Antonia Thomas lascia the Good Doctor: il perché dietro l'addio a Claire

L'attrice Antonia Thomas ha scelto di dire addio alla dottoressa Claire Browne, il personaggio che ha interpretato per quattro anni nel medical drama The Good Doctor.

ABC Antonia Thomas nei panni della dottoressa Browne in The Good Doctor

La dottoressa Claire Browne, interpretata dall'attrice britannica Antonia Thomas, ha lasciato il San Jose St. Bonaventure Hospital nel finale della quarta stagione di The Good Doctor.

L'episodio, già trasmesso in America su ABC il 7 giugno 2021, arriverà in Italia solo tra qualche mese, presumibilmente a dicembre. Se la prima metà di stagione è stata già trasmessa su Rai Due tra gennaio e marzo 2021, la seconda arriverà a partire da ottobre.

L'episodio che chiude la quarta stagione di The Good Doctor si conclude quindi con l'addio di Claire ai suoi colleghi, ma perché la dottoressa lascia il suo posto al St. Bonaventure e cosa le riserverà il futuro?

L'addio di Claire nel finale della quarta stagione di The Good Doctor

Attenzione! Seguono spoiler dal finale della quarta stagione di The Good Doctor.

Il doppio episodio col quale si conclude la quarta stagione di The Good Doctor è ambientato in Guatemala, dove si trova a operare lo staff del St. Bonaventure Hospital.

La dottoressa Claire Browne, la cui empatia si è rivelata parte integrante dello show per quattro anni, è profondamente colpita e ispirata dal lavoro che la dottoressa Karla Saravia (Allegra Fulton), capo reparto di chirurgia dell'ospedale locale, e il resto dei medici svolgono per prestare soccorso ai più bisognosi.

Saravia le confessa che esistono tre tipi di medici stranieri che fanno tappa in Guatemala: “Quelli che si preoccupano troppo, quelli che tengono ai pazienti troppo poco e quelli che imparano a mantenere le distanze per riuscire a svolgere il proprio lavoro”. La dottoressa dice che però Claire non appartiene a nessuno di questi gruppi. “Fai parte di un gruppo tutto tuo”, afferma. “Ci tieni tantissimo, e questo ti dà solo più forza”.

È a questo punto che negli spettatori si insinua il dubbio che Claire Browne potrebbe restare in Guatemala e decidere di non fare ritorno negli Stati Uniti col resto dei suoi colleghi e amici.

Quando Karla le propone di restare e le offre un posto di lavoro nella clinica locale, Claire accetta nonostante la titubanza iniziale.

Antonia Thomas e le ragioni dell'addio alla serie

Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, dietro questa decisione non c'è lo sceneggiatore David Shore. È stata infatti Antonia Thomas a scegliere di dire addio all'amato personaggio che ha interpretato per ben quattro stagioni.

Intervistata da Deadline, Thomas ha spiegato perché sentiva che fosse giunto il momento di cambiare strada e cercare di costellare la carriera in ascesa di ruoli nuovi e più stimolanti.

Dal mio punto di vista, è stato raccontato tutto ciò che si poteva dire su Claire e ora sono curiosa di esplorare nuove opportunità creative.

Ciò non vuol dire che si sia trattato di una decisione semplice. Antonia Thomas ha infatti ammesso, durante l'intervista con Deadline, che si è trattata di una scelta sofferta e agrodolce. Interpretare un personaggio complesso e sfaccettato come la dottoressa Browne è stato un sogno a occhi aperti per Thomas, che ha così potuto farsi conoscere da un vasto pubblico. Prima di approdare nel cast della produzione americana, infatti, il ruolo per cui era ricordata era quello di Alisha Daniels nella serie Misfits, che le aveva sì conferito un discreto successo, ma che aveva anche attirato quasi esclusivamente un pubblico di nicchia. The Good Doctor ha rappresentato la sua grande occasione e Thomas ne è perfettamente consapevole.

In Regno Unito il modo di fare televisione è diverso. Interpreti un ruolo, le riprese durano un paio di mesi perché le stagioni sono lunghe solo sei episodi e poi sei libero di dedicarti ad altro. Ho dedicato quattro anni a Claire e al suo viaggio e ora sono alla ricerca di qualcosa di nuovo.

Ciò non significa che Antonia Thomas voglia chiudere questa porta per sempre. È pronta a tornare, se ce ne sarà l'occasione, nei panni di guest star d'eccezione per una puntata o due. L'attrice ha detto di aver discusso della possibilità anche con Freddie Highmore, protagonista assoluto dello show.

È un sì al 100%. Giuro che se potessi girare The Good Doctor e avere ancora del tempo per potermi dedicare ad altro, lo farei. Decidere di lasciare la serie non è stata una decisione facile per me. Mi piacerebbe tornare ogni tanto, raccontando delle sue esperienze in Guatemala. Aspetto con ansia quel momento.

Anche David Shore ha commentato l'addio di Antonia e Claire alla serie. In un'intervista rilasciata a Entertainment Weekly ha spiegato che si tratta di una conclusione soddisfacente per il personaggio che ha fatto da bussola morale al resto dei protagonisti per quattro stagioni.

Il saluto di Claire al team non è stato intriso di tristezza, ma di speranza per il futuro. “Non volevo che lasciasse lo show scappando da qualcosa, ma correndo verso nuove opportunità”, ha spiegato Shore. La scelta di Claire rappresenta dunque un nuovo inizio, non una fine.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca