Chi è D. B. Cooper, il criminale americano impersonato da Loki nel primo episodio della serie

Nel primo episodio di Loki, Mobius rivela che dietro lo straordinario colpo criminale di D. B. Cooper ci sarebbe proprio il Dio dell'Inganno. Dopo il suo incredibile colpo, Cooper non venne mai identificato e la sua storia (vera) rimane un mistero.

Disney+ Loki nei panni di Cooper

Nel primo episodio di Loki Mobius rivela un retroscena riguardante i misfatti compiuti sulla Terra dal Dio dell'Inganno. Sarebbe stato proprio Loki nascondersi dietro il nome di D. B. Cooper, un leggendario criminale statunitense mai identificato, autore di uno dei colpi più celebri dell'intera storia criminale statunitense. 

Nell'episodio assistiamo a un flashback in cui Loki, passeggero vestito elegantemente a bordo di un aereo, comunica alla hostess di turno che ha con sé una bomba. Ottiene dunque un'ingente quantità di denaro sotto la minaccia di farla esplodere, senza mai smettere di flirtlare con l'affascinante hostess. A questo punto si lancia dal portellone dell'aereo con il maltolto, approfittando di un passaggio di Heimdall per tornare su Asgard. Loki spiega di aver organizzato il colpo dopo aver perso una scommessa con il fratello Thor. 

La storia di D. B. Cooper è tratta da un'incredibile vicenda criminale, davvero celebre negli Stati Uniti: il suo incredibile colpo è tra i più grandi misteri della storia criminale americana. 

Chi è D. B. Cooper, il criminale citato in Loki 

D.B. Cooper è lo pseudonimo dietro cui si è nascosto il dirottatore autore dell'unico atto criminale consumatosi nei cieli statunitensi mai risolto. Nascondendosi dietro il nome di un famoso personaggio dei fumetti degli anni '50, nel 1971 l'uomo è salito a bordo di un aereo e l'ha dirottato, sostenendo di avere con sé una bomba nella valigetta nera che aveva come bagaglio.

L'antefatto si è svolto proprio come mostrato in Loki: Cooper ha passato un bigliettino alla hostess Florence Schaffner, che inizialmente aveva pensato che il fascinoso 40enne, alto e ben vestito, volesse lasciarle il suo numero e chiederle di uscire. Quelle pronunciate da Loki sono proprio le parole che la testimone ha raccontato le vennero rivolte dall'uomo:

Signorina, farebbe meglio a dare un'occhiata a quel biglietto. Ho una bomba.

Cooper chiese un riscatto di 200mila dollari, alcuni paracadute e il rifornimento del serbatoio dell'aeroplano, comunicando la nuova rotta all'equipaggio. La hostess chiese di vedere la bomba e Cooper aprì la valigetta quel tanto che bastava per farle intravedere il congegno. Nel frattempo a terra la polizia mise insieme il denaro richiesto e i paracaduti. Il dirottatore rifiuto il tipo militare e chiese che gliene venissero forniti di civili. 

Disney+ Loki come Cooper
Si intravede anche il fermacravatta di madreperla che i testimoni del dirottamento hanno descritto

Soddisfatte tutte le richieste con uno scalo sorvegliato dalla polizia, Cooper si dileguò durante il volo di ritorno, facendo in modo di lanciarsi dall'aereo senza testimoni presenti. Il lancio, giudicato molto rischioso dagli esperti di paracadutismo, non si è mai saputo che esito abbia avuto. L'FBI ha indagato per anni per risalire alla possibile identità del criminale. Un nuovo impulso alle indagini è stato dato dal ritrovamento di parte del denaro gravemente usurato, sulle sponde del fiume Columbia.

Sebbene non ci siano certezze, è opinione diffusa tra gli investigatori che Cooper non sia sopravvissuto al volo in paracadute e che il suo corpo senza vita non sia mai stato rinvenuto. 

La leggenda di Cooper però rimane più viva che mai, sia per il fatto che non è mai stato identificato e catturato, sia per l'approccio cortese e non violento del suo incredibile colpo, che non ha causato vittime o atti di violenza. Loki non è la prima serie a citarne più o meno direttamente le gesta. Riferimenti a Cooper si sono registrati negli anni anche in Breaking Bad, Better Call Saul, White Collar e Prison Break.

  • D. B. Cooper è un famoso criminale statunitense, autore di un rocambolesco dirottamento aereo compiuto nel 1971 e volto a ottenere un lauto riscatto. L'FBI non ha mai scoperto l'identità dell'uomo, noto con il nome falso con cui s'imbarcò sull'aereo. 

    Nel primo episodio di Loki viene postulato che in realtà Cooper era il Dio dell'inganno, che mise a segno l'incredibile colpo dopo aver perso una scommessa con Thor. 

  • No, anche se viene citato nella serie di Loki. 

    D. B. Cooper è un famoso criminale statunitense, autore di un rocambolesco dirottamento aereo compiuto nel 1971, volto a ottenere un lauto riscatto. L'FBI non ha mai scoperto l'identità dell'uomo, noto con il nome falso con cui s'imbarcò sull'aereo. 

    Nel primo episodio di Loki viene postulato che in realtà Cooper era il Dio dell'inganno, che mise a segno l'incredibile colpo dopo aver perso una scommessa con Thor. 

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca