10 serie da guardare se stai amando Loki, la serie Marvel con Tom Hiddleston

Con un debutto che ha battuto ogni record di visualizzazioni su Disney+, Loki si è immediatamente imposta come la serie più apprezzata dal fandom del MCU. Se vi siete innamorati dello show, ecco dieci produzioni simili assolutamente da vedere.

Marvel Studios/Disney Tom Hiddleston nelle vesti di Loki

Le serie Marvel di Disney+ si sono rivelate tutte un vero successo di pubblico imponendosi, fin dal loro esordio, come alcuni tra i prodotti più seguiti dell'intero catalogo.

In particolare il primo episodio di Loki ha fatto registrare il miglior debutto di sempre sulla piattaforma. Merito di un personaggio molto amato e di un attore carismatico e poliedrico, capace di mostrare migliaia di sfaccettature del dio dell'inganno.

Il favore del pubblico nei confronti della serie è innegabile, e se avete amato le prime due puntate di Loki, ci sono dieci serie simili che non potete assolutamente perdervi! Eccole tutte.

WandaVision

Come aprire questa lista se non con WandaVision, la prima serie Marvel a fare il suo esordio su Disney+? Con un format che strizzava l'occhio alle sitcom anni '60-'90 e capostipiti del genere come Vita da Strega, WandaVision è stata in grado di far esplodere tutto il potenziale dei personaggi interpretati da Elizabeth Olsen e Paul Bettany, che nei film del MCU avevano faticato a trovare una propria dimensione. La serie, che spazia dalla comedy al dramma fino al musical è riuscita a dare grande profondità alla storia narrata, mettendo in primo piano il dolore della perdita di Wanda e il suo percorso di accettazione del lutto.

Allo stesso modo, Loki prende la nemesi di Thor e gli cuce addosso un ruolo da protagonista. Il dio dell'inganno, che non ha fatto altro che mettere i bastoni tra le ruote agli Avengers, diventa qui il catalizzatore degli eventi uscendo dall'ombra del fratello e ottenendo finalmente un palcoscenico tutto per sé.

The Falcon and the Winter Soldier

Altro must per i fan di Loki e del Marvel Cinematic Universe è senza ombra di dubbio The Falcon and the Winter Soldier, la serie con protagonisti Anthony Mackie e Sebastian Stan rispettivamente nei ruoli di Sam Wilson e Bucky Barnes.

Ricca di azione, colpi di scena e sequenze al cardiopalma, The Falcon and the Winter Soldier ha uno stile e un tipo di narrazione più vicini ai film del franchise Marvel rispetto a WandaVision: chi ama battaglie epiche e combattimenti conditi con una buona dose di ironia troverà nella serie tutto quello che cerca in un cinecomic.

Esattamente come la serie dedicata a Sam e Bucky, anche Loki è entrata fin da subito nel vivo dell'azione, regalandoci due episodi movimentati e colmi di momenti memorabili.

Dark

La trama di Loki prende le mosse dagli eventi narrati in Avengers: Endgame, col fratello di Thor che, dopo aver rubato il Tesseract, dà vita a una propria versione alternativa e viene per questo catturato dalla Time Variance Authority.

La serie affronta dunque le tematiche del viaggio nel tempo, delle varianti e delle linee temporali alternative. Argomenti affascinanti e complessi, che hanno fatto la fortuna di numerosi film e serie TV, tra cui, tra le più recenti, Dark.

Come in Loki, anche nella serie di Baran bo Odar scopriamo l'esistenza di più universi alternativi e veniamo messi di fronte alla possibilità di viaggiare avanti e indietro nel tempo, facendo la conoscenza di numerose versioni degli stessi personaggi: da Jonas al viaggiatore fino ad arrivare ad Adam, da Martha a Eva, da Mikkel a Michael.

Doctor Who

Se si parla di viaggi nel tempo, è impossibile non citare Doctor Who. Il classico della TV britannica è una pietra miliare della serialità di genere fantascientifico.

Con la cabina blu e il cacciavite sonico, il Dottore viaggia attraverso il tempo e lo spazio incontrando personaggi storici e alieni strampalati, visitando epoche del passato e scoprendo una miriade di futuri possibili. L'unica regola da seguire? Non intervenire su alcuni eventi cardine detti "punti fissi nel tempo", altrimenti si rischiano paradossi troppo grandi che l'Universo non può reggere.

