La Casa di Carta 5 arriverà in due parti: le anticipazioni, le teorie e le paure dei fan

Il destino del gruppo di rapinatori sta per sciogliersi con la stagione finale, divisa in due parti. Una cosa è certa: la banda si giocherà il tutto per tutto.

L’attesa questa volta è stata interminabile, ma pare sia quasi finita. La quarta stagione de La Casa di Carta è stata rilasciata su Netflix oltre un anno fa, nell’aprile 2020, e poi i rallentamenti produttivi dovuti alla pandemia di Covid-19 hanno messo un freno alla lavorazione dell’ultima stagione, la quinta che – ci ha svelato la piattaforma di streaming – arriverà in due parti, il Volume 1 dal 3 settembre, il Volume 2 dal 3 dicembre.

Ma cosa sappiamo sul nuovo e ultimo capitolo? Abbiamo qualche anticipazione? E quali sono le paure dei fan a riguardo?

La Casa di Carta 5: anticipazioni

Come sempre Netflix mantiene il più stretto riserbo sui contenuti che porteranno la banda di rapinatori all’epilogo della storia. Il cliff della quarta stagione li presentava alla Banca Centrale, sul tetto dell’edificio, ancora scossi per la morte di Nairobi ma con una speranza di mettersi in salvo dalla loro nemica, Alicia Sierra.

Proprio Alicia, però, nel frattempo, scopriva Sergio (come a suo tempo aveva fatto Raquel).

Le teorie dei fan sono fiorite già dal finale dell’ultima stagione – c’è addirittura chi crede che Alicia sia in realtà Tatiana, la donna che aveva sposato Berlino, o chi che Tokyo diventerà la Professoressa.
Anche l’addio al set del Professore, l’attore Álvaro Morte, aveva fatto pensare a una fine strappalacrime per il personaggio principale, l’insegnante della gang.

In più probabilmente rivedremo Nairobi con l’abito rosso nel cuore della campagna, anticipata da alcune immagini dei teaser. In realtà però la scena è un flashback: l’abbiamo già incontrata nella quarta stagione, per cui probabilmente se ritroveremo questo amatissimo personaggio sarà solo nei ricordi, un po' come Berlino (che ha regalato momenti struggenti nell'ultima stagione).

Al momento nessuna di questa speculazione è stata confermata, ma dal breve teaser rilanciato da Netflix sappiamo una cosa: la storia, l’azione saranno ai massimi sistemi. La frase di Tokyo che risuona sulle note dei Linkin Park è emblematica: Nei momenti importanti capiamo che non si può tornare indietro. Che non c’è ritorno.

Questo vuol dire una sola cosa: il gruppo se la deve giocare all’ultimo sangue. In altre parole, o la vita o la morte, o la vittoria o la sconfitta. Non ci saranno prigionieri e non ci saranno mezzi termini. Inizialmente Sergio aveva raccomandato ai suoi un’azione pulita, senza spargimenti di sangue, ma anche il piano perfetto presenta delle falle e a distanza di quattro stagioni quell’avvertimento sembra quasi paradossale. Dopo la brutale morte di Nairobi, sappiamo che tutto potrà succedere.

E le parole di Tokyo ci preparano a conflitti pesanti, con – probabilmente – la morte di alcuni dei personaggi che portiamo nel cuore.

Netflixll Professore in una scena de La Casa di Carta
Che fine farà il Professore?

La Casa di Carta 5: le paure dei fan sul finale

Nell’aria sembra esserci un solo grande timore: che il finale de La Casa di Carta non sia all’altezza del clamore e dell’hype che la serie ha seminato negli ultimi anni tra il pubblico, che l’ha consacrata come una delle più viste del mondo.

Un finale debole, che lascia insoddisfatti o non mette tutti d’accordo, potrebbe portare la serie a un epilogo come quello di Lost, uno dei più discussi e contestati, o di How I Met Your Mother, o di tante altre serie.

E molte serie lasciano il segno in base alle ultime sequenze, per cui questo al momento è uno dei timori peggiori dei fan.

C'è anche chi è convinto che il finale perfetto sia già arrivato... al termine della seconda stagione.

La morte del Professore, di Tokyo, di Rio o degli altri potrebbe funestare una serie a cui qualcuno si è attaccato in modo davvero viscerale.

Non vediamo l'ora di scoprire il finale, dovremo attendere ancora qualche mese.

Leggi anche

      Cerca