Pokémon GO, la guida definitiva: i migliori trucchi per il gioco in AR

Ormai divenuto un vero e proprio fenomeno mobile, il titolo in realtà aumentata dedicato ai mostriciattoli tascabili di Nintendo può riservare ancora sorprese anche agli Allenatori più esperti.

Niantic/Nintendo Il logo ufficiale di Pokémon GO

Disponibile dall'estate del 2016, Pokémon GO è subito riuscito a catturare l'interesse del pubblico, che si è fiondato a scaricare l'app in realtà aumentata su iOS e Android. E non solo per la sua natura gratuita. 

Il titolo realizzato da Niantic in collaborazione con Nintendo ha infatti il merito di aver trasportato "nel mondo reale" le creature tascabili del colosso di Kyoto, ora a portata di smartphone proprio grazie al videogioco mobile. L'esperienza in AR dedicata a Pikachu e ai suoi coloratissimi amici è ormai presente anche suoi device di chi non è un videogiocatore accanito, e permette un po' a tutti di improvvisarsi Allenatore. 

Di contro, in molti vorrebbero avvicinarsi per la prima volta a quanto di buono ha da offrire Pokémon GO: proprio per questo, ho realizzato una guida che possa rendere quanto più accessibile possibile l'approccio con la produzione di Niantic, "nave scuola" per altri giochi di prossima uscita.

Non solo, cercherò di fare chiarezza su trucchi e consigli che possano tornare utili tanto ai neofiti - che vogliono crescere il più velocemente possibile - quanto ai "veterani" - sempre affamati di novità.

Cos'è Pokémon GO

Con Pokémon GO, come già vi accennavo, Niantic e Nintendo si sono poste l'ambizioso obiettivo di trasportare i Poket Monster nella vita reale, sfruttando le potenzialità delle tecnologie in AR

La realtà aumentata si è rivelata fondamentale per il successo del titolo, da tempo campione di incassi - e di recensioni positive - nell'affollato panorama del mobile gaming. Attivando il GPS e i dati del proprio cellulare per essere sempre tracciabili, gli aspiranti Allenatori Pokémon dovranno semplicemente utilizzare polpastrelli e videocamera per interagire con ciò che li circonda: Pokémon - naturalmente! -, PokéStop e Palestre

L'avatar da noi creato e personalizzato andrà così a muoversi in base ai nostri spostamenti, con l'app a avvisarci ogni volta che un mostro da catturare o un punto di interesse saranno nelle vicinanze. Una volta avviato Pokémon GO, sarete accolti dal Professor Willow, che vi guiderà verso la fatidica e immancabile scelta del vostro Pokémon Starter. 

Il Pokémon Compagno

Quella del Pokémon Compagno è una delle novità più recenti - e assieme gradite - introdotte dal team di sviluppo in Pokémon GO. Si tratta in ogni caso di un'aggiunta che non modifica in modo rilevante le meccaniche di gioco originali. 

Come avrete capito, stiamo parlando di una creatura che potrà essere scelta tra le nostre catture e che andrà a comparire all'interno del nostro profilo.

In soldoni, ricoprirà lo stesso ruolo che ha reso tanto amato il duo composto da Pikachu e Ash dai fan della serie anime dedicata. Nel gioco, vi garantirà un certo numero di Caramelle ad ogni passo, dimostrandosi assai utile per gli avventurieri. Naturalmente potrete cambiarlo ogni volta che vorrete, proprio come accade nei capitoli principali del franchise presenti su console

Come trovare e catturare i Pokémon

Snocciolate le basi, ora vi starete chiedendo come fare a catturare Pokémon in Pokémon GO. Niente di più facile, considerando che vi basterà un touch e seguire con attenzione il tutorial iniziale. Alla scelta dello starter - tra Bulbasaur, Charmender, Squirtle e Pikachu -, sarete chiamati a maneggiare per la prima volta una PokéBall, e a fare vostro il mostriciattolo.

La meccanica di cattura è piuttosto semplice. Quando incontrerete un Pokémon, sullo schermo vedrete un cerchio di un certo colore che lo circonda, e che ne indica la difficoltà di cattura. Il verde corrisponde al facile, il giallo alla difficoltà media, e il rosso a quella molto difficile. Negli ultimi due casi, avrete ovviamente bisogno di maggiore esperienza e di strumenti più adeguati, che andranno sbloccati nel corso dell'avventura. 

Fortunatamente, nelle prime fasi incontrerete soprattutto mostri tascabili di colore verde. Questi, vanno poi catturati dopo aver scelto il tipo di sfera e averli inquadrati. Per effettuare il lancio, tenete premuta la PokéBall fino a quando il cerchio colorato diventerà il più piccolo possibile, per poi lanciarla verso un Pokémon con un successivo e rapido swipe. 

Niantic/NintendoI migliori trucchi e codici per Pokémon GO
In Pokémon GO possiamo catturare tanti Pokémon di diverse Generazioni

Sarà però una volta raggiunto il livello 20 che Pokémon GO vi darà accesso a tutto il suo potenziale. E a Pokémon decisamente più difficili da catturare. Sono occasioni, queste, in cui non basterà utilizzare solo la PokéBall, ma in cui dovremo necessariamente affidarci a qualche Bacca, per migliorare l'umore della creatura che vorremmo nel nostro PokéDex. Un altro metodo efficace, pare sia quello di lanciare la PokéBall non appena il Pokémon appare sullo schermo, per impedirgli di reagire tempestivamente all'attacco. 

