Venom: La Furia di Carnage, Andy Serkis spiega il nuovo look di Kasady (e i suoi poteri)

Andy Serkis ha parlato di Carnage, del simbionte e del perché Cletus Kasady ha cambiato taglio di capelli rispetto al primo Venom.

Un'immagine di Cletus Kasady

Il primo trailer di Venom: La Furia di Carnage ha anticipato l'atteso ritorno del simbionte nato tra le pagine dei fumetti Marvel Comics, accompagnato dal suo "ospite" umano Eddie Brock (interpretato nuovamente da Tom Hardy).

Il video pubblicato da Sony Pictures ha visto anche l'ingresso in scena di Woody Harrelson nei panni di Cletus Kasady, noto anche come Carnage, il terribile villain nato proprio da un filamento del simbionte di Venom.

I fan ricorderanno sicuramente che il personaggio di Kasady è già apparso sul grande schermo, più precisamente nella sequenza post-credit del primo film diretto da Ruben Fleischer nel 2018.

Nella scena in questione, vediamo Eddie recarsi al carcere di San Quintino, luogo nel quale sarebbe recluso un personaggio in possesso di informazioni utili per le forze di polizia. Il losco figuro, interpretato da Harrelson, risulta infatti essere proprio Cletus Kasady, caratterizzato anche da una folta chioma riccia di colore rosso rame.

I più attenti avranno sicuramente notato come nel trailer de La Furia di Carnage la capigliatura di Kasady appare sensibilmente diversa rispetto a quanto visto nel film originale. Il perché di questo cambio di look è stato spiegato dal regista del sequel, Andy Serkis, nel corso di un’intervista con IGN:

Volevamo dare la sensazione che Cletus fosse stato rinchiuso dietro le sbarre per un bel po' di tempo, subendo anche vari cambiamenti. In questo modo abbiamo potuto svelare il lato oscuro del personaggio.

Serkis ha anche spiegato che Carnage avrà una serie di abilità uniche, ben più forti rispetto a quelle di Venom. Il personaggio potrà infatti assumere varie forme, inclusa la possibilità di creare dal nulla armi da taglio o da lancio.

Come del resto accade ogni qual volta una persona si "fonde" con un simbionte, anche nel caso di Carnage il parassita extraterrestre rifletterà la personalità dell'ospite umano. Avremo quindi sia la violenza che la spietatezza di Kasady, ma anche la sua arguzia e la sua intelligenza. 

Nei fumetti Marvel Comics, Carnage andò a rimpiazzare Venom come vero e proprio villain dell'universo di Spider-Man, dopo che quest'ultimo aveva stretto un patto di non aggressione con Eddie Brock rendendolo di fatto un suo alleato (nonostante tra i due non sia mai corso buon sangue), come letto nell'albo Amazing Spider-Man numero 375, del 1993.

Serkis ha inoltre rivelato che Cletus sente un legame di "parentela" con Eddie, non solo per il fatto che i due personaggio ospitano simbionti alieni.

Entrambi hanno avuto un'educazione piuttosto strana per via del rapporto con i loro genitori. C'è una solitudine molto profonda che i due riconoscono l'uno nell'altro. Cletus deciderà quindi di parlare solo con Eddie Brock e questo avverrà all'inizio della storia. I poliziotti vogliono che Eddie indaghi sui crimini di Kasady, scoprendo dove ha nascosto i corpi delle sue vittime.

Con molta probabilità quindi il film andrà a toccare un lato "umano" del rapporto tra Venom e Carnage, interpretando la connessione tra Brock e Kasady.

Vi sarà quindi un confronto che andrà al di là del duello fisico, visto che Eddie sarà chiamato a scandagliare l'animo di Cletus per ricavarne informazioni utili (senza contare che nel film potrebbe fare la sua apparizione anche un terzo simbionte, Toxin).

Quale piega prenderà la storia lo scopriremo non appena Venom: La Furia di Carnage uscirà nelle sale cinematografiche italiane, durante il prossimo autunno (negli USA è in ogni caso atteso per il 24 settembre 2021).

Leggi anche

      Cerca