Di cosa parla Il sole è anche una stella? Trama e tematiche del film tratto dall'omonimo libro

Il teen drama con Yara Shahidi e Charles Melton che porta sugli schermi il romanzo di Nicola Yoon affronta questioni delicate, dalle tensioni razziali che scuotono gli Usa al caso (o al destino?) che porta a incontrarsi e a non dimenticarsi.

Warner Bros. Yara Shahidi e Charles Melton in una scena del film Il sole è anche una stella

L'amore è un mistero senza regole apparenti o c'è sempre una ragione, anche strana e incomprensibile, dietro il sentimento più indecifrabile per antonomasia? A questo quesito insolvibile tenta di dare una risposta Il sole è anche una stella, il teen drama che porta sugli schermi il romanzo young adult di Nicola Yoon.

Prodotto dagli specialisti del genere adolescenziale Elysa Koplowitz Dutton e Leslie Morgenstein, il film risente del clima in cui è stato realizzato ed è arrivato nelle sale: l'America di Trump della stretta anti-immigrati e del muro al confine con il Messico, delle famiglie separate mentre cercano di passare la frontiera e del mezzo milione di visti cancellati per i lavoratori immigrati.

Questo e tanti altri sono i temi al centro del film: scopriamoli insieme.

La trama

Natasha Kingsley è una ragazza giamaicana che vive a New York con i genitori Samuel e Patricia e il fratello Peter. Pragmatica e concreta, non crede al caso né ai sogni: la ragione è la sua unica bussola. Natasha è appassionata di scienza e punta ad iscriversi all'università, ma vede i suoi studi a rischio: la famiglia Kingsley è ancora senza documenti e sta per essere espulsa perché è entrata in modo illegale negli Stati Uniti.

Daniel Bae è un ragazzo di origini coreane, ormai un americano di seconda generazione a tutti gli effetti. Anche lui abita con i genitori, Dae Hyun e Min Soo, e il fratello Charles. Romantico e sempre all'altezza delle aspettative, è uno studente brillante: sogna la laurea in medicina e sta preparando il test di ammissione per entrare al prestigioso Dartmouth College.

A poche ore da quello che sembra essere il suo ultimo giorno a New York, Natasha incontra Daniel alla Grand Central Station: la scritta "Deus Ex Machina" sulla giacca di lei induce lui a seguirla. È un colpo di fulmine ed è proprio Daniel a salvarla da un guidatore distratto (dal quale nasce un'altra decisiva catena di eventi) e a far scattare la scintilla dell'amore.

Lui crede nel potere del fato, lei soltanto in ciò che può essere osservato e provato. A quel punto Daniel le propone un esperimento: l'amore a prima vista esiste e lo dimostrerà nell'arco di 24 ore. Passando una giornata insieme, tenterà di convincerla che sono fatti l'uno per l'altra e che il loro destino è quello di stare assieme per sempre.

Il cast, la sceneggiatrice e la regista

Natasha e Daniel, i due bellissimi protagonisti del film, sono interpretati da Yara Shahidi e Charles Melton. Lei ha origini miste come il suo personaggio: padre iraniano e madre metà afro e metà nativa Choctaw. Prima di Black-ish e Il sole è anche una stella, è ricordata soprattutto come la bambina di Immagina che, il film con Eddie Murphy.

Melton ha papà con radici Cherokee e mamma coreana. Nato a Juneau, in Alaska, Charles è stato un modello per Dolce & Gabbana e Kenneth Cole e il pubblico giovane lo conosce per il personaggio di Reggie Mantle nella serie Riverdale. Entrambi spopolano su Instagram: lui con 6 milioni e mezzo di follower, lei con 5,8.

La sceneggiatura di Il sole è anche una stella è firmata da Tracy Oliver, alla quale si devono i copioni non proprio raffinati delle commedie La bottega del barbiere 3, Il viaggio delle ragazze, La piccola boss e First Wives Club, la serie ispirata a Il club delle prime mogli.

Il viaggio delle ragazze è valso alla Oliver l'accesso al cinema hollywoodiano che conta grazie a un primato assoluto: con i 115 milioni di dollari incassati al botteghino statunitense, è stata la prima donna afro-americana ad aver scritto un film capace di superare la soglia dei 100 milioni al box-office domestico.