Curiosamente un episodio della quarta stagione di Doctor Who ricorda incredibilmente il secondo di Loki: in entrambe le serie i protagonisti visitano Pompei poco prima che la città venga distrutta dall'eruzione del Vesuvio.

Fringe

La prima puntata di Loki si apre col dio dell'inganno che interviene nello spazio-tempo creando una variante, una nuova versione di se stesso che dà vita a una linea temporale alternativa. Una trama che, in un certo senso, ricorda un po' la macrostoria di Fringe.

Nella serie di J.J. Abrams scopriamo che alla morte di suo figlio Peter, l'eccentrico Walter Bishop inizia a fare ricerche sulla scienza di confine e scopre la possibilità di viaggiare attraverso gli universi.

Il Peter che Walter rapisce e cresce, che apparteneva a un altro universo, può essere considerato una sorta di variante esattamente come il Loki protagonista della serie o come Lady Loki.

The Umbrella Academy

Se state amando Loki, quasi sicuramente sarete fan delle serie supereroistiche. Per questo motivo nella lista non poteva mancare The Umbrella Academy di Netflix. Tratta dal fumetto omonimo di di Gerard Way e Gabriel Bá, la serie racconta di un gruppo di fratelli adottivi dotati di straordinari poteri.

Il rapporto tra Luther, Allison, Diego, Klaus, Ben, Numero 5 e Vanya è caratterizzato da dinamiche familiari complesse, fatte di litigi, incomprensioni e rivalità, un po' come quello tra Loki e Thor, che alternano momenti in cui riescono ad andare d'amore e d'accordo ad altri in cui combattono su fronti opposti.

The Boys

In un universo televisivo in cui i supereroi spopolano, The Boys si distingue dalle altre serie dello stesso genere per la verve ironica e lo spirito politicamente scorretto che caratterizza la narrazione.

Come Loki e in misura ancora maggiore, Patriota, A-Train, Abisso e Stormfront agiscono sempre per il proprio tornaconto personale, e non hanno paura di ordire complotti e macchinazioni, mentire e macchiarsi perfino di omicidio, se questo significa mantenere il proprio status di membro dei Sette.

Inoltre, esattamente come accade agli Avengers, i Sup di The Boys sono dei veri e propri oggetti di culto agli occhi della gente comune, che guarda ai loro beniamini come fossero delle star del Cinema o della TV!

Misfits

Capostipite del filone supereroi politicamente scorretti è Misfits, serie britannica su un gruppo di ragazzi costretti a lavori socialmente utili che, a seguito di una misteriosa tempesta, acquistano tutti straordinarie abilità.

Spudorati, volgari, ma incredibilmente irresistibili, i cinque disadattati trovano nei nuovi poterI lo specchio delle loro personalità: Simon, timido e riservato, scopre di poter diventare invisibile; Curtis, ex corridore, impara a viaggiare nel tempo; Kelly, timorosa dei giudizi della gente, acquisisce l'abilità di leggere nel pensiero; Alisha, che ha sempre puntato sulla propria sensualità, dopo la tempesta non riesce più a toccare un uomo; mentre a Nathan, che si gode ogni attimo della propria vita, spetta l'immortalità.

Chi cerca un antieroe irriverente e sfacciato come Loki troverà in Nathan, Simon, Curtis, Kelly e Alisha pane per i propri denti.

Smallville

Ancora sul genere supereroi, non poteva mancare Smallville, un classico intramontabile della TV. Coi suoi dieci anni di programmazione, la longeva serie con protagonista Tom Welling ha accompagnato l'adolescenza di numerosi telespettatori, che hanno seguito con grande passione le vicende del giovane Clark Kent. 

Una delle figure più amate dal fandom di Smallville è sicuramente il villain Lex Luthor, che in quanto a scaltrezza e "malvagità" ricorda un po' il personaggio di Tom Hiddleston nel MCU.

The Night Manager

Anche se lontana anni luce da Loki per quanto riguarda la trama e le tematiche trattate, chi sta apprezzando l'interpretazione di Tom Hiddleston nella serie di Disney+ non può assolutamente perdersi The Night Manager, serie limitata del 2016 in cui l'attore interpreta il protagonista Jonathan Pine.

La complessa trama di The Night Manager, in cui l'ex soldato Pine cerca di vendicarsi del magnate Roper (colpevole di aver ucciso la ragazza che amava) permette a Tom Hiddleston di portare sullo schermo un personaggio tridimensionale regalandoci un'interpretazione indimenticabile.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca