Sony ha un piano per i film di Spider-Man: è in arrivo un multiverso dell'Uomo Ragno?

Il presidente di Sony Pictures Sanford Panitch ha dichiarato che è stato tracciato un piano per il futuro di Spider-Man e per i suoi film: l'ipotesi più credibile è un multiverso con varie versioni di Peter Parker.

Sony Tom Holland con il costume di Spider-Man

Dopo Spider-Man: No Way Home Tom Holland potrebbe non essere l'unico Uomo Ragno in circolazione: le parole del presidente di Sony Pictures Sanford Panitch in merito al futuro del franchise sembrano infatti alludere all'ipotesi multiverso che circola ormai da tempo. 

Partiamo dai fatti: in un'intervista appena rilasciata a Variety, il presidente di Sony Pictures Sanford Panitch ha dichiarato che lo studio ha un piano per il futuro di Spider-Man all'interno dell'universo Marvel. Come noto infatti, i diritti di sfruttamento cinematografico del personaggio Marvel sono nelle mani di Sony, come quelli di gran parte degli antagonisti e dei comprimari delle sue storie. Questo significa che ogni apparizione di Spider-Man nel mondo Marvel richiede una mediazione tra Marvel Studios (quindi Disney) e Sony e viceversa. 

Questa procedura ha di fatto "isolato" il Peter Parker di Tom Holland rispetto al resto dell'universo Marvel, ma ha anche creato qualche difficoltà a Sony. Il motivo per cui Tom Holland non appare mai nel film Venom con Tom Hardy (nonostante le strettissime connessioni tra i due personaggi) risiede proprio in questa complicata architettura. 

La situazione però è destinata a cambiare dopo No Way Home, in cui Panitch ha già anticipato ci saranno grosse sorprese. Con questo film infatti scade il contratto di Tom Holland che pone il suo Spider-Man "conteso" tra Marvel e Sony. Del futuro dell'attore nei panni di Spider-Man si specula molto, così come del ritorno di due interpreti precedenti nel medesimo ruolo: Andrew Garfield e Tobey Maguire.

Venom potrebbe incontrare un altro Spider-Man

Nell'intervista Panitch ha spiegato che Sony può sfruttare ben 900 personaggi relativi all'universo dell'Uomo Ragno, creando un suo universo cinematogratico supereroistico. Va letta in questo senso l'agenda di Sony, che vede in arrivo nei prossimi mesi il secondo Venom con protagonista Tom Hardy, un film su Morbius con protagonista Jared Leto e l'appena annunciato Kraven the Hunter, con protagonista Aaron Taylor-Johnson. 

Qui lo scenari si fa ancora più complicato, perché nell'universo MCU Aaron Taylor-Johnson ha interpretato Quick Silver in Avengers: Age of Ultron. Il suo personaggio per ora è ufficialmente morto, ma si era parlato moltissimo di un suo possibile ritorno. Inoltre pare sia cosa quasi certa l'apparizione di Michael Keaton in Morbius, nonostante l'attore abbia interpretato Vulture in Spider-Man: Homecoming. 

Panitch ha rivelato che c'è un piano chiaro e che verrà in qualche modo svelato da No Way Home. A meno di scenari imprevisti e imprevedibili, la soluzione dovrebbe essere l'apertura di un multiverso, in cui più versioni di Peter Parker convivano (e magari s'incontrino). Questo permetterebbe agli attori che hanno interpretato Spider-Man e i suoi antagonisti di tornare nei loro ruoli senza danneggiare la continuity MCU, permettendo inoltre a Tom Holland di mantenere il suo personaggio sia in casa Marvel sia in casa Sony. 

Il passaggio davvero delicato sarà quello in cui Marvel e Sony decideranno il futuro del loro accordo sul personaggio di Peter Parker interpretato da Tom Holland. In merito Panitch sembra molto ottimista: 

Abbiamo un ottimo rapporto on Kevin [Feige]. [...] Vogliamo che questi film MCU siano davvero enormi, perché è fantastico sia per noi sia per i personaggi Marvel e penso che loro la vedano allo stesso modo a parti ribaltate. Abbiamo un'ottima relazione. Ci sono molte opportunità, ritengo, che potremmo concretizzare.

Panitch ha poi fatto riferimento a un possibile incontro tra Venom e Spider-Man nel sequel con protagonista Tom Hardy: 

Sarebbe fantastico se si potessero incontrare, no? 

La chiave di lettura è importante: il presidente di Sony non ha speficato quale Spider-Man incontrerebbe Venom.

Andrew Garfield e Tobey Maguire continuano a negare ritorni e camei, ma il dubbio di una loro apparizione a sorpresa nell'immediato futuro permane, così come parecchi segnali sembrano suggerire la nascita di un franchise sui Sinister Six. A domanda diretta Panitch non ha negato, limitandosi a commentare che "sarebbe davvero fantastico". 

Leggi anche

      Cerca