8 serie simili a Fringe, per chi sente la mancanza della serie sci-fi di J.J. Abrams

Fringe ci ha raccontato la scienza di confine, lasciando un segno indelebile e insostituibile. Nonostante ciò, se avete nostalgia della serie sci-fi con Anna Torv, Joshua Jackson e John Noble, ci sono alcuni titoli che hanno con essa dei punti in comune.

Fox John Noble, Joshua Jackson e Anna Torv visti dal basso

Creata da J.J. Abrams, Alex Kurtzman e Roberto Orci, Fringe è una serie sci-fi prodotta per 5 stagioni dal 2008 al 2013 che ha lasciato il segno in chi ha avuto modo di guardarla.

Al centro della storia c’è l’agente dell’FBI Olivia Dunham (Anna Torv) che, insieme allo scienziato Walter Bishop (John Noble) e al figlio Peter Bishop (Joshua Jackson), è chiamata a indagare su alcuni avvenimenti inspiegabili che si verificano nel mondo e che pare seguano uno “schema” vero e proprio.

Olivia, Peter e Walter fanno parte della divisione Fringe di Boston, che si occupa di quella che è conosciuta come “scienza di confine”. Quando il volo 627 - decollato da Amburgo - atterra a Boston con passeggeri e intero equipaggio morti, Olivia richiede la collaborazione del dottor Walter Bishop con l’aiuto di Peter Bishop.

Viaggi nel tempo, universi alternativi, doppelgänger, mutaforma e tanti altri argomenti sono affrontati in questo piccolo grande gioiello televisivo, che è impossibile da rimpiazzare.

Se, però, avete amato le avventure della Fringe Division, ecco alcune serie TV da vedere (in ordine alfabetico) e che potreste apprezzare.

  1. Alcatraz
  2. Continuum
  3. FlashForward
  4. Haven
  5. Lost
  6. Manifest
  7. X-Files
  8. 22.11.63

1 - Alcatraz

Prodotta – tra gli altri – da J.J. Abrams, Alcatraz è andata in onda soltanto per una stagione nel 2012. Al posto di Olivia Dunham, troviamo la detective Rebecca Madsen (Sarah Jones), che lavora al San Francisco Police Department e si trova a indagare su uno strano caso di omicidio.

Durante le indagini, viene trovata quella che sembra essere l’impronta di Jack Sylvane (Jeffrey Pierce), criminale che si credeva fosse morto e che era rinchiuso nella prigione di Alcatraz.

Rebecca chiede aiuto a Diego SotoJorge Garcia, interprete di Hugo Reyes in Lost – esperto del carcere, che si accorge che Jack non è invecchiato e che non è il solo a far ritorno dal passato…

2 – Continuum

Ambientata a Vancouver nel 2077, Continuum è una serie sci-fi prodotta per 4 stagioni dal 2012 al 2015, che racconta della lotta tra una poliziotta e dei ribelli che viaggiano indietro nel tempo dal 2077 al 2012.

In un futuro distopico, la democrazia e i governi crollano. A comandare sono delle corporazioni. L’elevata sorveglianza privata ha eliminato la libertà civile.

Tutto ha inizio quando i Liber8, i ribelli della Resistenza condannati come terroristi, scappano dalla pena di morte viaggiando nel tempo al 2012 così da cambiare la storia e fare in modo che gli eventi del 2077 non si verifichino.

In modo imprevisto, però, anche Kiera Cameron (Rachel Nichols) è stata trasportata nel passato con loro.

Il suo obiettivo? Quello di fermare il gruppo e impedire che venga modificato il continuum temporale, entrando a far parte – sotto copertura - della polizia del 2012.

3 – FlashForward

Per chi ama i salti temporali, FlashForward è un’occasione ghiotta. Andata in onda per una sola stagione nel 2009 e basata sul romanzo Avanti nel tempo di Robert J. Sawyer, la serie prende il via il 6 ottobre 2009 quando tutte le persone del mondo svengono per due minuti e diciassette secondi.

In questo lasso di tempo, ogni persona ha avuto modo di vedere inspiegabilmente il proprio futuro: quello del 29 aprile 2010.

L'agente federale Mark Benford (Joseph Fiennes) analizza quanto accaduto su una lavagna fatta di nomi e foto, cercando di capire l’origine del flashforward che ha permesso a tutti di dare uno sguardo sul futuro.

4 – Haven

Tratto dal romanzo Colorado Kid di Stephen King, Haven ha raccontato per 5 stagioni – dal 2010 al 2015 – la storia dell’agente dell’FBI Audrey Parker (Emily Rose), la quale viene inviata a Haven nel Maine per seguire un caso.

Quando giunge sul luogo, la ragazza conosce Nathan Wuornos (Lucas Bryant), agente di polizia e figlio dello sceriffo Garland Wuornos (Nicholas Campbell).

Audrey decide di restare nella cittadina per indagare sui cosiddetti “problemi”, ovvero delle abilità psicofisiche che possiedono alcuni abitanti e che sembrano avere origini antiche.

L’agente Parker scopre, poi, una foto del 1983 in cui appare quella che sembra essere lei stessa, in occasione del ritrovamento di un cadavere.

Quando fa la sua comparsa anche un’agente dell’FBI che dice di chiamarsi Audrey Parker – e che ha i suoi stessi ricordi – il mistero si infittisce…

5 – Lost

Tappa obbligata per chi ama Fringe è Lost. Creata da J.J. Abrams, Jeffrey Lieber e Damon Lindelof, la serie è stata prodotta per 6 stagioni dal 2004 al 2010, cambiando per sempre il mondo delle serie televisive: la serie è considerata una delle migliori di tutti i tempi, apprezzata sia dal pubblico che dalla critica e carica di elementi mitologici, scientifici e filosofici.

Tutto ha inizio quando, il 22 settembre 2004, l’aereo di linea 815 della Oceanic Airlines, in volo da Sydney e diretto a Los Angeles, precipita su un’isola apparentemente disabitata ricca di segreti e misteri che si susseguono.

Quarantotto sono i sopravvissuti allo schianto che restano in attesa dei soccorsi che, però, non arrivano.

Non passa molto tempo prima che ci si accorga che l’isola è teatro di eventi inspiegabili, dal quale pare sia impossibile scappare...

6 – Manifest

Creata da Jeff Rake e prodotta per 3 stagioni dal 2018 al 2021, anche Manifest racconta la storia di un volo aereo dal quale prende il via il mistero che avvolge la serie: il volo 828 della Montego Air – che dalla Giamaica deve atterrare a New York – scompare nel nulla per ben cinque anni, prima di riapparire improvvisamente senza che nessuno a bordo sia invecchiato.

I centonovantuno passeggeri e l’equipaggio vengono a conoscenza del fatto che, se per loro sono trascorse soltanto poche ore dal decollo, per il resto del mondo la vita è andata avanti piangendo – per quasi sei anni - la loro presunta morte.

Al loro ritorno alla vita normale, i passeggeri iniziano a essere tormentati da alcune “chiamate”…

7 – X-Files

Fringe si è ispirato in parte al più famoso X-Files, addentrandosi tra futuri distopici, eventi soprannaturali e viaggi nel tempo.

Ideata da Chris Carter, X-Files non ha bisogno di presentazioni e ci ha accompagnati per 11 stagioni e 2 film: dal 1993 al 2002 con le prime stagioni, il film X-Files - Il film (The X-Files) del 1998, la pellicola X-Files - Voglio crederci (The X-Files: I Want to Believe) del 2008 e poi dal 2016 al 2018, quando è tornato con il revival.

Gli agenti dell’FBI Fox Mulder (David Duchovny) e Dana Scully (Gillian Anderson) si occupano di casi inspiegabili e di natura soprannaturale, con particolare attenzione a eventi che avrebbero a che fare con alieni e UFO.

Se Mulder è sicuro della loro esistenza – certezza alimentata dalla convinzione che la sorella sia stata rapita da alieni - Scully è una donna di scienza che si dimostra – almeno inizialmente – scettica.

8 – 22.11.63

Infine, per chi ha amato Fringe, da segnalare è anche 22.11.63, miniserie del 2016 composta da una sola stagione.

Basata sul romanzo 22/11/63 di Stephen King, la serie è prodotta da quest’ultimo con J.J. Abrams, Bridget Carpenter e Bryan Burk.

La storia vede al centro l’insegnante di liceo Jake Epping (James Franco) che si trova a vivere un’esperienza fuori dal comune: viaggiare nel tempo e cercare di fermare l’omicidio di John Fitzgerald Kennedy, cambiando la storia…

E adesso, che il binge watching abbia inizio!

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca