Peter Rabbit 2 sta finalmente arrivando: cosa sappiamo del sequel

Ritroveremo il ribelle Peter impegnato in una nuova elettrizzante avventura in città.

È finalmente in arrivo, dopo tanti slittamenti e ritardi dovuti alla pandemia di Covid-19 e alla chiusura delle sale, il sequel di Peter Coniglio, film del 2018 a tecnica mista, ovvero live-action e animazione. Il lungometraggio nasceva come adattamento della serie d'animazione, a sua volta tratta dai personaggi ideati dalla fantasia di Beatrix Potter.

Sony Pictures ha comunicato finalmente una data del nuovo capitolo. Peter Coniglio – Un birbante in fuga, questo è il titolo per il nostro paese, arriverà il 1 luglio in Italia, e la distribuzione ha divulgato il trailer finale.

Alla regia troviamo ancora Will Gluck e la pellicola è già disponibile in Australia e Nuova Zelanda. Lo aspettano ancora invece anche nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

Ma di cosa parlerà questo film? E cosa ci anticipa il trailer? Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questo sequel.

Di cosa parla Peter Rabbit 2?

In Un birbante in fuga tornerà ovviamente Peter Coniglio (o Peter Rabbit, per usare il nome originale), l’adorabile animaletto doppiato nella versione originale da James Corden e in quella italiana da Nicola Savino.

Dopo le vicende del primo film, in cui abbiamo conosciuto le gesta di quella peste di Peter, Bea e Thomas si sono sposati e stanno costruendo una famiglia. Il coniglio protagonista però non riesce a togliersi di dosso la propria indole un po’ discola, nonostante abbia tentato di cambiare.

Scoprirà quindi che al di fuori del giardino i suoi imbrogli e i suoi giochetti sono molto più apprezzati: stanco della routine di campagna, proverà a spostarsi in città, dove incontrerà un altro coniglio più sgamato di lui di nome Barnabas, che un tempo conosceva suo padre. Ma quando la sua famiglia farà di tutto per cercarlo dovrà prendere una decisione: che tipo di coniglio vuole essere?

Peter alla scoperta della città: lo humor che piace a tutti

Peter con la bocca piena di Smarties ci accoglie all’inizio del trailer che ci svela un coniglio pronto a tutto per portare a termine i propri obiettivi. Cavalcare i successi a box office per i sequel sembra una delle poche scommesse tentabili in un periodo difficile per il cinema, e Peter Rabbit prova a catturare un target più ampio: il coniglio è divertente per i bambini ma anche abbastanza politicamente scorretto ("sporcato" anche dalla voce di James Corden) per gli adulti.

Sony PicturesUna scena di Peter Rabbit 2
Pronti al ritorno di Peter?

Nel nuovo film scopriamo che l’anima ribelle di Peter (ri)emerge subito, fin dalle nozze di Bea e Thomas, tanto da farsi sgridare ripetutamente dalla sua famiglia, sia dagli umani che dagli altri conigli. La vita tranquilla può stare stretta, tanto che la campagna e i suoi spazi verdi lasciano presto il posto alla città, dove Peter si scontra subito con una nuova vita, più difficile ma anche più eccitante. Barnabas, che era il migliore amico di suo padre, riconosce il DNA in Peter.

Poi però il richiamo degli affetti (e alla responsabilità) si farà sentire.

Ecco il poster del film, che preannuncia la fuga di Peter anticipata dal titolo.

Sony PicturesIl poster di Peter Coniglio 2
Il poster

Il sequel di Peter Rabbit 2 nei suoi doppiatori in lingua originale annovera anche David Oyelowo, Elizabeth Debicki e Margot Robbie. 

Tra gag, animazione e sketch divertenti (e irriverenti) Peter Coniglio 2 si prepara ad allietare la prossima estate.

Leggi anche

      Cerca