Zero: il finale e le domande senza risposta della serie Netflix

La storia di Zero si conclude con un finale che chiude la storia principale (o almeno, sembra farlo), ma lascia molte domande senza risposta. Chi sono davvero Omar e Awa? Cosa vuole la Vergine? Cosa accadrà agli amici del Barrio? Le ipotesi non mancano...

Netflix Giuseppe Dave Seke è Zero/Omar in Zero

Il 21 aprile 2021, su Netflix ha fatto il suo debutto Zero. Liberamente ispirata al romanzo Non ho mai avuto la mia età di Antonio Dikele Distefano, la serie in 8 episodi è una produzione tutta italiana, che racconta di un ragazzo che scopre di poter diventare invisibile e insieme a un gruppo di amici lotta per difendere non solo la propria casa, ma il proprio diritto a esistere e a essere felice.

La vicenda di Omar, Sharif, Sara, Momo, Inno, Anna e Awa è piena di azione e colpi di scena e anche se la storia principale arriva a una conclusione (o almeno, così sembra), sul tavolo ne rimangono molte altre aperte.

Se avete visto Zero e volete saperne di più, qui trovate il finale e le domande senza risposta della (prima stagione?) della serie. Vale la pena dirlo, con spoiler sulla trama e i personaggi.

Come finisce Zero

Dopo avere scoperto che gli episodi di vandalismo che stanno devastando il quartiere in cui vivono, il Barrio, sono orchestrati dalla società immobilare La Sirenetta per realizzare una speculazione edilizia, Sharif, Sara, Inno e Momo si mettono alle calcagna di Rico per dimostrare il collegamento tra la compagnia e il criminale. Ma mentre i 4 amici passano lunghe ore in appostamenti infruttuosi, una verità sconvolgente piomba su Zero: "Ricci", il proprietario de La Sirenetta e l'uomo che manovra Rico, è il padre di Anna

Omar non dice niente agli amici, ma rivela la sua scoperta alla ragazza. Il confronto fa esplodere la coppia, ma alla fine Anna decide di affrontare il padre, che ammette le sue responsabilità. Sconvolta, la ragazza se ne va di casa, nel mezzo della festa per la sua borsa di studio a Parigi.

Il giorno seguente, Omar si unisce a Sharif e agli altri in una (spericolata) missione per raccogliere le prove della complicità tra Ricci e Rico. Il ragazzo diventa invisibile e filma l'incontro tra i due. Ma a un certo punto, perde il controllo del suo potere e viene scoperto. Dopo un inseguimento in auto a folle velocità, i 4 amici vengono buttati fuori strada. Omar e gli altri provano ancora a fuggire, ma Rico accoltella Momo e porta via il telefono con il video che prova il progetto criminale de La Sirenetta.

L'episodio porta il gruppo a sfaldarsi. Omar torna a casa e chiede al padre i suoi documenti per andarsene, anche se è preoccupato per Awa. La vista della sorella continua a peggiorare e il potere di Omar c'entra in qualche modo. Ma il precipitare degli eventi impedisce ai due di scoprirlo. Omar scopre che Sharif vuole vendicarsi di Rico per avere incastrato Honey e avergli fatto credere che è stato lui, suo fratello, a tradirlo e riesce a fermare l'amico prima che faccia una pazzia.

A quel punto, i due si ritrovano e con uno stratagemma si fanno raggiungere da Sara e Inno all'ospedale dov'è ricoverato Momo. E proprio quest'ultimo si rivela risolutivo. Prima di essere colpito da Rico, è riuscito a salvare una copia del video e la registrazione permette alla polizia di arrestare il criminale e fermare Ricci e La Sirenetta. Ma in un acceso confronto, il padre di Anna rivela a Omar che la figlia è intestataria di tutto e che non solo dovrà affrontare la giustizia, ma anche la rabbia dei veri "deus ex machina" dell'operazione al Barrio.

NetflixZero: Anna
Omar e i suoi amici fermano La Sirenetta, ma senza volerlo finiscono per mettere nei guai Anna

Ricci spiega al ragazzo che è solo un prestanome e il rapimento di Anna svela che a muovere i fili è sempre stata "la Vergine" con la sua organizzazione. Ma la misteriosa donna è implicata nella vita di Omar ben oltre la vicenda della speculazione edilizia. Mentre il giovane va a liberare la sua ragazza (con la quale si è riconciliato), la Vergine fa in modo di incontrare Awa. La donna dà alla sorella di Omar una cura per gli occhi, poi le dice che sa molto di lei e le chiede di lasciare fluire la misteriosa sensazione che prova da un po' di tempo.

L'occasione non tarda ad arrivare. Omar diventa invisibile per entrare nella villa dove è prigioniera Anna, mentre Awa scopre il tradimento del suo ragazzo, Thomas, con la sua migliore amica, Robbie. La giovane sente di nuovo lo strano "fastidio" e questa volta lo asseconda, come le ha detto la Vergine. E il risultato è terribile. Thomas diventa cieco, Robbie si spaventa e precipita dalla terrazza su cui si trovava. La ragazza muore, ma anziché essere sconvolta, Awa sorride...

NetflixZero: Awa e Robbie
L'amicizia tra Awa e Robbie finisce tragicamente e segna una (sconcertante) svolta per Awa

Mentre la sorella si trasforma in un'assassina, Omar riesce a salvare Anna, ma non è più in grado di tornare visibile. Nonostante tutto, i due si promettono di restare uniti e di partire insieme per Parigi. Ma i piani del ragazzo cambiano quando viene raggiunto dalla Vergine. La donna riesce a vederlo e gli promette di rivelargli la verità sulle sue origini e sua madre. Omar la segue e arriva a un edificio dove si sta celebrando una sorta di rito, al quale partecipano anche suo padre e... sua madre.

Chi sono (davvero) Zero e Awa?

Omar e Awa sembrano due ragazzi come tanti, ma nel corso della storia diventa chiaro che non è così. Il giovane scopre di poter diventare invisibile. O per meglio dire, lo (ri)scopre. Probabilmente, è sempre stato in grado di farlo. Ma dopo essere "sparito" nell'auto della madre, è rimasto bloccato. Poco alla volta, Omar impara a gestire il suo potere. Ma mentre lo usa e lo sviluppa, accade qualcosa ad Awa.

Prima la ragazza perde la vista, poi inizia a sentire un suono. Il suo problema non sembra curabile, ma "la Vergine" le dà un misterioso fazzoletto che l'aiuta a ridurre il problema, anche se non a farlo scomparire. Anzi, la donna la invita a non ostacolare la strana sensazione che prova. E quando Awa lo fa, rivela di essere in grado di accecare le persone (almeno, così sembra). 

NetflixZero: Awa, Omar e il padre
Quale segreto c'è nella famiglia di Omar e Awa?

Il punto è che, diversamente dal fratello, la ragazza sembra venire corrotta dal suo potere. C'entra qualcosa questo risvolto con il "bracciale magico" che la madre dona a Omar, la successiva scomparsa della donna e il fatto che pensava che la figlia fosse "un demone"?

Il padre e il misterioso "dottore" che cura Awa sostengono che la madre dei due ragazzi avesse dei disturbi mentali, ma è chiaro che nascondono qualcosa e che il loro segreto ha a che fare con le origini dei fratelli. Chi sono davvero Zero e la sorella e in che modo i loro poteri sono collegati (perché è evidente che lo sono)? 

I quadri a casa di Omar e nello studio del medico sembrano c'entrare qualcosa con il mistero. Il dipinto del dottore ritrae due bambini in abiti regali che assomigliano a Omar e Awa. E nel ritratto della madre, una coppia di piccole figure pare emergere dallo sfondo. I due fratelli sono dei predestinati? Ma in che modo e per cosa? Il fatto che Zero provi disagio davanti ai quadri (e più in generale ai ritratti) e che quando diventa invisibile la sua realtà sembra fatta di "pennellate" infittisce il mistero.