Come potenziare e far evolvere i Pokémon

Per poter affrontare le sfide più ardue e arrivare a combattere nelle Palestre, anche in Pokémon GO sarà decisivo sapere come potenziare e far evolvere i propri Pokémon. 

A differenza dei titoli originali, nel gioco in AR non è possibile acquisire esperienza combattendo con i Pokémon selvatici. Dovremo allora sfruttare degli oggetti consumabili, vale a dire la Polvere di Stelle e le già citate Caramelle. Nella schermata dedicata ai menu e accedendo alla scheda di un Pokémon specifico, noteremo tra le varie caratteristiche le voci "Potenzia" e "Far Evolvere": per potenziare una creatura andremo ad utilizzare un certo quantitativo di Polvere di Stelle e Caramelle, mentre per farla evolvere dovremo investire una gran quantità di Caramelle. 

Catturando Pokémon e facendo schiudere Uova otterremo Polvere di Stelle, mentre le Caramelle sono specifiche per ogni creatura. Questo significa che, per far evolvere ad esempio Pikachu in Raichu, dovremo catturare molti Pikachu per poi "sacrificarli" per collezionare Caramelle dai doppioni. 

Come ottenere XP velocemente

Non tutti lo sanno, ma in Pokémom GO esiste un piccolo trucco per ottenere punti esperienza velocemente, conosciuto dalla community di appassionati come metodo Pidgey. Funziona in ogni caso con qualsiasi Pokémon comune - come ad esempio Weedle, Caterpie e Rattata -, da trovare con frequenza nella zona in cui viviamo e da catturare in gran quantità, lasciandoli nel nostro zaino.

Una volta fatto, prepariamo e attiviamo un Uovo Fortunato, facendo evolvere tutti i Pokémon che possiamo. L'Uovo Fortunato va a garantire molta più esperienza rispetto al normale, ecco perché far evolvere molte creature permette di accumulare una gran quantità di XP. Un utente di Reddit ha addirittura creato uno strumento chiamato PidgeyCalc, in cui poter inserire il numero di Pidgey che possediamo e il numero di Caramelle per valutare se sia il caso di sfruttare un Uovo Fortunato e di far partire il metodo Pidgey.

Nintendo PokéBall Plus
Nintendo

PokéBall Plus

104,90 €

In tal senso, una seconda ed efficace strategia è pure quella conosciuta come metodo PokéStop. Una volta localizzata una zona con almeno due PokéStop raggiungibili contemporaneamente, dovremo attivare dei Moduli Esca sui diversi PokéStop e chiedere ad un amico di attivare un Aroma per attirare ancora più Pokémon. A questo punto metteremo tutte le Uova che possiamo nelle Incubatrici, andando ad attivare un Uovo Fortunato mentre ci muoviamo tra i diversi PokéStop. 

Così facendo cattureremo diversi mostri ottenendo il doppio dell'esperienza normale e saremo in grado di far evolvere parecchi Pokémon per ottenere ancora altri XP.

Trucchi e consigli per Pokémon GO

Ora che i fondamentali di Pokémon GO dovrebbero essere chiari, è tempo di scoprire assieme qualche utile trucco per massimizzare le vostre prestazioni nell'applicazione di Niantic. Nel corso degli anni, se ne sono accavallati tantissimi sul web e tra i forum di Allenatori, impegnati ad "acchiapparli tutti", ma solo alcuni sono realmente validi. 

Tra questi, è impossibile non citare prima di tutto i comandi veloci, che potrebbero sfuggire soprattutto ai novizi. A seguire, l'elenco completo per ridurre notevolmente i tempi di attesa in game: 

  • Pokémon e Uova: swipe a sinistra
  • Oggetti: swipe a destra
  • Negozio: swipe breve e veloce verso l'alto
  • PokéDex: swipe verso l'alto

Esiste anche un piccolo cheat che consente di ottenere più Aromi, senza doverne comprare con preziose monete da spendere nel caso in altri oggetti consumabili. Aromi che si rivelano assai importanti, considerando che danno accesso a più Pokémon, più Caramelle, più Polvere di Stelle e di conseguenza a più punti esperienza per il nostro avatar. Ecco quindi come fare, in sette passaggi, a rendere questa risorsa praticamente illimitata:

  • Attivate un Aroma
  • Catturate tutti i Pokémon che incontrate fino a quando il timer da 30 minuti arriva a 5 minuti
  • Premete il pulsante Home e andate nelle Impostazioni del vostro smartphone e subito dopo nella sezione Data e Ora
  • Disattivate l'opzione aggiornamento automatico di data e ora
  • Modificate l'ora portandola indietro di 20 minuti
  • Aprite il gioco e vedrete che il timer dell'Aroma è aumentato di 20 minuti
  • Ripetete il processo per tutto il tempo che volete

A chiudere, non tutti sanno che piazzare dei Pokémon all'interno di una Palestra alleata permette di ottenere dei vantaggi piuttosto importanti: 10 monete e 500 Polvere di Stelle ogni 20 ore circa. Considerando che avremo la possibilità di posizionare fino a 10 Pokémon nelle Palestre, capirete da soli che si tratta di una fonte di risorse davvero notevole e tutt'altro che trascurabile.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca