Venom: La Furia di Carnage, il regista parla di Shriek (e del rapporto tra Eddie e il simbionte)

Il regista del sequel di Venom ha spiegato cosa aspettarsi dalla potenziale villain Shriek, oltre alle stranezze del rapporto tra Eddie e il simbionte.

Marvel/Sony Un'immagine di Venom nel poster de La Furia di Carnage

Durante la giornata di lunedì 11 maggio è stato finalmente alzato il sipario sul primo trailer ufficiale di Venom: La Furia di Carnage, il sequel del cinecomic appartenente al cosiddetto Sony Pictures Universe of Marvel Characters.

Nel video, che ha mostrato per la prima volta il temibile serial killer Cletus Kasady/Carnage in azione (interpretato nuovamente dall'istrionico Woody Harrelson), è stato avvistato anche un secondo, potenziale avversario di Eddie Brock/Venom (Tom Hardy), ben noto ai lettori di fumetti Marvel.

Frances Barrison/Shriek (interpretata da Naomie Harris) avrà infatti un ruolo di primo piano nell'avventura del simbionte, come confermato dal regista Andy Serkis nel corso di un'intervista con la redazione di IGN.

Serkis ha infatti definito Shriek come una persona molto vulnerabile, ma allo stesso tempo estremanente pericolosa.

È un'anima in pena che ha sofferto molto durante la sua infanzia, oltre ad essere particolarmente vulnerabile. Ha vissuto in isolamento per anni e anni. Con tutti questi personaggi a disposizione, è bello notare quanto siano sfaccettati e credibili. Shriek è infatti anche molto pericolosa, visto che quando una certa linea viene oltrepassata vediamo il suo lato oscuro e aggressivo.

Shriek è apparsa per la prima volta tra le pagine dei fumetti Marvel Comics nel 1993, più precisamente nell'albo Spider-Man Unlimited #1 (primo capitolo della minisaga di culto nota come Maximum Carnage), affiancando Cletus Kasady in una vera e propria mattanza tra le strade di New York.

Nel corso della stessa intervista, Serkis ha anche spiegato cosa dovranno aspettarsi i fan dalla relazione tra Eddie Brock e il simbionte Venom, dopo la "fusione" avvenuta alla fine del primo capitolo.

Il regista ha infatti definito i due come la "strana coppia", visto anche che nel trailer vediamo Brock alla mercé dell'alieno, con quest'ultimo intento a preparare una colazione decisamente disastrosa. E ancora, Eddie è costretto a calmare il simbionte quando questi scopre che il minimarket della signora Chen (Peggy Lu) non ha la sua cioccolata preferita.

Si trovano in quella fase del rapporto davvero strana. Stanno insieme da un anno e mezzo dalla loro ultima avventura. Stanno tentando di capire come convivere. Per Eddie, è un po' come avere a che fare con un neonato scatenato.

Serkis ha inoltre aggiunto che Eddie sta facendo di tutto per "domare" il simbionte, tentando anche di andare avanti con il lavoro. Avere una "presenza" costante come Venom nel piccolo appartamento è come interagire quotidianamente con una versione "speculare" di se stesso.

D'altro canto, anche Venom si sente intrappolato, visto che non può lasciare il corpo di Eddie a meno che non abbia il suo permesso.

Quando escono, l'accordo è chiaro: 'tu vivi nel mio corpo, vivi secondo le mie regole. Siamo costantemente minacciati e in una posizione pericolosa. Dobbiamo tacere. Nessuno deve sapere la verità anche a causa di tutte le cose che sono successe in passato. Se le persone lo scoprono saremo entrambi trascinati e vivisezionati nell'Area 51.'

Venom: La Furia di Carnage vedrà la luce nei cinema americani il 24 settembre 2021. Il film è atteso anche nelle sale italiane a partire dal prossimo autunno di quest'anno.

Leggi anche

      Cerca