NetflixZero: il quadro con Omar e Awa
Sono Omar e Awa i due bambini dipinti nei quadri a casa dei ragazzi e nello studio del dottore?

Di sicuro, il padre dei fratelli e il medico sanno di più di quello che dicono e stanno agendo nell'ombra. Ma perché hanno fatto "sparire" la madre di Zero e Awa? La sorte della donna non viene mai spiegata, fino a che viene rivelato che è viva ed è rimasta in contatto con il marito (almeno, così sembra). Ma cosa ci fanno i due insieme e che significato ha il rito al quale stanno partecipando?

Chi è "la Vergine" e cosa vuole?

La Vergine appare fin da subito come una donna pericolosa e di potere. È lei a gestire le feste super esclusive dove si gioca a poker puntando cifre molte elevate e sia Anna che Sharif e gli altri si riferiscono alla donna e ai personaggi che gravitano nella sua orbita definendoli "mafiosi". Ma la Vergine e i suoi accoliti rimangono nell'ombra fino alla fine, quando Ricci rivela a Omar che è solo un prestanome e che dietro alla speculazione edilizia al Barrio ci sono altre e molto più pericolose persone.

Il coinvolgimento della donna viene svelato (confermato) con il rapimento di Anna, ma è evidente che la Vergine è molto di più di un "semplice" criminale. Fin da quando Omar e i suoi amici si imbucano a giocare a poker alla sua festa, la donna sembra percepire, se non addirittura vedere, il ragazzo invisibile. Tra la donna e Omar esiste una qualche connessione, che viene confermata quando la Vergine si reca a casa del medico amico del padre del ragazzo e l'uomo le dice che i due fratelli "sono pronti".

NetflixZero: la Vergine
Chi è "la Vergine" e cosa vuole?

A quel punto, la donna si avvicina ad Awa e le rivela di sapere molto di lei e del fratello, le regala un fazzoletto "speciale" in grado di alleviare il suo problema alla vista e poi le chiede di fare una cosa per lei, ovvero di non fermare quello che prova quando "sente" le cose che le fanno male, ma di lasciarlo andare. La ragazza segue il suo consiglio e finisce per causare la morte della (ex) migliore amica, Robbie, ed esserne compiaciuta. La Vergine ha in qualche modo "innescato" Awa? Il misterioso fazzoletto c'entra qualcosa? Ma soprattutto, cosa vuole dalla ragazza e da suo fratello?

La donna è chiaramente interessata (e molto) anche a Omar. E infatti lo raggiunge in ospedale, dove si trova con Anna. Il ragazzo è rimasto invisibile e non riesce più a invertire il processo, ma la Vergine lo vede e lo affronta, rivelandogli una serie di verità sconvolgenti:

Non vuoi provare a curare tua sorella? Non vuoi evitare che diventi cieca? Non lo vuoi sapere come diventare visibile? Io conosco tutta la tua storia, Omar. Conosco la tua famiglia. Conosco quello che è successo e soprattutto conosco quello che deve ancora succedere. Devi scegliere. Se vuoi sapere la verità, devi venire con me.

Alla fine, Omar accetta, segue la donna e si trova di fronte la madre, scomparsa molti anni prima. Ma non solo. Nel luogo dove la Vergine porta il ragazzo si sta celebrando una qualche sorta di rito, al quale partecipa anche il padre di Omar.

NetflixZero: la Vergine
Il tatuaggio di Medusa sulla testa della Vergine sembra avere un significato ben preciso. Ma quale?

Cosa sta accadendo in quell'edificio abbandonato? In che modo e perché la donna conosce la famiglia del ragazzo, com'è collegata a loro e quali sono i suoi piani? La sensazione è che qualunque cosa voglia, non sia niente di buono. È chiaro che anche la Vergine ha qualche potere. Ma quale? E in che modo ha a che fare con Omar, Awa e i loro genitori? Un indizio potrebbe forse essere nella testa di Medusa che la donna ha tatuata sul cranio. Nella mitologia greca, la Gorgone viene uccisa da Perseo, che poi fugge dalle sue due sorelle diventando invisibile grazie all'elmo di Ade che gli donano le ninfe dello Stige.

Dietmar nascondeva dei segreti?

Il senzatetto Dietmar compare brevemente nei primi episodi di Zero, ma la sua presenza non sembra casuale. In particolare, l'uomo dice a Omar alcune cose che fanno inevitabilmente pensare a un qualche suo coinvolgimento in tutta la vicenda del ragazzo e della sua famiglia:

Io non posso morire, sono un supereroe. [Il mio potere è che, n.d.r.] la gente non fa caso a me, così io so sempre tutto di tutti. Anche di te.

NetflixZero: Dietmar
Dietmar nascondeva dei segreti? Era davvero "solo" un senzatetto un po' matto?

In realtà, il povero Dietmar muore, anche se non è chiaro come. Rico e la sua banda lo avevano aggredito in precedenza, ma non sembrano avere a che fare con la dipartita dell'uomo. Il corpo del senzatetto non presenta segni di violenza e a uccidere Dietmar potrebbe essere stato un malore. Ma se le cose non fossero andate così? Se l'uomo non fosse stato solo un senzatetto, ma altro e fosse stato messo a tacere?

Di certo, prima di morire, Dietmar aveva paura. Non solo di Rico:

Tu non capisci, Omar.

L'uomo era un pazzo, ossessionato da fantasmi che vedeva solo lui, o c'era anche altro? E in un'ultima, spericolata ipotesi... è davvero morto?

Cosa accadrà a Zero e ai suoi amici?

Il finale di Zero conclude la storia della speculazione edilizia al Barrio (o almeno, sembra farlo), ma lascia aperte molte altre vicende.

Omar ha accettato la proposta della Vergine di scoprire di più su di sé e le proprie origini e l'aiuto della donna per tornare visibile e curare Awa. Ma l'improbabile alleanza tra i due proseguirà? Certo, all'apparenza, la donna ha molto da offrire al ragazzo. Ma la sua ambiguità è evidente e i suoi scopi non sembrano esattamente nobili. Il legame tra Omar e Anna e Omar e i suoi amici sembra destinato a diventare una variabile fondamentale nel futuro del giovane.

A maggior ragione alla luce del cambiamento di Awa. Dopo avere preso coscienza del suo potere e avere causato la morte di Robbie, la ragazza pare avere imboccato una china pericolosa. Awa diventerà un nemico da combattere e fermare? Diversamente dal fratello, che ha trovato un importante punto di riferimento in Sharif, Sara, Momo, Inno, Anna e anche in Sandokan, la giovane è sola. E questo potrebbe avere un grosso, grosso peso sulle sue scelte.

NetflixZero: i protagonisti
Cosa accadrà a Zero e ai suoi amici?

D'altra parte, il gruppo di Omar ha da affrontare anche altre questioni. Sharif è in rotta con Honey e anche la madre sembra lontana da lui (a questo proposito, potrebbero c'entrare qualcosa le parole di Honey sul fatto che Sharif non è davvero suo fratello?). Sara non ha smesso di sognare di aprire uno studio di registrazione. Momo ha un'occasione per sfondare nel mondo della musica. Inno non riesce a ottenere i documenti che attestano che è italiano al 100% e il lavoro e le preoccupazioni rischiano di mandare all'aria le sue possibilità di diventare un calciatore affermato.

E poi c'è Anna. La ragazza ha scoperto che il padre è un criminale e rischia a sua volta la prigione. I risvolti giudiziari de La Sirenetta finiranno con il distruggere il suo progetto di andare a studiare a Parigi? E in ogni caso, Anna ci andrebbe senza Omar?

Tutte queste domande rimangono senza risposta. Per il momento. Netflix non ha (ancora) parlato di una eventuale stagione 2. Ma per come si conclude Zero, sperare in nuovi episodi sembra più che lecito... 

  • Per il momento, non ci sono notizie ufficiali su una stagione 2 di Zero. Tuttavia, la serie Netflix si conclude con un finale aperto e lascia spazio a nuove avventure per Omar e i suoi amici.

Leggi anche

      Cerca