presto sarà in grado di fornire informazioni riservate su armamenti, esercitazioni e logistica militare al miglior offerente sul mercato nero. Sharon è pronta a tradire la sua nazione, rivendendo informazioni classificate in cambio di denaro.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca