Come finisce la prima stagione di Domina? L'inganno svelato di Livia Drusilla

Nel finale della prima stagione di Domina, la protagonista Livia Drusilla deve fronteggiare lo svelamento dei suoi piani e il suo coinvolgimento nella morte di Marcello. La conclusione della serie, spiegata.

Sky Livia accarezza Gaio

Domina, la serie Sky ambientata nell'antica Roma con protagonista Kasia Smutniak, racconta un passaggio chiave della storia antica mediterranea: il momento in cui da Repubblica i domini romani diventano un impero, dopo la morte di Giulio Cesare e l'ascesa al potere di Gaio, destinato a diventare l'imperatore Augusto. La serie, scritta da Simon Burke, è incentrata su Livia Drusilla, moglie di Gaio. Una donna potentissima eppure misteriosa, di cui le fonti dell'epoche parlano poco. 

Approfittando dello spazio lasciato da storici e testimoni dell'epoca, poco propensi a dare spazio a una donna nel raccontare la vita politica di Roma, Domina immagina una figura carismatica e abile manipolatrice, con un preciso piano politico che tenta di mettere in atto attraverso il marito. Ultima della stirpe dei Claudii, Livia Drusilla diventa una formidabile burattinaia, che deve però guardarsi dai limiti della sua condizione femminile e dai tanti avversari che l'ascesa al potere del marito comporta, anche all'interno del circolo familiare. 

La sua potentissima azione politica emerge proprio sul finale di stagione, quando anche Gaio comincia a dubitare delle vere intenzioni della moglie. 

Il ritrovamento del cadavere di Aprio 

Il casus belli che potrebbe rivelarsi fatale a Livia è il ritrovamento del cadavere di Aprio presso la spiaggia di Baia, a Napoli. Lo schiavo ispanico e amante di Marcello aveva svolto un ruolo fondamentale nel tenere d'occhio la casa di Ottavia e il suo ambizioso, pericoloso figlio, scelto da Gaio come possibile erede. 

Livia e la liberta Antigone, venute a conoscenza della volontà di quest'ultimo di eliminare Tiberio e Druso e mandare Livia in esilio in caso di morte di Gaio, avevano deciso di toglierlo di mezzo, avvelenandolo. Allettato dalla promessa di libertà e dal pagamento di un'ingente somma di denaro, Aprio aveva deciso di contribuire all'impresa, avvelenando il suo padrone e amante, ma anche il resto della famiglia. 

SkyLivia Drusilla pensierosa
Livia sa che ora dovrà giocare a carte scoperte, senza più poter fingere di essere "solo" la moglie di Gaio

Ticone, marito di Antigone, aveva dunque ucciso Aprio all'insaputa di Livia, che voleva concedergli di fuggire. Nelle concitate ore dopo l'avvelenamento generale e la fuga, il corpo di Aprio era stato frettolosamente seppellito. Al ritrovamento del cadavere la madre Ottavia comincia a sospettare di Livia e a dare ascolto alle malevolenze di Scribonia, da sempre nemica della donna. Se Aprio è stato ucciso dopo aver avvelenato tutti, chi è l'assassino? Perché è stato silenziato. 

Tutti gli indizi puntano verso Livia, che trova però un insospettato alleato in Iulio, amante di Giulia. È proprio la ragazza a spingerlo a rivelare a Livia del ritrovamento del cadavere e del pericolo conseguente a Livia, scegliendo di fatto di stare dalla sua parte e di tradire la fiducia di Ottavia e Scribonia. In cambio della promessa di poter sposare Giulia quando Agrippa morirà, Iulio avvisa Livia, che però ha poco margine di manovra. La donna si confronta con Antigone e Tito, consigliando loro la fuga. Lei rimarrà a fronteggiare la reazione di Gaio. Antigone, preoccupata anche per il futuro di Tiberio e Druso, decide di restare. 

I sospetti di Gaio

Durante una tesa cena con la famiglia allargata, Livia riesce a deviare parzialmente le accuse mossegli da Ottavia di aver ucciso Marcello. Oltre a non aver prove che Livia sapesse del pericolo di vita sulla testa dei figli, manca una testimonianza chiave: quella della schiava germanica al soldo di Livia, cacciata da Scribonia dopo aver intuito che facesse la spia e venduta a una carovana. 

Per provare che Aprio fosse al soldo di Livia serve la sua testimonianza. Scribonia confida di ritrovarla, ma non sa che Antigone ha passato mesi a cercarla e l'ha messo al sicuro in una casa di sua proprietà, per mantenere la promessa fattale di liberarla. Livia quindi è salva, per il momento. 

Gaio guarda all'orizzonte
Gaio ha intuito che Livia è la mandante dell'omicidio di Marcello e sembra interrogarsi sulla sua fedelità

Gaio però ricorda che in punto di morte lei gli ha disobbedito, dicendo che lui aveva scelto come successo Agrippa, mentre il marito aveva chiaramente indicato Marcello come erede. Nell'ultima, tesissima scena, Livia raggiunge il marito a letto e i due si scambiano una dichiarazione d'amore. Lui però la fissa intensamente: ha capito che è stata lei a uccidere Marcello e forse sospetta che mediti di restaurare la Repubblica alla sua morte; l'unica azione che non potrebbe perdonarle. 

La decisione di Tiberio

Poco prima della crisi scatenata dal cadavere di Aprio, Livia ha deciso di rivelare il suo piano a Druso e Tiberio, su esortazione di Pisone. La sua volontà è quella di restaurare la Repubblica alla morte di Gaio, usando come strumento Druso. Tiberio però è contrario: secondo lui la Repubblica è morta e Druso finirà col farsi ammazzare, perché è coraggioso ma manca dell'acume politico necessario per evitare le trappole dei senatori nemici. 

SkyOttavia di profilo
Ottavia è divisa tra il desiderio di vendicare Marcello e la consapevolezza che il figlio abbia tramato contro i figli di Livia

Livia chiede dunque a Tiberio di aiutare Druso, ma questi si rifiuta, non essendo interessato al suo piano politico. Lei decide allora di disconoscerlo. La relazione tra la madre e il figlio geniale si fa dunque ancor più complicata. La serie di fa intuire che il ragazzo ha un'autentica ossessione per la genitrice, che odia e ama in ugual misura (patologica). Su esortazione di Druso, l'unica persona a cui Tiberio è sinceramente legato, il ragazzo assicura alla madre che starà dalla sua parte e tenterà di farlo sopravvivere. Bisognerà però fare i conti con i sospetti di Gaio e i suoi piani per la successione. 

  • Il ritrovamento del cadavere di Aprio porta Ottavia a dubitare che sia stata Livia ad uccidere Marcello. Sostenuta da Scribonia, Ottavia avanza le sue accuse al fratello Gaio. 

    Avvertita in tempo da Iulio e Giulia, Livia riesce a deviare parzialmente i sospetti dalla sua persona, soprattutto per mancanza di prove. Intuisce però che il marito ha capito che è lei la mandante dell'omicidio del ragazzo. 

    Nella scena finale lui le dice di amarla, ma la fissa intensamente, come a interrogarsi sulle reali intenzioni della moglie a cui ha rinnovato la sua fiducia.

  • Il finale aperto della prima stagione suggerisce che Sky possa proseguire per una seconda stagione, anche se ancora nulla è ufficiale. I produttori hanno però confermato la possibilità di continuare, se ce ne saranno le condizioni.

    La vita della vera Livia Drusilla si è protatta per molti anni dopo la morte di Augusto, consentendo così a Sky di poter immaginare il proseguo della storia e il tentativo (storicamente fallito) di restaurare la Repubblica. 

Leggi anche

      Cerca