Da Mad Men, a Blade Runner, ai Teletubbies: i film e le serie che hanno ispirato Loki

Una cosa è certa: Loki non lascerà gli spettatori e i fan del Marvel Cinematic Universe indifferenti. La regista Kate Herron e il capo degli scrittori, Michael Waldron, hanno raccontato l'ispirazione della serie e le sorprese non mancano.

Disney+ I protagonisti di Loki

Cosa devono aspettarsi i fan da Loki? Se la premessa è nota, la storia è assolutamente top secret. Ma in un'intervista a Entertainment Weekly, la regista Kate Herron e il capo degli scrittori, Michael Waldron, hanno rivelato qualche dettaglio in più, parlando dell'ispirazione della serie. Dietro la storia di Disney+ sul Dio degli Inganni c'è una grande quantità di cultura pop, con riferimenti cinematografici e televisivi che spaziano dalla fantascienza, al dramma, fino a generi... inaspettati.

La TVA e Mobius M. Mobius derivano dalla vita della regista e Blade Runner

Come (ben) sanno gli appassionati, Loki segue le vicende del fratellastro di Thor dopo che ha rubato il Tesseract alla fine della battaglia di New York del 2012. Il Dio delle Malefatte fugge con il prezioso cubo azzurro, ma a un certo punto viene catturato da un'organizzazione chiamata Time Variance Authority (TVA), che esiste "fuori dal tempo e dallo spazio" e vigila per evitare variazioni e anomalie nelle linee temporali. Mentre è prigioniero, Loki fa la conoscenza dell'agente Mobius M. Mobius, che gli propone un accordo.

La TVA è una misteriosa realtà burocratica e Kate Herron ha rivelato di avere preso ispirazione dalla sua esperienza per darle forma:

Ho passato gran parte della mia vita a lavorare in uffici amministrativi con contratti a tempo, quindi avevo molta esperienza personale in organizzazioni di tipo burocratico. Avendoci lavorato, sapevo quali dettagli volevo catturare. E poi amo la fantascienza e volevo scrivere una grande lettera d'amore per il genere e per tutto ciò che mi ha ispirato a diventare una regista.

Come ha rivelato in un'altra occasione Kevin Feige, la regista ha anche avuto fin da subito un'idea piuttosto chiara di Mobius M. Mobius. Kate Heron immaginava l'agente del TVA come un personaggio "dal carattere duro, ma sereno e impassibile" e il capo degli scrittori, Michael Waldron, lo ha modellato ispirandosi all'atmosfera "noir, sci-fi e poliziesca" di Blade Runner.

Jurassic Park e Mad Men per una storia "reale" e un personaggio sfaccettato

Ma Loki non sarà (solo) una storia a tinte cupe. Kate Herron ha dichiarato che la serie è "grande fantascienza con un cuore" e ha detto che per il tono si è ispirata alla "umanità" della saga di Jurassic Park:

[Il franchise, n.d.r.] è ambientato in questi fantastici mondi sci-fi. Ma almeno per me, Jurassic Park parla di un tizio che lavora e si chiede se può essere padre e riflette su cosa prova al pensiero di avere dei figli. È qualcosa in cui è possibile riconoscersi. In modo analogo, Loki è molto concentrata sui personaggi e cerca di portare gli spettatori a pensare e a capire i loro sentimenti e le loro emozioni nei grandi, enormi universi in cui si muovono.

In tal senso, Michael Waldron ha rivelato che il Dio dell'Inganno sarà un personaggio sfaccettato e che si è ispirato al cult Mad Men per realizzare la storia "complessa e stratificata" della serie:

Mad Men ha avuto un'influenza sia filosofica che estetica [su Loki, n.d.r.].

La storia di Loki tra il canone Marvel e i Teletubbies

Se è vero che Loki ha preso ispirazione da molti elementi della cultura pop, è anche certo che si rifà al canone Marvel. In modo particolare per quanto riguarda la Time Variance Authority:

La TVA è presente nelle serie dei Fantastici Quattro e si trova in un modo fantastico in She-Hulk. Tutte queste storie ci sono servite per chiederci: 'Ok, cos'è questa folle organizzazione? Come possiamo adattarle in modo da raccontare la TVA in una serie TV?'.

Di sicuro, come già WandaVision, Loki ha intenzione di stupire gli appassionati e il pubblico. Anche con riferimenti decisamente inaspettati, come ha rivelato Kate Herron alla fine dell'intervista. La regista ha detto che tra i suoi "riferimenti visivi" ci sono pure il distopico Brasil di Terry Gilliam, che (guardacaso) parla di burocrazia, e la celebre serie TV per bambini Teletubbies. Ma su come quet'ultima sarà presente in Loki, la filmmaker ha tenuto la bocca cucita:

Dovrete aspettare fino a quando la serie arriverà in TV.

L'appuntamento per scoprire il nuovo mondo di Loki è per il 9 giugno 2021 su Disney+. Ed è chiaro che emozioni, divertimento, sorprese e colpi di scena non mancheranno.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca