Come finisce Buongiorno, mamma!: l'epilogo della fiction con Raoul Bova

Tra intrighi e colpi di scena, si è conclusa Buongiorno, mamma!, fiction di Canale 5 con Raoul Bova e Maria Chiara Giannetta. Ecco cosa è successo nel finale, raccontato tra passato e presente nell'ultima puntata.

Lux Vide/Mediaset I protagonisti di Buongiorno, mamma!

Buongiorno, mamma!, serie prodotta da Lux Vide e andata in onda su Canale 5, si è conclusa con un finale di stagione emozionante e pieno di sorprese, colpi di scena imprevedibili e rivelazioni inaspettate. La fiction, ispirata (in parte) a una storia realmente accaduta, racconta in un andirivieni tra passato e presente le vicissitudini della famiglia Borghi. 

Guido (Raoul Bova), il padre, cresce praticamente da solo i quattro figli avuti da Anna (Maria Chiara Giannetta), ormai da 7 anni in uno stato di coma profondo. A casa loro sopraggiunge Agata (Beatrice Arnera), una ragazza misteriosa che si scopre essere figlia di Maurizia (Stella Egitto), migliore amica di Anna apparentemente deceduta in un incendio.

Agata è intenzionata a scoprire la verità sulla morte di sua madre ed è convinta, spalleggiata dall'ispettore di polizia Colaprico (Domenico Diele), che sia stato Guido a provocare il decesso di Maurizia. Le cose, però, non stanno come sembrano: il segreto più grande, infatti, è quello ancora non svelato e riguarda Sole (Ginevra Francesconi), figlia di Guido e Anna.

Il finale di Buongiorno, mamma!

L'ispettore Colaprico minaccia Guido, alludendo al fatto che ha ormai raccolto tutte le prove per incriminarlo della morte di Maurizia. Grazie al sostegno di Agata, che riferisce in Tribunale che il poliziotto ha tentato un approccio con lei, Guido riesce ad aggirare l’ostacolo. La ragazza, però, trova intanto un libro nell'ufficio di Guido dedicato al "genio ribelle" che Colaprico le aveva citato come amante della madre: è davvero Guido? L'ultima puntata si apre con Colaprico tornato a Bracciano (location della serie), pronto a portare Guido in commissariato in stato di fermo per l’omicidio di Maurizia.

Cinque giorni prima, Agata aveva raggiunto Colaprico e si era scusata con lui per averlo fatto trasferire. La ragazza è convinta che Guido sia stato l'amante della madre dopo aver trovato il libro con la dedica. Il poliziotto le spiega che lei è l'unica che ora può agire: deve trovare delle prove tangibili, scoprire il movente.

Sole ha appreso del bacio di Guido e Miriam (Serena Autieri) e reagisce molto male. Decide di trasferirsi a casa della nonna materna, con cui Guido ha da sempre rapporti molto freddi. Francesca (Elena Funari) continua i preparativi per il matrimonio con Pigi e ascolta ciò che suo padre ha da dirle su Miriam: anche la primogenita di Guido e Anna ne è sconvolta. Jacopo (Matteo Oscar Giuggioli), invece, è al capezzale di Greta, che ha tentato il suicidio, ed è ignaro di quanto stia accadendo a casa. I due ragazzi hanno un confronto, lei crede che Jacopo stia con lei per pena e lo scaccia. Una volta rientrato, anche lui apprende di Miriam. Guido è dispiaciuto per la rabbia dei ragazzi, che non accettano il suo tradimento ai danni della loro mamma. Padre e figlio hanno un brutto scontro, mentre Francesca cerca di dimostrarsi più comprensiva.

Agata incontra una donna, che condivideva il casale con Maurizia ed era sua amica o meglio lei la ospitava in cambio di dosi di droga. La ragazza inizia a indagare e le mostra una foto di Guido, così lei ricorda di quando anni prima lui e Maurizia ebbero una lite. Nega però di averlo visto e sostiene anche che Maurizia non le avesse mai parlato di Agata. La donna ricorda invece Casa della Gioia, una casa famiglia dove Maurizia faceva spesso visita.

Quest'ultima indaga su Casa della Gioia e capisce che la madre ha avuto un’altra figlia, di cui non era a conoscenza. Facciamo un salto nel passato. Anna accompagna Maurizia presso Casa della Gioia, dove avrebbe dovuto partorire la sua seconda bambina, non Agata. Insofferente alle regole, Maurizia scappa via, così Anna e Guido, allertati dalla casa-famiglia, si recano al casolare, dove Guido era stato subito dopo l’aborto di Anna. 