La regia, invece, è di Ry Russo-Young, regista di talento emersa dal sottogenere mumblecore del cinema indie americano. Dopo i primi corti, Russo-Young ha diretto Orphans (Premio Speciale della Giuria al SXSW 2007) e i successivi Nobody Walks, You Wont Miss Me e Before I Fall, osannati al Sundance Film Festival.

Quest'ultimo è un altro adattamento di un romanzo adolescenziale per giovani adulti, Prima di domani di Lauren Oliver, pubblicato in Italia da Piemme. La regista ha anche realizzato tre episodi della serie Everything Sucks!, cancellata da Netflix dopo una sola stagione.

Le tematiche

Il sole è anche una stella non è solo una love story che si interroga sul se ci si possa innamorare in un istante e vivere un amore che possa durare per sempre. La storia di Natasha e Daniel si svolge nel corso di una giornata e affronta con leggerezza (e spesso in maniera non esattamente accurata e profonda) dei temi fondamentali come le tensioni razziali, il dramma dell'espulsione e l'integrazione delle minoranze etniche.

Negli Stati Uniti di Donald Trump, i due giovani protagonisti vivono sulla propria pelle la discriminazione tra cittadini di serie A e cittadini di serie B. Il riferimento all'attività dei genitori di Daniel non è casuale: due terzi dei coreani di New York vivono nel Queens e il "Korean American Dream" si è sviluppato dagli anni Ottanta nella gestione di piccole imprese autonome familiari, come gli haircare shop che fanno acconciature, parrucche ed extension, specie per le donne nere.

Il ricordo dell'11 settembre in metropolitana e gli inserti documentaristici su multicultura e "sogno americano" si alternano così alle altre questioni sollevate dal film, come il contrasto tra passione e ragione, i legami tra interconnessione e destino, e la sensazione che ciò che deve accadere, in un modo o nell'altro, prima o poi accadrà. D'altronde, come diceva l'astronomo Carl Sagan, "se vuoi creare una torta di mele dal nulla, prima devi inventare l'universo".

Si spiega così anche il titolo: "siamo fatti della stessa materia delle stelle", scriveva sempre Sagan, come il ciclo di vita delle stelle, compreso il sole. C'è qualcosa di più grande che orchestra la nostra esistenza, che nessuno può controllare e che impatta su di noi e che intreccia i nostri percorsi.

Yoon ha dichiarato a Bustle che ha voluto dimostrare "come queste due persone che sembrano così diverse perché provengono da diversi percorsi di vita, sono in realtà collegate da mille cose diverse che non conoscono nemmeno". Come le stelle e i pianeti, siamo tutti collegati in modi che non possiamo controllare o non possiamo capire.

Il libro

Dietro Il sole è anche una stella c'è il romanzo di Nicola Yoon, l'autrice americano-giamaicana di Noi siamo tutto, già oggetto di una versione filmica diretta nel 2017 da Stella Meghie con Amandla Stenberg e Nick Robinson nei ruoli di Maddy e Olly.

Pubblicato nel 2016 negli Stati Uniti, dove è diventato uno dei titoli di riferimento del genere young adult, bestseller del New York Times e nella Top 10 dei libri più venduti per mesi, il libro è stato tradotto in oltre 30 lingue. In Italia è uscito con Sperling & Kupfer nel gennaio del 2018.

Il sole è anche una stella Il romanzo di Nicola Yoon
Il sole è anche una stella

Il romanzo di Nicola Yoon

€6,99

Nicola Yoon ha spiegato in un'intervista all'Huffington Post che Il sole è anche una stella è ispirato al Big History Project (un progetto interdisciplinare per consentire l'insegnamento globale della storia dell'universo, dal Big Bang fino ai nostri giorni) e alla sua esperienza autobiografica di ex immigrata irregolare.

"Sentirmi fuori posto nella società – racconta la scrittrice – era sicuramente come mi sentivo quando sono arrivata a Brooklyn per la prima volta. Mi sento ancora giamaicana e americana, e a volte nessuna dei due". L'obiettivo del suo lavoro è che americani e immigrati possano condividere gli stessi sentimenti di speranza e patriottismo, perché è l'amore – non solo quello romantico, ma anche quello per i genitori, i figli, gli amici – che fa girare il mondo ed è "l'unica cosa per cui valga la pena svegliarsi al mattino".

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca