Candyman esce il 26 agosto: cosa devi sapere sul remake dell'horror cult

Dalla leggenda di Naceur alle case Cabrini-Green del 2021 in cui è ambientato il film, le sale si preparano ad accogliere il "sequel spirituale" (come lo definisce la regista Nia DaCosta) del cult movie con Tony Todd.

Universal Pictures Yahya Abdul-Mateen II in una scena del film Candyman

L'estate è la stagione perfetta per l'horror e, tra i tanti racconti spaventosi pronti ad invadere le sale, ce n'è uno molto atteso dai fan del genere e che promette di fare davvero paura: Candyman di Nia DaCosta.

Prodotto da Jordan Peele, il regista e sceneggiatore di Scappa – Get Out e Noi, il film è il remake di Candyman – Terrore dietro lo specchio, cult movie del 1992 basato sul racconto Il proibito di Clive Barker (presente nel quinto volume dell'antologia Il libro di sangue) e primo capitolo di una trilogia completata da L'inferno nello specchio (1995) e Il giorno della morte (1999).

L'originale, diretto dal britannico Bernard Rose e caratterizzato dalle musiche agghiaccianti di Philip Glass, ha per protagonista assoluto l'inquietante Tony Todd nei panni del Candyman del titolo, l'evocazione dell'uomo nero con un uncino al posto della mano che si materializza per commettere tremendi omicidi senza risparmiare nessuno, bambini compresi.

Cosa c'è da attendersi da questo "sequel spirituale" (come lo definisce la regista) di uno dei film dell'orrore più citati, omaggiati e venerati di tutti i tempi? Scopriamolo insieme.

La leggenda di Candyman, dall'originale al remake

Candyman – Terrore dietro lo specchio affrontava tematiche ancora oggi attuali e urgenti come l'emarginazione sociale, il degrado urbano e la segregazione razziale. Il remake scava a fondo nelle origini del personaggio: la leggenda di Naceur.

Da vivo, prima di diventare un serial killer, Candyman è Daniel Robitaille, il figlio di uno schiavo di una piantagione della Louisiana. Ma non è uno schiavo nero come tutti gli altri: il padre si è arricchito inventando un sistema di produzione in serie di scarpe dopo la Guerra civile e il figlio ha potuto studiare e crescere in un ambiente agiato.

Daniel ha un talento eccezionale: è un artista dal tocco unico. È per questo motivo che Sullivan, un facoltoso proprietario terriero della zona, lo ingaggia per fargli dipingere il ritratto della figlia Caroline. I due giovani si conoscono e si innamorano: lo scandalo scoppia quando Caroline resta incinta. Nella Louisiana dell'Ottocento è inconcepibile una relazione tra una bianca e un afroamericano.

Universal PicturesUn'animazione del film Candyman
Lo spirito del Candyman

I genitori di lei vogliono "giustizia" e accusano David di aver sedotto e stuprato la ragazza. Si scatena una caccia all'uomo: David viene braccato, linciato e torturato dall'intero paese. Prima gli amputano la mano destra con una sega arrugginita, poi lo cospargono di miele sottratto dai favi e lo fanno pungere a morte dallo sciame di api inferocite, mentre la folla lo schernisce gridando "Candyman! Candyman!".

L'ultima umiliazione è metterlo dinanzi ad uno specchio per mostrargli il risultato delle punture, prima di bruciarne il cadavere su una pira. È lì dentro, in quella superficie riflettente, che la sua anima rimane intrappolata. La leggenda vuole che, da allora, se si ripete il suo nome per cinque volte davanti ad uno specchio, lui appare nel riflesso pronto ad uccidere, risultando invisibile agli occhi altrui.

La trama del sequel horror

Candyman del 2021 è ambientato come il suo predecessore a Chicago, nel quartiere Cabrini-Green. La differenza sostanziale è che in questo distretto sono cambiate parecchie cose rispetto al 1992: un tempo quella zona era popolata da palazzoni tetri e degradati, le case Cabrini-Green erano il più tristemente famoso complesso di alloggi popolari. Il giornalista Ben Austen racconta le mutazioni di Cabrini-Green dall'inizio del secolo agli anni '90 in un articolo sul Chicago Tribune.

Oggi è intervenuta la gentrificazione e Cabrini-Green è diventato un quartiere alla moda, pieno di artisti, millennials e movida. È qui che è arrivato in cerca d'ispirazione Anthony McCoy, il bambino rapito e usato come esca da Candyman nell'originale. Anthony è diventato un visual artist e vive con la fidanzata Brianna Cartwright, appassionata direttrice di una galleria d'arte.

Universal PicturesYahya Abdul-Mateen II in una scena del film Candyman
Anthony si aggira per Cabrini-Green

William, un amico di Anthony, gli racconta la leggenda di Candyman e l'artista vuole subito saperne di più. McCoy decide allora di scoprire se l'oscura presenza che aleggia nel quartiere esista davvero. Il presagio di sventura ormai è avviato e lo spirito vendicatore esce allo scoperto, attirato non solo dal "dolce profumo del sangue": Candyman sta cercando un sostituto che prenda il suo posto.

Nel corso dei secoli, lo "sciame" si è alimentato ed è diventato tutti i neri ingiustamente picchiati a morte da razzisti e forze dell'ordine. Il Candyman che conosciamo è soltanto uno dei tanti che il sistema e le diseguaglianze hanno generato durante gli anni. L'aggiornamento ai tempi di George Floyd e del Black Lives Matter è evidente: Anthony lo scoprirà sulla propria pelle, scavando in un passato complesso che mina la sua sanità mentale e scatenando un'ondata di violenza incontrollabile.

Universal PicturesYahya Abdul-Mateen II in una scena del film Candyman
Sulle tracce di Candyman

Il cast di Candyman e i loro personaggi

Anthony McCoy è interpretato da Yahya Abdul-Mateen II, vincitore di un Emmy per il suo Dr. Manhattan di Watchmen e apprezzato in The Get Down, Noi e Il processo ai Chicago 7. Teyonah Parris, la Monica Rambeau di WandaVision vista in Se la strada potesse parlare, Chi-Raq e Mad Men, è la fidanzata Brianna, mentre William ha il volto di Colman Domingo, il Victor Strand di Fear the Walking Dead e Ali di Euphoria.

Non può mancare Tony Todd, lo storico Candyman della trilogia originale. In un'intervista concessa a Bloody Disgusting, l'attore 67enne definisce l'horror di Nia DaCosta "una continuazione del primo film" e si augura che l'eventuale successo al botteghino possa condurre ad una prosecuzione del franchise.

Ecco il cast principale del film con i rispettivi personaggi.

  • Yahya Abdul-Mateen II: Anthony McCoy
  • Teyonah Parris: Brianna Cartwright
  • Nathan Stewart-Jarrett: Troy Cartwright
  • Colman Domingo: William Burke
  • Tony Todd: Daniel Robitaille / Candyman
  • Vanessa Estelle Williams: Anne-Marie McCoy
  • Rebecca Spence: Finley Stephens
  • Cassie Kramer: Helen Lyle / Caroline Sullivan
  • Kyle Kaminsky: Grady Smith
  • Christiana Clark: Danielle Harrington
  • Brian King: Clive Privler
  • Torrey Hanson: Jack Hyde

La regista Nia DaCosta

Candyman è sceneggiato da Jordan Peele con Win Rosenfeld e diretto da Nia DaCosta, la regista di Harlem che ha esordito nel 2018 con Little Woods, thriller con Tessa Thompson e Lily James presentato con successo al Tribeca Film Festival e acclamato dalla critica statunitense.

DaCosta è stata scelta da Marvel Studios per sostituire Anna Boden e Ryan Fleck alla regia di Captain Marvel 2, il sequel delle avventure della supereroina interpretata da Brie Larson che si chiamerà The Marvels. Sarà la prima donna nera a dirigere un cinecomic della Casa delle Idee.

Durante il Nightstream Film Festival, la regista ha anticipato che il suo Candyman pigerà sul pedale del body horror (ha imposto a tutta la sua troupe la visione di La mosca di David Cronenberg prima dell'inizio delle riprese) e punta a "entrare nella testa del pubblico e a "disturbarlo visceralmente".

Le opere visive, le animazioni crude e i giochi di ombre che si vedono nel film sono realizzati da Manual Cinema, il collettivo di design fondato da Drew Dir, Sarah Fornace, Ben Kauffman, Julia Miller e Kyle Vegter.

L'uscita di Candyman al cinema

Girato tra l'agosto e il settembre del 2019 a Chicago nell'area di North Park, Candyman è stato duramente colpito dalla crisi delle uscite causata dalla pandemia, che ha costretto Universal Pictures a riprogrammare il film tre volte.

L'esordio nelle sale avrebbe dovuto tenersi il 12 giugno 2020, poi è stato posticipato al 25 settembre e di nuovo spostato al 16 ottobre, un mese più in là di quanto Universal avesse prospettato. Quando tutto sembrava pronto, Candyman è slittato ancora.

Poster Candyman
FILM

Candyman

2021
Vota!
  • Genere: Horror, Thriller
  • Regia: Nia DaCosta
  • Sceneggiatura: Clive Barker, Jordan Peele, Win Rosenfeld
  • Cast: Yahya Abdul-Mateen II, Teyonah Parris, Tony Todd, Nathan Stewart-Jarrett, Colman Domingo guarda tutto il cast

La fase post-pandemica e la partenza bruciante al box-office di Fast & Furious 9 - The Fast Saga hanno finalmente convinto Universal. Candyman esce il 26 agosto 2021, in Italia in contemporanea con gli Stati Uniti, dove è vietato ai minori di 17 anni: gli amanti dell'horror esultano.

Leggi anche

      Cerca