Nel presente, Guido e Miriam si vedono e lui le spiega quanto accaduto con i suoi figli. Non può prometterle nulla e non sa cosa succederà tra loro in futuro. Greta viene dimessa dall’ospedale e chiede aiuto a Jacopo: vuole che lui la supporti nell’eutanasia. La gravidanza di Sole intanto esce allo scoperto per via dell’ex fidanzata di Federico. Lei chiede aiuto ad Agata, che intanto si è recata a Casa della Gioia. La ragazza accede all’archivio e trova il fascicolo di Maurizia, che porta via. Scopre che sua madre era al nono mese di gravidanza quando è morta. Non sa, però, che prima di morire Maurizia aveva partorito la sua bambina proprio a casa di Anna. Quest'ultima accettò di accogliere lei e sua figlia, in attesa che decidesse di disintossicarsi.

Francesca va nella sua nuova casa, ormai quasi pronta, e trova una lettera di Armando (Erasmo Genzini), di cui si è innamorata nonostante il matrimonio imminente. Jacopo accetta di accompagnare Greta in Svizzera, alla clinica. Agata non si capacita del fatto che sua madre fosse incinta prima di morire e ne parla con Anna, non capisce chi possa essere il padre e perché Maurizia avesse lasciato il nome di Anna come riferimento all’ospedale. La ragazza si mette in contatto  con l’ispettore, che è a colloquio con Gioia: lei sai chi è “genio ribelle” e vuole che Agata sappia la verità. Sostiene di ricordare di aver visto Guido e Maurizia urlare e litigare al casale, con lui che minacciava di ucciderla. Ricorda anche di averlo visto la sera prima dell’incendio e Gioia si dice pronta a testimoniare.

Sole torna a casa proprio la mattina in cui Colaprico arresta Guido per l’omicidio di Maurizia, sotto lo sguardo dei suoi figli e di Agata. I ragazzi chiedono informazioni ai nonni, che però non sanno dire loro molto su Maurizia se non che Guido è accusato di averla uccisa per coprire il suo tradimento ai danni di Anna. Borghi scopre che ad averlo denunciato è Gioia, amica di Maurizia che ha testimoniato di averlo visto mentre la minacciava al casolare. Agata incontra la donna, che le racconta finalmente la verità e svela un particolare: negli ultimi giorni Maurizia dormiva sempre con una bambolina con un sole disegnato sulla pancia. Agata si insospettisce e chiede a Gioia se abbia detto a Colaprico della bambina, lei risponde che il poliziotto le ha intimato di non nominare la neonata, che tutti presumono sia morta nell’incendio al casolare con Maurizia.

Francesca, intanto, è in profonda crisi, sia per l’arresto di suo padre che per il suo matrimonio imminente. Ha trovato nella macchina del padre il certificato di nascita di Sole, strappato. Come sempre, Agata parla con Anna esprimendole tutti i suoi dubbi: qualcosa non le torna sulla versione dei fatti montata da Colaprico, a partire dal fatto che la gravidanza della madre sia sempre stata taciuta.

Torniamo nel passato e scopriamo che Anna si è presa cura della figlia di Maurizia nei suoi primi di giorni di vita. Scopriamo anche che Anna aveva prelevato l'intero fondo dell'eredità di sua nonna, destinato ai figli, per dare il denaro a Maurizia e assicurarle una vita tranquilla con la bambina. Maurizia le promette di occuparsi della bambina e lascia casa Borghi, ma non molte ore dopo Anna scopre che si è diretta dal suo pusher. La raggiunge, quindi, al casolare, dove la bambina piange a dirotto e Maurizia è in difficoltà. Le due hanno uno scontro e Maurizia le rinfaccia la morte della sua bambina, Anna la minaccia di chiamare gli assistenti sociali e va via: tra le due donne sembra esserci ormai una rottura definitiva.

Jacopo risponde alle provocazioni di alcuni compagni, che ne insultano la famiglia, e viene supportato da Federico. Miriam li aiuta e intanto Sole e Federico hanno modo di chiarirsi dopo lungo tempo: i due si riconciliano e si baciano. Agata va dal padre di Guido e gli chiede informazioni sul certificato di nascita strappato trovato in macchina di Borghi da Francesca: l'uomo svela che il certificato di nascita di Sole è falso e che è stato lui a procurarlo a Guido, senza sapere però perché ne avesse bisogno.

Agata, a quel punto, chiede a Colaprico di incontrare Guido in prigione: Borghi si difende dalle accuse di aver ucciso Maurizia e Agata gli mostra il finto certificato di nascita di Sole, chiedendogli spiegazioni. Guido le racconta tutto: lui e Anna aspettavano una bambina di nome Sole, morta all’ottavo mese di gravidanza. All’ospedale incontrarono Maurizia, anche lei all’ottavo mese e in condizioni pessime, la invitarono a stare da loro e la fecero partorire. Quando Anna scoprì che Maurizia si drogava ancora la minacciò di denunciarla ai servizi sociali. Era il giorno dell’incendio, quella sera Anna tornò al casolare, era preoccupata per la bambina. Maurizia la incolpò di averle rovinato e rubato la vita, a partire da Guido, di cui era sempre stata innamorata. La donna le augurò di perdere tutto, di non sentire più niente proprio come lei e la cacciò. Anna, però, riuscì a portare via la bambina e la portò a casa da Guido, che cercò di farla ragionare. Così lui tornò da Maurizia per darle spiegazioni ma trovò il casolare in fiamme, non c’era più niente da fare.

Ora Agata sa che Sole è sua sorella e Guido le riferisce anche della bambolina cucita da Anna che regalarono a Maurizia e che teme sia andata bruciata nel casolare con tutto il resto. Se Guido non dice la verità è per proteggere e tutelare Sole. Agata è sconvolta e, una volta rientrata a casa, dorme abbracciata a Sole, ignara di tutto. L'indomani Agata inizia a interrogarsi su chi sia il padre della sorella Sole. La ragazza ha un’illuminazione: proprio nel 2004 sua madre ebbe una relazione con l’ispettore Colaprico, che era però già impegnato. Si reca da lui e lo mette con le spalle al muro dicendole di sapere perfettamente che nel casolare quella sera c’era anche una bambina. Lui evita le sue domande, ma Agata trova la bambolina di cui gli aveva parlato Guido, così la prende e la porta via capendo tutto. La ragazza, rientrata a casa Borghi, si confronta con Sole, Jacopo e Francesca: Agata ora sa che Guido è innocente e ha intenzione di aiutarlo.

Così, convince Gioia a ritirare la sua testimonianza, falsata da Colaprico, facendo rilasciare Guido. Colaprico se la prende con Agata che gli si scaglia contro: ha capito che è lui il padre di Sole e che ha voluto incolpare Guido solo per vendetta personale. Senza più scelta, Vincenzo le racconta la verità: Maurizia lo aveva contattato il giorno dell’incendio, lui la raggiunse al casolare e la trovò in overdose, in stato visibilmente confusionale. La donna non lo riconobbe neppure e lo respinse, ferendolo profondamente. Anna se ne era appena andata via con la bambina, ma Vincenzo non lo sapeva: prese la bambola perché voleva qualcosa di Maurizia, inconsapevole che il giorno dopo il casolare non ci sarebbe più stato per una dimenticanza della donna, che aveva lasciato un fornelletto a gas acceso. Vincenzo non sapeva niente della bambina, ma Agata non vuole sentire ragioni e lo invita ad andarsene via, ad accettare il trasferimento in Calabria e a non tornare mai più.

Il finale vede Guido e Anna che si risposano in una simbolica cerimonia in casa, rinnovando i loro voti. Con loro ci sono Agata, i ragazzi e i genitori di Anna. Francesca ha deciso di non sposarsi più, perché innamorata di Armando. Jacopo è pronto a partire con Greta, ma non per la Svizzera: vuole convincerla del suo amore e che la vita è sempre degna di essere vissuta portandola in Norvegia. Agata, invece, ha in mente di lasciare casa Borghi, ma Sole, sua inconsapevole sorella, cerca di convincerla a restare. Le dice anche di aver chiesto del tempo a Greg e Federico e di voler restare per un po’ da sola, per dedicarsi completamente alla sua gravidanza.

L'episodio si chiude con un ultimo inaspettato flashback: il campanello suona, Sole è piccola e fa i compiti, mentre Michelino è tra le braccia di Anna, che va ad aprire. Alla porta appare Maurizia, che non è affatto morta nell’incendio al casolare. 

Vi ricordiamo che tutti gli episodi di Buongiorno, mamma! sono disponibili in streaming su Mediaset Play.

  • Scopriamo che il padre di Sole è l'ispettore Colaprico. Sua madre, invece, è Maurizia, quindi la ragazzina e Agata sono sorelle. Sole è stata salvata da Anna la sera dell'incendio al casolare in cui si presume sia morta Maurizia ed è stata cresciuta come figlia sua e di Guido.

  • I sospetti ricadono prima su Guido e poi su Colaprico. In realtà, sembra di capire che la responsabile dell'incendio al casolare sia stata la stessa Maurizia. Nel finale, però, apprendiamo che la donna è viva.

  • Tutto fa pensare che ci sarà una seconda stagione di Buongiorno, mamma!, data la natura aperta del finale.

  • Tutti gli episodi della serie Buongiorno, mamma! sono disponibili in streaming su Mediaset Play.

Leggi anche

      Cerca